formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – 2° giorno finale
Neuville 1°, Ogier risponde a Sordo

Michele Montesano Non è cambiata la musica nel secondo giro pomeridiano del Rally di Spagna, undicesima prova del WRC 2021....

Leggi »
1 Giu [17:41]

Iron Lynx protagonista
a Le Castellet e Brno

Un altro doppio appuntamento ha atteso il team Iron Lynx nello scorso fine settimana. La squadra italiana ha infatti schierato due vetture nel Ferrari Challenge Europe a Brno in Repubblica Ceca e tre vetture nel Fanatec GT World Challenge Europe powered by AWS Endurance Cup al Paul Ricard in Francia. La novità in quest'ultimo appuntamento è stata il debutto dell'equipaggio Iron Dames, il primo interamente femminile nella storia della serie.

A Brno, è stata nuovamente Michelle Gatting a conquistare la pole position per entrambe le gare, ma la prima corsa del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli è stata segnata da numerosi incidenti e da un lungo periodo di neutralizzazione, che ha visto la safety car in pista, compromettendo sia la gara di Gatting, seconda sul traguardo, sia quella del compagno di squadra Arno Dahlmeyer. In gara due, Arno è passato dal decimo al quinto posto di classe, mentre Michelle al termine di una lunga battaglia ha conquistato l'ennesimo podio, oltre al giro più veloce, consolidando la sua leadership in campionato.

Nelle qualifiche della 1000 km del Paul Ricard, è stata la vettura #71 Iron Lynx di Antonio Fuoco, Callum Ilott e Davide Rigon a conquistare un posto in prima fila per la loro Ferrari 488 GT3 Evo 2020, mentre Nicklas Nielsen, nella Fanatec Esports GT Pro Series, sperava di ripetere il suo precedente podio di Monza, ma ha avuto un problema al computer, assicurandosi comunque  il quinto posto di classe alla bandiera a scacchi. 

Nella 1000Km, l'auto #83 di Iron Dames pilotata da Sarah Bovy e Doriane Pin - alla sua prima gara in notturna - ha fatto buoni progressi. Inizio promettente anche per Côme Ledogar e Nicklas Nielsen, che hanno poi ceduto il volante ad Alessandro Pier Guidi in sesta posizione per lo stint finale, mentre sulla vettura #71 Davide Rigon e Callum Ilott della Ferrari Driver Academy, hanno lasciato spazio ad Antonio Fuoco per sferrare l'attacco finale dal quarto posto.

Nelle fasi conclusive di gara, disputate ormai in notturna, Fuoco ha dato grande battaglia, portando la Ferrari al secondo posto, con Pier Guidi quinto, a soli sei secondi dalla vetta. Katherine Legge nel frattempo ha consolidato il sesto posto di classe per la squadra Iron Dames. Dopo la bandiera a scacchi, è però arrivata una penalità per la vettura #71, a causa di un'irregolarità durante l'ultimo pit stop, facendo scendere la vettura al quinto posto in classifica, appena dietro la #51 al quarto.

Giacomo Piccini, Team Principal, ha commentato: “Siamo incredibilmente orgogliosi di tutti i nostri piloti impegnati nella gara del GT World Challenge. Abbiamo combattuto con entrambe le vetture, che sono arrivate a pochi secondi dalla testa dopo sei ore di gara. Abbiamo conquistato punti importanti per il campionato e non vediamo l'ora di un'altra dura battaglia alla 24 Ore di Spa. L'auto dell'Iron Dames ha raggiunto tutti i suoi obiettivi al primo tentativo, completando la gara e guadagnando posizioni, quindi Doriane, Sarah e Katherine hanno buone ragioni per sentirsi molto soddisfatte. Anche Michelle e Arno hanno dimostrato di essere veloci a Brno. Michelle ha corso pensando al campionato ed è stata in grado di aumentare il proprio vantaggio in classifica”.

Il prossimo fine settimana il team Iron Lynx sarà nuovamente in azione nella European Le Mans Series e nela Michelin Le Mans Cup al Paul Ricard, oltre alla Formula 4 Italia a Misano.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone