formula 1

FIA e F1, missione compiuta:
approvate le regole sui motori 2026

Finalmente. Dopo mesi, per non dire un paio d'anni, di trattative e discussioni, sono ufficialmente confermate le regole ...

Leggi »
formula 1

Misure anti porpoising dal 2023:
la delibera FIA con un compromesso

Nel Consiglio Mondiale di oggi, oltre ad approvare le power unit 2026, la FIA ha deliberato le misure in vigore dal 2023 cont...

Leggi »
formula 1

Verstappen non ha dubbi: "La Ferrari
più competitiva della mia Red Bull"

Il suo ruolino di marcia è impeccabile, la stagione 2022 è senza dubbio una delle migliori della sua carriera. Otto le vitto...

Leggi »
World Endurance

Ferrari prosegue i test della LMH
Cosa nasconde la livrea mimetica

Michele Montesano È un’estate intensa e priva di soste quella del reparto Ferrari Competizioni GT. Gli uomini di Maranello ...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Dino Beganovic
“Tanto lavoro con Prema dietro i miei successi”

Una partenza eccezionale, con sette podi nelle prime sette gare della stagione. Quello di Dino Beganovic, pilota della Ferrar...

Leggi »
Formula E

Vandoorne, l'ennesimo campione che
la F1 ha snobbato con troppa fretta

Nelson Piquet, Sebastien Buemi, Lucas Di Grassi, Jean-Eric Vergne (due volte), Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Stoffel...

Leggi »
3 Ago [12:58]

Marciello, un 2023 sempre con AMG
Poi BMW, Lambo o ancora Mercedes

Massimo Costa 

Sono giornate febbrili per Raffaele Marciello, il pilota italiano che senza ombra di dubbio possiamo definire come il migliore in assoluto nel panorama internazionale del GT World Challenge. Fresco del successo alla 24 Ore di Spa, Marciello ha vinto di tutto e di più per i colori AMG Mercedes, marchio al quale rimarrà legato anche nel 2023, quando il suo contratto con il costruttore di Stoccarda terminerà. Il manager di Raffaele da diversi anni, l'ottimo Alessandro Nolli Brianzi (che gestisce anche altri piloti nel panorama Gran Turismo), si sta dando da fare per non far perdere al suo pupillo il giusto treno per il futuro. Perché si sa, con l'avvento dei costruttori che stanno realizzando prototipi Hypercar e LMDh, il mercato è agitatissimo.

Da quel che Italiaracing ha raccolto nei giorni vissuti a Spa per la 24 Ore, sono state molteplici le voci che hanno coinvolto Marciello. La Mercedes di certo non lo vuole perdere ed è pronta a prolungargli il contratto ben oltre il 2023, benché al momento i programmi siano limitati alla categoria GT3 , ma ci sono ghiotte possibilità provenienti da altri costruttori. Tutti lo vogliono, in primis la BMW che gli sta facendo una spietata corte, poi la Lamborghini, che ha già annunciato Andrea Caldarelli e Mirko Bortolotti per il programma LMDh che scatterà nel 2024 (e con Marciello al loro fianco sarebbe un tris di piloti tutto italiano da sballo), infine non manca la Porsche che ha bussato alla porta di Raffaele per un sondaggio, anche se nel loro caso i sedili appaiono già ben definiti.

Insomma, Marciello è l'uomo mercato, il pilota del momento, non gli resta che giocare al meglio le proprie carte.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone