indycar

Indy 500 - Pole Day
McLaughin da record, tripletta Penske

Pole position di Scott McLaughlin alla 500 Miglia di Indianapolis 2024, in una memorabile tripletta del team Penske. Sin dal ...

Leggi »
formula 1

Verstappen e Norris danno spettacolo
Leclerc terzo è secondo in campionato

Un weekend complicatissimo per la Red Bull-Honda, si è risolto con la pole e la quinta vittoria stagionale su sette appuntame...

Leggi »
formula 1

Imola - La cronaca
Verstappen vince col brivido

Neinte da fare per Norris, il GP di Imola lo vince Verstappen con 7 decimi di vantaggio. Terzo posto per Leclerc, poi Piastri...

Leggi »
GT2 Europe

Misano – Gara 2
KTM risponde con Koch-Kofler

Michele Montesano - Foto Speedy Botta e risposta tra KTM e Maserati. Esattamente come avvenuto nella tappa di apertura del Fa...

Leggi »
FIA Formula 2

Imola – Gara 2
Rivincita per Hadjar, Bortoleto 2°

In una gara povera di sorpassi, ma ricca di colpi di scena, Isack Hadjar ha messo a segno la seconda vittoria in questa stagi...

Leggi »
FIA Formula 3

Imola - Gara 2
Prima vittoria per Meguetounif
Fornaroli leader di campionato

Sami Meguetounif ha conquistato a Imola la prima vittoria in carriera nel FIA Formula 3, regalando al team Trident di Ma...

Leggi »
23 Feb [17:16]

Test a Sakhir – 3° giorno finale
Leclerc archivia l’ultima giornata

Luca Basso – XPB Images

416 giri in totale, miglior tempo complessivo di tutte e tre le giornate di test in Bahrain (1’29”921) e primo posto al termine della sessione unica di prove del venerdì: la Ferrari SF-24 ha dimostrato di essere una monoposto totalmente migliorata rispetto alla sua predecessore SF-23, soprattutto nel consumo delle gomme e nella guidabilità.

Nei box del Cavallino sembra esserci una certa soddisfazione per quanto raccolto in questa prima (e unica) uscita collettiva della Formula 1 prima di disputare la tappa d’apertura della nuova stagione – in programma il prossimo weekend, sempre a Sakhir – e sia Carlos Sainz sia Charles Leclerc sono stati sempre veloci e costanti. Alla fine, è stato il monegasco a chiudere in vetta con un tempo di 1’30”322, sebbene fatto registrare con le mescole C4 che non saranno disponibili la prossima settimana.

Anche George Russell ha utilizzato le stesse Pirelli per ottenere il proprio miglior crono di 1’30”368, con una Mercedes capace di crescere gradualmente nel corso dei test. A sorpresa, Guanyu Zhou si è preso il terzo posto, alle spalle del britannico, con la Sauber, anche quest’ultima con gli pneumatici C4.

Quarta posizione per Max Verstappen con la Red Bull. Un risultato che, a prima vista, sembra un po’ deludere le aspettative, ma basta analizzare uno stint di 15 giri con le C3 per avere paura dell’olandese: 1’37”752 il tempo peggiore (al primo giro lanciato) e 1’37”058 quello migliore, per una media di 1’37”255 e con l’obiettivo di essere costante all’interno di una simulazione di passo gara. Fantascientifico.

Anche Yuki Tsunoda ha montato le C4 nelle ultime fasi ed è riuscito a issarsi al quinto posto con la Racing Bulls, considerata la grande outsider di questi tre giorni. Pure Alex Albon ha utilizzato le stesse mescole per piazzarsi sesto con la Williams, mentre Oscar Piastri e la McLaren si sono concentrati sui long-run, dopo aver perso buona parte della mattinata per dei problemi alla frizione quando era impegnato Lando Norris.

Segue al nono posto l’Aston Martin di Fernando Alonso, davanti alla Ferrari di Sainz e alla Red Bull di Perez, entrambi in pista questa mattina. La Haas è stata la “vincitrice” dei chilometri percorsi (441 giri in totale completati), ma è apparsa poco performante rispetto agli avversari: come vuole dimostrare l’11° posto raccolto da Hulkenberg, il secondo più lento del pomeriggio. L’Alpine ha adottato un basso profilo, con Pierre Gasly appena 15° nella classifica generale.

Venerdì 23 febbraio 2024, 3° turno finale

1 – Charles Leclerc (Ferrari) – 1’30”322 – C4 – 74 giri
2 – George Russell (Mercedes) – 1’30”368 – C4 – 67 giri
3 – Guanyu Zhou (Sauber-Ferrari) – 1’30”647 – C4 – 85 giri
4 – Max Verstappen (Red Bull-Honda) – 1’30”755 – C3 – 66 giri
5 – Yuki Tsunoda (Racing Bulls-Honda) – 1’30”775 – C4 – 66 giri
6 – Alex Albon (Williams-Mercedes) – 1’30”984 – C4– 121 giri
7 – Oscar Piastri (McLaren-Mercedes) – 1’31”030 – C3 – 91 giri
8 – Fernando Alonso (Aston Martin) – 1’31”159 – C3 – 75 giri
9 – Carlos Sainz (Ferrari) – 1’31”247 – C3 – 71 giri
10 – Sergio Perez (Red Bull-Honda) – 1’31”483 – C3 – 53 giri
11 – Nico Hulkenberg (Haas-Ferrari) – 1’31”686 – C3 – 89 giri
12 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’31”999 – C5 – 49 giri
13 – Lance Stroll (Aston Martin) – 1’32”038 – C3 – 46 giri
14 – Lando Norris (McLaren-Mercedes) – 1’32”108 – C3 – 20 giri
15 – Pierre Gasly (Alpine) – 1’32”149 – C3 – 47 giri
16 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’33”053 – C3 – 80 giri
17 – Esteban Ocon (Alpine) – 1’33”079 – C3 – 55 giri
18 – Valtteri Bottas (Sauber-Ferrari) – 1’33”528 – C3 – 28 giri
19 – Daniel Ricciardo (Racing Bulls-Honda) – 1’37”015 – C1 – 70 giri