9 Mar [19:53]

La FIA conferma
La GP2 si trasforma in F2

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Il nome GP2 Series va ufficialmente negli archivi del motorsport. Come anticipato in giornata da Italiaracing, la categoria cadetta si trasforma in FIA Formula 2 Championship: il Consiglio Mondiale tenutosi oggi a Ginevra ha ratificato il cambio di identità del campionato, grazie all'accordo raggiunto tra la Federazione e il Formula One Group guidato da Liberty Media.

Si va così a completare il lavoro fatto in questi anni dalla FIA per creare una filiera precisa verso la F1, comprendente Formula 4 e Formula 3: "È un passo molto importante, sarà una grossa opportunità per i giovani piloti", ha commentato il presidente Jean Todt.

La GP2 era nata nel 2005 per rimpiazzare la F3000 Internazionale, che nel tempo aveva perso interesse e spettacolo. Questa F2 ne sarà di fatto la continuazione, sempre sotto la regia di Bruno Michel. "Dopo 12 stagioni che hanno regalato un grandissimo show ai tifosi, portando 28 piloti a un posto in F1, compresi due campioni del mondo (Nico Rosberg e Lewis Hamilton, ndr), abbiamo deciso insieme alla FIA di diventare il campionato di Formula 2", sottolinea infatti il manager francese.



"Le categorie propedeutiche e soprattutto la F2 sono attività strategiche per il Formula One Group", ha rimarcato l'amministratore delegato Chase Carey. Almeno per il 2017, all'atto pratico cambierà comunque poco: la partenza è prevista nel weekend del 15/16 aprile in Bahrain, e resta confermato in blocco il calendario di 11 tappe già annunciato lo scorso 27 gennaio, sempre a supporto della Formula 1 ad eccezione dell'evento di Jerez. Verrà ovviamente mantenuto lo stesso pacchetto tecnico, con la Dallara GP2/11 gommata Pirelli che si appresta a vivere la sua settima stagione agonistica in attesa di un'erede ancora da definire.

A livello storico, il marchio F2 torna a essere utilizzato per la prima volta dal 2012, quando sparì la serie low-cost promossa dalla MotorSport Vision di Jonathan Palmer. Un'alternativa voluta nel 2009 da Max Mosley, all'epoca presidente FIA, per andare incredibilmente contro alla stessa GP2. Il "vero" campionato di Formula 2, però, è quello esistito fra il 1967 e il 1984, prima di lasciare il testimone alla F3000. Dopo 33 anni, insomma, il cerchio si chiude.

Il calendario Formula 2 2017

16 aprile - Sakhir (Bahrain)
14 maggio - Barcellona (Spagna)
27 maggio - Montecarlo (Monaco)
25 giugno - Baku (Azerbaijan)
9 luglio - Spielberg (Austria)
16 luglio - Silverstone (Gran Bretagna)
30 luglio - Budapest (Ungheria)
27 agosto - Spa (Belgio)
3 settembre - Monza (Italia)
8 ottobre - Jerez (Spagna)
26 novembre - Abu Dhabi (UAE)

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone