formula 1

Doppietta con pasticcio per la McLaren
Hamilton che grinta, Verstappen infantile

La prima vittoria in F1 di Oscar PIastri è arrivata dopo un anno e mezzo di presenza nel Mondiale, 35 Gran Premi. Terzo e sec...

Leggi »
formula 1

Budapest - La cronaca
Piastri e Norris, dominio con polemica

Ultimo giro - Piastri vince il suo primo GP di F1, secondo Norris ed è doppietta McLaren. Bella gara di Hamilton terzo con la...

Leggi »
Formula E

Londra – Gara 2
Wehrlein campione, disfatta Jaguar

Michele Montesano Non poteva esserci finale più avvincente. La decima stagione di Formula E si è decisa negli ultimi giri del...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet – Gara 3
Nakamura-Berta vince di strategia

1 – Kean Nakamura-Berta – Prema – 13 giri in 32’35”5972 – Gustav Jonsson – Van Amersfoort – 0”8703 – Tomass Stolcermanis – Pr...

Leggi »
Regional by Alpine

Le Castellet - Gara 2
Giusti domina sul bagnato

Con una splendida prova di forza su asfalto bagnato, Alessandro Giusti è riuscito a ripetere sul circuito Paul Ricard di Le C...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Finale
Rovanperä 1°, a Tänak il Super Sunday

Michele Montesano Ancora una doppietta Toyota, ancora una vittoria da parte di Kalle Rovanperä. Conquistando il Rally di Lett...

Leggi »
7 Giu [21:08]

Le Mans – Qualifica
Fuoco nel tripudio Ferrari

Michele Montesano

Il Circuit de la Sarthe si è tinto di rosso al termine delle qualifiche della 24 Ore di Le Mans. Le vetture del Cavallino Rampante hanno dominato sia nella classifica assoluta che in GT lasciando solamente le briciole agli avversari. Le Ferrari accedono quindi dalla porta principale all’Hyperpole, visto che solamente i migliori otto di ogni categoria domani si giocheranno la partenza dal palo della classica dell’Endurance.

Autore della pole a Sebring, Antonio Fuoco si è ripetuto anche in Francia. Al termine di una sessione tirata e inframezzata da due bandiere rosse e numerose Slow Zone, il calabrese è riuscito a siglare il riferimento con un crono di 3’25”213. Lotta tutta in casa Ferrari AF Corse, visto che Alessandro Pier Guidi ha stabilito il secondo crono con uno scarto di meno di due decimi dal compagno di squadra. Il pilota di Tortona è stato sfortunato perché, proprio nel suo tentativo veloce, ha trovato del traffico nelle ultime curve.



Questa volta le Toyota si sono dovute accontentare della seconda fila. Sia Josè Maria Lopez, terzo, che Brendon Hartley, quarto, sono stati costretti ad abortire l’ultimo assalto per colpa delle bandiere gialle esposte sul tracciato. Distacchi minimi per le Porsche 963 LMDh di Frédéric Makowiecki e Felipe Nasr, bravi a conquistare la terza fila. A staccare il biglietto per l’Hyperpole anche le Cadillac (nella foto sopra) del pilota di casa Sebastien Bourdais ed Earl Bamber. Nulla da fare per Kevin Estre, nono e primo degli eliminati, che si è visto cancellare il miglior crono per aver oltrepassato i track limits.

Clamorosamente fuori entrambe le Peugeot. Staccati di oltre due secondi dalla Ferrari di Fuoco, Mikkel Jensen e Loïc Duval hanno concluso mestamente al decimo e undicesimo posto. Per la squadra francese l’avvio di Le Mans non è certamente dei migliori, le 9X8 hanno chiuso davanti solamente alla Cadillac dell’Action Express, le due Glickenhaus e la Vanwall.



Pietro Fittipaldi (nella foto sopra) si è confermato nuovamente al comando nella graduatoria riservata alle LMP2. Il pilota del Team Jota ha così reso meno amara la qualifica della Porsche LMDh della compagine inglese, senza tempi a causa di noie al sistema ibrido. Con un crono di 3’34”751, il brasiliano ha battuto Louis Deletraz per soli due millesimi. A sua volta il campione in carica della ELMS è riuscito a mettersi alle spalle un velocissimo Mirko Bortolotti, al volante dell’Oreca 07 Prema, e Paul Loup Chatin.

Buona anche la prestazione del Vector Sport, quinto grazie a Gabriel Aubry. Sesto crono per Reshad De Gerus che ha preceduto Dries Vanthoor, migliore di classe ProAm con l’Oreca del Racing Team Turkey, e il portacolori Prema Bent Viscaal. Eliminate dalla Hyperpole entrambe le United Autosports con Felipe Albuquerque subito fuori dai giochi dopo essersi scontrato con l’Alpine di Matthieu Vaxiviere alla Chicane Ford. Trentottesima assoluta la Corvette Camaro NASCAR condotta dall’esperto Mike Rockenfeller autore del crono di 3’47”976.



Doppietta Ferrari anche in LMGTE Am. Alessio Rovera (nella foto sopra) ha siglato il miglior crono di classe in 3’51”877 battendo Davide Rigon per soli trentasette millesimi. Nicky Catsburg ha piazzato la Corvette al terzo posto ripagando, così, il lavoro svolto dai meccanici dopo l’uscita di pista di Nicolas Varrone in FP1. Top 5 completata da Charlie Eastwood (Aston Martin ORT) e dall’ufficiale Ferrari Daniel Serra, in forze al team Kessel.

Sesto crono per l’Aston Martin di Gustav Birch, il quale ha preceduto le Ferrari 488 GTE di Ulysse De Pauw e di Kei Cozzolino. Fuori dai giochi tutte le Porsche, la 911 RSR più rapida è stata quella griffata Iron Lynx di Alessio Picariello settima. Sfortunato Matteo Cairoli, costretto a parcheggiare la sua Porsche a bordo pista per problemi meccanici.

Mercoledì 7 giugno 2023, qualifica

1 - Fuoco-Molina-Nielsen (Ferrari 499P) - Ferrari - 3'25"213
2 - Pier Guidi-Calado-Giovinazzi (Ferrari 499P) - Ferrari - 3'25"412
3 - Conway-Kobayashi-Lopez (Toyota GR010) - Toyota - 3'25"485
4 - Buemi-Hartley-Hirakawa (Toyota GR010) - Toyota - 3'25"749
5 - Cameron-Christensen-Makowiecki (Porsche 963) - Penske - 3'25"848
6 - Nasr-Jaminet-Tandy (Porsche 963) - Penske - 3'25"868
7 - Bourdais-Van der Zande-Dixon (Cadillac V-LMDh) - Cadillac - 3'25"924
8 - Bamber-Lynn-Westbrook (Cadillac V-LMDh) - Cadillac - 3'26"020
9 - Estre-Lotterer-Vanthoor (Porsche 963) - Penske - 3'26"900
10 - Di Resta-Jensen-Vergne (Peugeot 9X8) - Peugeot - 3'27"260
11 - Duval-Menezes-Müller (Peugeot 9X8) - Peugeot - 3'27"850
12 - Derani-Sims-Aitken (Cadillac V-LMDh) - Action Express - 3'27"960
13 - Dumas-Pla-Briscoe (Glickenhaus 007) - Glickenhaus - 3'28"497
14 - Mailleux-Berthon-Gutierrez (Glickenhaus 007) - Glickenhaus - 3'29"082
15 - Dillmann-Guerrieri-Vautier (Vanwall Vandervell 680) - Vanwall - 3'29"745
16 - Heinemeier Hansson-Fittipaldi-Rasmussen (Oreca 07-Gibson) - Jota - 3'34"751
17 - Andrade-Kubica-Delétraz (Oreca 07-Gibson) - WRT - 3'34"753
18 - Pin-Bortolotti-Kvyat (Oreca 07-Gibson) - Prema - 3'34"793
19 - Lafargue-Chatin-Hörr (Oreca 07-Gibson) - Idec - 3'34"839
20 - Cullen-Kaiser-Aubry (Oreca 07-Gibson) - Vector - 3'34"985
21 - de Gérus-Lomko-Pagenaud (Oreca 07-Gibson) - Cool - 3'35"105
22 - Yoluc-Gamble-Vanthoor (Oreca 07-Gibson) - RT Turkey - 3'35"176
23 - Ugran-Viscaal-Correa (Oreca 07-Gibson) - Prema - 3'35"392
24 - Sales-Beche-Hanley (Oreca 07-Gibson) - Nielsen - 3'35"453
25 - Pierson-Blomqvist-Jarvis (Oreca 07-Gibson) - United AS - 3'35"519
26 - Kurtz-Allen-Braun (Oreca 07-Gibson) - Algarve Pro - 3'35"578
27 - Lubin-Hanson-Albuquerque (Oreca 07-Gibson) - United AS - 3'35"587
28 - Lacorte-van der Garde-Pilet (Oreca 07-Gibson) - Graff - 3'35"652
29 - Maldonado-van der Helm-van Uitert (Oreca 07-Gibson) - Panis - 3'35"691
30 - Smiechowski-Scherer-Costa (Oreca 07-Gibson) - Inter Europol - 3'35"755
31 - Gelael-Habsburg-Frijns (Oreca 07-Gibson) - WRT - 3'35"853
32 - Van Rompuy-de Wilde-Martin (Oreca 07-Gibson) - DKR - 3'35"951
33 - Lapierre-Coigny-Jakobsen (Oreca 07-Gibson) - Cool - 3'36"271
34 - Perrodo-Barnicoat-Nato (Oreca 07-Gibson) - AF Corse - 3'36"483
35 - Jani-Binder-Pino (Oreca 07-Gibson) - Duqueine - 3'37"213
36 - Negrão-Rojas-Caldwell (Alpine A470-Gibson) - Alpine - 3'37"498
37 - Kvamme-Magnussen-Fjordbach (Oreca 07-Gibson) - Inter Europol - 3'39"303
38 - Johnson-Rockenfeller-Button (Chevrolet Camaro) - Hendrick - 3'47"976
39 - Perez Companc-Wadoux-Rovera (Ferrari 488) - AF Corse - 3'51"877
40 - Flohr-Castellacci-Rigon (Ferrari 488) - Af Corse - 3'51"914
41 - Keating-Varrone-Catsburg (Chevrolet Corvette) - Corvette - 3'52"228
42 - Al Harty-Dinan-Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 3'52"431
43 - Kimura-Huffaker-Serra (Ferrari 488) - Kessel - 3'52"459
44 - Dahlmann Birch-Sørensen-Møller (Aston Martin Vantage) - GMB - 3'52"484
45 - Piguet-Mann-de Paw (Ferrari 488) - AF Corse - 3'52"968
46 - Cozzolino-Tsujiko-Yokomizo (Ferrari 488) - Kessel - 3'53"263
47 - Schiavoni-Cressoni-Picariello (Porsche 911) - Iron Lynx - 3'53"374
48 - James-Mancinelli-Riberas (Aston Martin Vantage) - Northwest - 3'53"406
49 - Ried-Pedersen-Andlauer (Porsche 911) - Dempsey-Proton - 3'53"481
50 - Wainwright-Pera-Barker (Porsche 911) - GR Racing - 3'53"531
51 - Hull-Haryanto-Segal (Ferrari 488) - Walkenhorst - 3'53"590
52 - Bovy-Gatting-Frey (Porsche 911) - Iron Dames - 3'53"603
53 - A.Robin-M.Robin-Hasse-Clot (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 3'53"703
54 - Hyett-Jeannette-Cairoli (Porsche 911) - Project 1 - 3'53"947
55 - Neubauer-Prette-Petrobelli (Ferrari 488) - JMW - 3'54"093
56 - Fassbender-Rump-Lietz (Porsche 911) - Proton - 3'54"129
57 - Hardwick-Robichon-Heylen (Porsche 911) - Proton - 3'54"137
58 - Tincknell-Yount-Ried (Porsche 911) - Proton - 3'58"486
59 - Vaxiviere-Canal-Milesi (Alpine A470-Gibson) - Alpine - 3'59"171
60 - Thomas-Taylor-Rast (Oreca 07-Gibson) - Tower - Senza tempo
61 - Ye-da Costa-Stevens (Porsche 963) - Jota - Senza tempo
62 - Hoshino-Stevenson-Fujii (Aston Martin Vantage) - D'Station - Senza tempo