formula 1

Budapest - Qualifica
McLaren super, Norris e Piastri in 1.fila

San Paolo 2012, Budapest 2024. Sono trascorsi ben 12 anni da quando la McLaren aveva monopolizzato la prima fila di un Gran P...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – 3° giorno finale
Rovanperä-Ogier nel segno Toyota

Michele Montesano Non si arresta la marcia di Kalle Rovanperä. Il campione in carica del WRC ha ormai messo saldamente le man...

Leggi »
Formula E

Londra – Gara 1
Wehrlein vince e vede il titolo

Michele Montesano Tra i due litiganti il terzo gode. A due gare dal termine del campionato, il titolo di Formula E sembrava d...

Leggi »
FIA Formula 2

Budapest - Gara 1
Verschoor squalificato, vince Maini

Davide Attanasio - XPB ImagesNon esiste limite al peggio per Richard Verschoor (Trident). Ancora una volta, dopo aver vinto u...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet – Gara 1
Prima vittoria di Bohra

In una gara che ha visto pochi sorpassi e – per la prima volta in questa stagione – non ha richiesto l’intervento della safet...

Leggi »
Formula E

Londra - Qualifica 1
Evans in pole e accorcia su Cassidy

Michele Montesano Il finale della decima stagione di Formula E è ancora tutto da scrivere. Il doppio E-Prix di Londra segna l...

Leggi »
13 Mag [15:42]

F4 britannica a Brands Hatch, gare
Pulling scrive la storia
Fairclough sempre più leader

Davide Attanasio

Sul circuito "Indy" di Brands Hatch, una nuova pagina di storia è stata scritta, e l'onore è stato di Abbi Pulling (Rodin), che vincendo gara 2 ha conquistato la prima vittoria di una ragazza nella storia della serie inglese. Il secondo round del campionato ha fatto visita nella contea del Kent per la prima di due volte, con i medesimi piloti del primo appuntamento a Donington, fatto non comune in categorie dove tanti piloti, come si dice, vanno e vengono.

Le qualifiche di sabato mattina hanno visto Deagen Fairclough (Hitech) ottenere la prima (e la seconda, avendo ottenuto anche il secondo miglior tempo) pole position della stagione, precedendo Alex Ninovic (Rodin) e il rookie Rowan Campbell-Pilling (Argenti). Anche per merito della natura del circuito, breve e con poche curve, tutti i piloti si sono ritrovati in un vero e proprio fazzoletto di decimi.

In gara 1, Fairclough ha mantenuto la prima posizione su Ninovic, ma la safety car - entrata in pista a causa di una collisione tra Ella Lloyd (JHR) e il sudafricano Mika Abrahams (Hitech) - ha subito calmato le acque. Quando è stata esposta la bandiera verde, Deagen ha condotto al comando con autorevolezza, firmando anche il giro più veloce, e vincendo davanti un altrettanto abile Ninovic, al secondo podio in quest'annata.

In terza posizione Campbell-Pilling, ai primi punti - e che punti - conquistati se escludiamo quelli "bonus" per i sorpassi nella seconda corsa. Nella top cinque ci sono anche Reza Seewooruthun (Hitech) e James Higgins (Rodin), primo inseguitore di Fairclough dopo Donington. Chiudono la zona punti altri due portacolori Rodin, Jack Sherwood e Abbi Pulling, che hanno preceduto il talento scuola Mercedes Yuanpu Cui (Argenti) e Martin Molnár. Kai Daryanani (Fortec) ha infine chiuso la zona punti.

In gara 2, la formula della griglia invertita (che concerne i primi dodici classificati nella sessione di qualifica) ha visto Abbi Pulling partire dalla pole position davanti allo svedese August Raber (Xcel), al britannico Jack Sherwood, compagno di Abbi in Rodin, e all'algerino Leo Robinson (JHR).

Così come Fairclough nella prima corsa, anche la Pulling è partita bene, conservando la testa, e allo stesso modo una safety car ha subito interrotto le schermaglie, in quanto Kai Daryanani (Fortec) è stato colpito alla prima curva. La gara si è poi sviluppata regolarmente, e abbiamo assistito a una vera e propria prova di forza da parte della ragazza in testa alla F1 Academy, che ha tagliato il traguardo con quasi sei secondi di margine su Sherwood, conquistando anche il punto del giro veloce.

Leo Robinson, terzo sotto la bandiera a scacchi, è stato squalificato per via di un'irregolarità tecnica riguardante alcuni componenti dei freni. Ne ha approfittato l'emiratino Zack Scoular, sesto al via, che come Campbell-Pilling ha ottenuto i suoi primi punti salendo sul podio.

Il resto della zona punti, disponibili solo per i primi otto, è composto da Higgins, Raber, Abrahams, Fairclough e Campbell-Pilling. La pilota che ottenuto più punti grazie al "bonus sorpassi", presente solo nella gara con la griglia invertita, è stata Ella Lloyd, con ben nove punti (su un massimo di dieci) racimolati, grazie a una bellissima rimonta che ha visto la seconda classificata nel Ginetta GT rimontare dal 21° posto e terminare, infine, in undicesima posizione.

Nella terza e ultima gara, con il meteo che - rispetto a Donington (gara 3 cancellata) - è stato ben più gestibile, ancora una volta Fairclough ha fatto il bello e il cattivo tempo, sebbene abbia avuto a che fare con un Alex Ninovic voglioso di batterlo. L'australiano, in partenza, è riuscito a superare il terzo classificato della F4 britannica 2023, ma nel corso del penultimo passaggio, sotto pressione, ha commesso un errore da matita blu, andando largo e consegnando il secondo successo (il terzo su cinque gare) a un Fairclough letteralmente inarrestabile.

L'errore di Ninovic si è rivelato ben più pesante del previsto, perché nel tentativo di recuperare capra e cavoli si è arenato nella ghiaia. Sul podio, dunque, ci sono Mika Abrahams e Reza Seewooruthun, autore tra l'altro del giro più veloce. Higgins è quarto, poi il deserto: a sedici secondi dal vincitore (quattordici da Higgins) uno stoico Yuanpu Cui, in questa corsa miglior rookie, che si è tenuto dietro Pulling, Robinson e Berg, nonché Harrison e Molnár, e poi tutti gli altri: un vero e proprio trenino.

Fairclough non ha sbagliato niente, e grazie alle imprudenze altrui ha allungato con dirompenza nel campionato, toccando la tripla cifra (106 punti) con un margine di 39 lunghezze su Higgins, unico sempre a punti con lo stesso Fairclough, e di quasi sessanta (58) su Ninovic. 
 
Sabato 11 maggio 2024, gara 1

1 - Deagen Fairclough - Hitech - 20 giri in 20'06"600
2 - Alex Ninovic - Rodin - 2"306
3 - Rowan Campbell-Pilling - Argenti - 5"156
4 - Reza Seewooruthun - Hitech - 5"597
5 - James Higgins - Rodin - 7"948
6 - Jack Sherwood - Rodin - 9"051
7 - Abbi Pulling - Rodin - 10"835
8 - Yuanpu Cui - Argenti - 11"074
9 - Martin Molnár - Virtuosi - 11"593
10 - Kai Daryanani - Fortec - 12"652
11 - Alex Berg - Fortec - 13"033
12 - Joel Bergstrom - JHR - 13"474
13 - Bart Harrison - Dittmann - 14"444
14 - Leo Robinson - JHR - 15"477
15 - Chloe Chong - JHR - 15"913
16 - Nina Gademan - Fortec - 16"373
17 - Maxwell Dodds - Virtuosi - 17"529
18 - Yuhao Fu - Virtuosi - 19"577
19 - Zack Scoular - Xcel - 19"927

Ritirati
Ella Lloyd
Mika Abrahams

Domenica 12 maggio 2024, gara 2

1 - Abbi Pulling - Rodin - 22 giri in 20'00"300
2 - Jack Sherwood - Rodin - 5"534
3 - Zack Scoular - Xcel - 6"048
4 - James Higgins - Rodin - 6"867
5 - August Raber - Xcel - 7"825
6 - Mika Abrahams - Hitech - 8"483
7 - Deagen Fairclough - Hitech - 8"829
8 - Rowan Campbell-Pilling - Argenti - 9"299
9 - Martin Molnár - Virtuosi - 10"095
10 - Joel Bergstrom - JHR - 10"570
11 - Bart Harrison - Dittmann - 10"946
12 - Ella Lloyd - JHR - 13"566
13 - Yuanpu Cui - Argenti - 13"790
14 - Yuhao Fu - Virtuosi - 14"920
15 - Alex Berg - Fortec - 15"754
16 - Maxwell Dodds - Virtuosi - 16"403
17 - Alex Ninovic - Rodin - 16"744
18 - Reza Seewooruthun - Hitech - 16"923
19 - Nina Gademan - Fortec - 19"100
20 - Chloe Chong - JHR - 25"377

Ritirati
Kai Daryanani

Squalificati
Leo Robinson

Domenica 12 maggio 2024 , gara 3

1 - Deagen Fairclough - Hitech - 26 giri in 20'04"900
2 - Mika Abrahams - Hitech - 0"561
3 - Reza Seewooruthun - Hitech - 0"959
4 - James Higgins - Rodin - 2"679
5 - Yuanpu Cui - Argenti - 16"610
6 - Abbi Pulling - Rodin - 17"698
7 - Leo Robinson - JHR - 18"635
8 - Alex Berg - Fortec - 18"937
9 - Bart Harrison - Dittmann - 20"948
10 - Martin Molnár - Virtuosi - 21"852
11 - August Raber - Xcel - 22"110
12 - Kai Daryanani - Fortec - 22"629
13 - Nina Gademan - Fortec - 23"089
14 - Zack Scoular - Xcel - 23"171
15 - Chloe Chong - JHR - 23"433
16 - Joel Bergstrom - JHR - 27"383
17 - Yuhao Fu - Virtuosi - 29"522
18 - Maxwell Dodds - Virtuosi - 29"962
19 - Jack Sherwood - Rodin - 31"379
20 - Ella Lloyd - JHR - +1 giro
21 - Rowan Campbell-Pilling - Argenti - +1 giro
22 - Alex Ninovic - Rodin - +2 giri

Il campionato
1.Fairclough 106; 2.Higgins 67; 3.Ninovic 48; 4.Abrahams 47; 5.Sherwood 41; 6.Seewooruthun 38; 7.Pulling 36; 8.Cui 26; 9.Campbell-Pilling 22; 10.Harrison 17; 11.Lloyd 15; 12.Scoular 13; 13.Fu 9; 14.Berg 8; 15.Raber, Robinson, Molnár 7; 18.Bergstrom, Dodds 6; 20.Daryanani, Gademan 4; 22.Chong 2;
gdlracing