formula 1

La Racing Point copia la Mercedes?
Green: "Cambio radicale rischioso"

Massimo Costa

La somiglianza della Racing Point RP20 con la Mercedes W10 dello scorso anno appare...

Leggi »
Mondiale Rally

Evans, il quarto incomodo
"Alle gare senza obiettivi"

Massimo Costa

Il 2020 deve essere l'anno di Thierry Neuville, abbonato nel laurearsi vice campione. Il 2020...

Leggi »
15 Gen [11:38]

Ghiotto-Kirchhofer-Caldwell a Bathurst
con l'Aston Martin del team R-Motorsport

Marco Cortesi

Si concretizza con la 12 Ore di Bathurst l’investimento invernale del team R-Motorsport nei giovani piloti. La scuderia inglese di casa Aston Martin porterà in pista nella classicissima australiana un trio composto da Luca Ghiotto, Olli Caldwell e Marvin Kirchhofer.

Sul temibile tracciato che si snoda su Mount Panorama, con elevazioni estreme e pochissime vie di fuga, il ventitreenne veneto farà il suo esordio in Gran Turismo, per un programma molto promettente sia in termini attuali, con la partecipazione nelle gare per vetture GT3, sia per il futuro, dato che R-Motorsport è “indiziata” per un programma nella classe Hypercar del WEC. Ghiotto, autore proprio nel Mondiale di un ottimo esordio con la Ginetta LMP1, verrà affiancato dal diciassettenne Caldwell. L’inglese non è un debuttante assoluto, ma poco ci manca: ha già corso la 12 Ore di Abu Dhabi in GT4 e proviene dalla Formula Regional europea.

Per Kirchhofer si tratterà del terzo anno in casa R-Motorsport dopo aver debuttato in GT nel 2016, al termine della carriera in monoposto. Oltre all’Aston Martin, ha corso anche con la Corvette nell’ADAC GT, chiudendo terzo nel 2018. Per lui è la seconda apparizione a Bathurst con il team, avendo concluso secondo nel 2019.

La seconda vettura vedrà presente un equipaggio di profilo altissimo capitanato dal cinque volte campione IndyCar Scott Dixon. Insieme a lui Jake Dennis, presenza stabile nella line-up R-Motorsport, e Rick Kelly, già campione del V8 Supercars e due volte vincitore della Bathurst 1000.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone