formula 1

Albon, Imola la tappa decisiva?
La conferma in Red Bull passa da qui

Jacopo Rubino

La gara di Imola potrebbe essere il crocevia per il futuro di Alex Albon. In gio...

Leggi »
Mondiale Rally

Italia Sardegna, finale
Sordo resiste e trionfa

Jacopo Rubino

Per il secondo anno consecutivo Dani Sordo trionfa al Rally d’Italia Sardegna: pilota Hyun...

Leggi »
12 Set [16:21]

Sprint a Magny Cours, qualifica 1
Pole a Stolz e alla Mercedes HRT

Maurizio Voltini

Confermando le prestazioni delle prove libere del compagno di equipaggio Maro Engel, con la stessa Mercedes HRT #88 Luca Stolz si è assicurato sui 4.411 metri del circuito di Magny-Cours la pole position di gara 1, staccando il tempo di 1'36"114 proprio sotto la bandiera a scacchi di fine sessione.

Il turno di qualifica del sabato, in questa seconda prova sprint del GT World Challenge Europe, è stato a lungo combattuto sul filo dei millesimi. Tanto che fino a 40 secondi dalla fine, quando Steven Palette (Audi Sainteloc #26) si era messo momentaneamente davanti a tutti per 21 millesimi con 1'36"410, avevamo i primi sei piloti racchiusi in 1 decimo di secondo. Poi, è arrivata la zampata finale di Stolz che ha staccato tutti di oltre 2 decimi, salvo Mikael Grenier (Lamborghini Emil Frey #14) che pure lui all'ultimo giro si è portato secondo a 77 millesimi. Palette resta comunque terzo e primo dei Silver.

Ottima prestazione di Tommaso Mosca con l'Audi #55 di Attempto Racing (condivisa con Mattia Drudi): quando mancano 4 minuti alla fine delle qualifiche, segna 1'36"517, tempo che in quel momento lo porta primo scavalcando Ezequiel Perez Companc (Mercedes Madpanda #90) e che gli assegna la quarta posizione sullo schieramento seguito proprio da Perez Companc.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Raffaele Marciello ha finora svettato nelle prove libere notturne – e quindi promette bene nella gara di stasera che, ricordiamo, si svolgerà alle 22,15 – ma in questa occasione è stato sostituito dal coequipier Timur Boguslavskly al volante della Mercedes Akka ASP #88: il russo ha ottenuto il quindicesimo crono. Giacomo Altoè ha invece difeso direttamente le proprie chance sulla Lamborghini Huracan #163 dell'Emil Frey Racing, concludendo con il decimo tempo.

Tra gli AM, svetta infine Chris Froggatt con la Ferrari Sky Tempesta #93 condivisa con Eddie Cheever, al sedicesimo posto assoluto. Sempre tra gli AM, le altre Ferrari #92 di Sky Tempesta con Giancarlo Fisichella e #52 di AF Corse con Andrea Bertolini sono state portate rispettivamente al ventesimo e ventunesimo posto da Jonathan Hui e da Louis Machiels.

Sabato 12 settembre, qualifica 1

1 - Luca Stolz (Mercedes-AMG) - HRT - 1'36"114
2 - Mikael Grenier (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 1'36"191
3 - Steven Palette (Audi R8 LMS) - Sainteloc - 1'36"410
4 - Tommaso Mosca (Audi R8 LMS) - Attempto - 1'36"517
5 - Ezequiel Perez Companc (Mercedes-AMG) - Madpanda - 1'36"521
6 - Charles Weerts (Audi R8 LMS) - WRT - 1'36"557
7 - Aurelien Panis (Lexus RCF) - Tech 1 - 1'36"578
8 - Arthur Rougier (Audi R8 LMS) - Sainteloc - 1'36"597
9 - Jim Pla (Mercedes-AMG) - Akka ASP - 1'36"648
10 - Giacomo Altoè (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 1'36"650
11 - Oscar Tunjo (Mercedes-AMG) - Toksport WRT - 1'36"705
12 - Ryuichiro Tomita (Audi R8 LMS) - WRT - 1'36"742
13 - Nicolas Schöll (Audi R8 LMS) - Attempto - 1'36"810
14 - Mick Wishofer (Mercedes-AMG) - Toksport WRT - 1'36"849
15 - Timur Boguslavskly (Mercedes-AMG) - Akka ASP - 1'36"923
16 - Chris Froggatt (Ferrari 488) - SKY Tempesta - 1'36"926
17 - Nelson Panciatici (Bentley Continental) - CMR - 1'36"927
18 - Hugo Chevalier (Bentley Continental) - CMR - 1'37"096
19 - Jusuf Owega (Audi R8 LMS) - WRT - 1'37"145
20 - Jonathan Hui (Ferrari 488) - SKY Tempesta - 1'37"199
21 - Louis Machiels (Ferrari 488) - AF Corse - 1'38"227
22 - Valentin Pierburg (Mercedes-AMG) - SPS - 1'38"469
23 - Lee Mowle (Mercedes-AMG) - ERC - 1'39"815

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone