13 Nov [15:48]

Yas Marina - Gara
Terza vittoria per Hamilton, Vettel KO

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Terza vittoria stagionale per Lewis Hamilton con la McLaren-Mercedes. Con una prestazione impeccabile, il pilota inglese ha cancellato in un colpo solo un periodo certamente negativo per lui. A facilitargli il cammino verso la bandiera a scacchi, la foratura che ha colpito Sebastian Vettel subito dopo la prima curva a sinistra, a poche centinaia di metri dalla partenza. Il campione del mondo della Red Bull-Renault è andato leggermente oltre il cordolo e potrebbe avere pizzicato la gomma che subito si è afflosciata mandandolo in testacoda. Vettel si è girato, poi lentamente ha raggiunto i box, ma la rottura del mozzo lo ha costretto a ritirarsi.

Notevole la prestazione di Fernando Alonso, secondo con la Ferrari. Subito aggressivo nel primo giro, ha superato Jenson Button, poi ha gestito al meglio la piazza d'onore regalando al team di Maranello un podio impensabile. Terzo posto per Button, ancora una volta positivo anche se ha finito lontano da Hamilton. A sua scusante, un problema che gli ha impedito di utilizzare il kers. Grande delusione della giornata, Mark Webber. Il pilota Red Bull ha fallito l'aggancio del podio dimostrando una volta di più che senza Vettel il team diretto da Christian Horner (che ha anche sbagliato la strategia per Webber) è poca cosa.

Così come è poca cosa la Ferrari se dovesse contare sul solo Felipe Massa. Ancora una gara anonima la sua, che lo ha visto piazzarsi quinto, protagonista anche di un testacoda solitario. Massa ha concluso a 42" dal compagno Alonso. Al sesto e settimo posto le Mercedes di Nico Rosberg e Michael Schumacher che hanno adottato due diverse strategie. Bene le Force India-Mercedes, a punti sia con Adrian Sutil sia con Paul Di Resta, che hanno terminato all'ottavo e al nono posto. L'ultimo punticino lo ha preso Kamui Kobayashi con la Sauber-Ferrari, tornato al vertice dopo un lungo periodo di appannamento.

Subito dietro al giapponese, il compagno Sergio Perez, poi un buon Rubens Barrichello, con la Williams-Cosworth, capace di recuperare dall'ultima posizione fino alla 12esima. Poca gloria per la Renault e la Toro Rosso. Bella gara invece per Heikki Kovalainen che con la Lotus ha duellato a lungo con vetture ben più veloci.

La cronaca

55° e ultimo giro
Vince per la terza volta quest'anno Hamilton, ottimo secondo Alonso, poi Button, Webber, Massa, Rosberg, Schumacher, Sutil, Di Resta, Kobayashi.

54° giro
Webber va per il terzo pit, obbligatorio in quanto deve impiegare tutti i treni a disposizione. Ma Webber rientra alle spalle di Button e non salirà sul podio.

52° giro
Hamilton ha 7"1 su Alonso, 15"2 su Webber, 26"2 su Button. Massa, quinto, ha 2"7 su Rosberg. Settimo è Schumacher, poi Sutil, Di Resta, Kobayashi che chiude la top ten.

50° giro
Webber gira un secondo più veloce di Alonso. Si ritira Ricciardo.

48° giro
Testacoda di Massa alla curva 11, al termine del secondo rettifilo. Il ferrarista riparte mantenendo la quinta posizione, perdendo in totale 7-8 secondi.

47° giro
Rosberg si difende la quarta piazza da Button finché in prossimità dell'arrivo il tedesco infila la corsia box per il secondo pit.

46° giro
Kobayashi passa Perez per il 10° posto. Davanti a loro le due Force India con Sutil ottavo e Di Resta nono.

44° giro
Maldonado perde un pezzo di ala anteriore e viene raccolta dalla Ferrari di Massa. Webber è alle spalle di Rosberg, terzo e ancora con un solo pit effettuato. Il pilota Red Bull supera il tedesco alla fine del secondo rettilineo.

43° giro
Pit per Alonso che rientra con Ricciardo davanti. In uscita dalla corsia box, rimane alle spalle di Hamilton.

41° giro
Barrichello supera Hamilton, il quale lo ripassa arrabbiandosi. Webber riesce a superare al termine del primo rettilineo Button. Alonso spinge forte in attesa di entrare al pit sperando di guadagnare secondi su Hamilton.

40° giro
Pit per Hamilton che installa le medie. Lo stesso fa Massa.

39° giro
Webber è il più veloce in pista e raggiunge con facilità Button. Il pilota McLaren ha le medie e andrà fino al traguardo, non il rivale della Red Bull che dovrebbe poi montare un altro treno di soft.

36° giro
Pit per Button che monta le medie. Drive through per Senna (15°) per avere ostacolato piloti nel doppiaggio.

35° giro
Secondo pit per Webber che va con le soft. Ai box anche Barrichello.

33° giro
Di Resta in recupero, supera Petrov prendendosi l'11° posto. Davanti a loro Barrichello, ottimo 10°.

32° giro
Fase delicata per Massa, che ha davanti a se Maldonado e Alguersuari in lotta. Con qualche rischio, il brasiliano riesce a passare la Toro Rosso. Poi, Maldonado, ma il pilota Williams ostacola non poco Webber.

30° giro
Alonso è a 5" da Hamilton. Button terzo è a 21"3 e può respirare grazie al duello tra Massa e Webber. Rosberg è sesto a 38"1, Sutil è a 47", Schumacher a 51"4.

29° giro
Alonso lascia mezzo secondo nel doppiaggo di Maldonado. Il venezuelano viene punito con un drive through. Webber passa Massa in fondo al primo rettifilo, ma il ferrarista replica nel successivo rettilineo.

26° giro
Cala la notte su Abu Dhabi. Maldonado rischia nel tunnel della corsia box che riporta in pista.

24° giro
Hamilton fatica nel doppiaggio di Alguersuari e Glock, in lotta. Lo spagnolo della Toro Rosso riesce poi a superare la Virgin per il 17° posto.

21° giro
Kobayashi sale 10° superando Maldonado (che ancora non ha fatto il pit). Webber sta guadagnando decimi su Massa. La situazione: Hamilton, Alonso, Button, Massa, Webber, Rosberg, Sutil, Schumacher, Di Resta, Kobayashi. Poi, Maldonado, Petrov, Perez, Kovalainen, Barrichello, Glock, Senna, Alguersuari, Trulli, Liuzzi, Ricciardo. Tra i ritirati, anche D'Ambrosio.

20° giro
Ennesimo ritiro per motivi tecnici per Buemi. Senna va al secondo pit-stop. Hamilton tiene i 3"6 di vantaggio su Alonso, due secondi in più rispetto a prima del cambio gomme.

19° giro
Di Resta non si è ancora fermato per il pit, procede con le medie. E viene superato da Sutil e Schumacher. Duello tra i compagni Senna e Petrov, rispettivamente 12° e 13°.

18° giro
Petrov finisce leggermente fuori pista, ma rientra. Hamilton ha 3"3 su Alonso, 15"9 su Button, 17"3 su Massa, 22"8 su Webber che ha perso una posizione e secondi preziosi al pit. Procede lentamente Buemi, settimo.

17° giro
Pit per Webber che però perde tempo nel cambio della gomma posteriore destra.

16° giro
Alguersuari ha dei problemi al pit-stop.

16° giro
Pit per Hamilton e Alonso. Lo spagnolo si era portato a 1"6 dalla McLaren. Pit anche per Button. Webber è il leader.

15° giro
Primo pit-stop per Massa e Alguersuari.

14° giro
Webber attacca Button, lo passa, quasi si toccano, ma nella sucessiva curva il pilota McLaren beffa l'australiano.

14° giro
Di Resta commette un piccolo errore e Buemi prende metri decisivi. Ora l'inglese deve guardarsi da Petrov.

13° giro
Webber avvicina Button, Buemi e Di Resta continuano a superarsi.

10° giro
Le prime sei posizioni sono cristallizzate, con i piloti separati da diversi secondi: Hamilton ne ha 2"7 su Alonso, 7"3 su Button, 9"3 su Webber, 11"6 su Massa, 17"2 su Rosberg. Poi Schumacher che ha in scia Sutil mentre prosegue il duello tra Di Resta e Buemi. Petrov è 11° seguito da Alguersuari. Gran bagarre tra Liuzzi e Ricciardo.

9° giro
Senna che ha fatto subito il cambio gomme ritrovandosi quindi ultimo, sta recuperando ed è 18°. Anche Kobayashi ha già fatto una sosta.

8° giro
Buemi supera Di Resta per il 9° posto. L'inglese però replica e ripassa la Toro Rosso.

7° giro
Grande inizio di gara per Kovalainen che con la Lotus è 13° davanti a Barrichello e Maldonado, i quali hanno ben recuperato dall'ultima fila.

7° giro
Ecclestone va a consolare Vettel, seduto nel box davanti a un computer.

6° giro
La foratura della gomma posteriore destra di Vettel potrebbe essere diipesa dal cordolo della prima curva, leggermente scavalcato dal tedesco. Hamilton segna il gpv, ma Alonso ribatte subito ed è il più rapido in pista, a 2"7 dall'inglese

4° giro
Sorpasso di Webber a Button, ma il pilota McLaren si riprende il terzo posto alla prima curva.

3° giro
Vettel si è ritirato. Hamilton è in fuga con 2"8 su Alonso, Button è a 5"2 seguito da Webber e Massa. Poi, Rosberg, Schumacher, Sutil, Di Resta, Webber.

2° giro
Ai box Perez per cambiare il muso danneggiato

1° giro
Hamilton guida con 2"5 su Alonso, poi Button, Webber, Massa, Rosberg, Schumacher, Sutil, Perez, Di Resta. Vettel rientra ai box, spegne il motore, ci sono problemi col mozzo della ruota posteriore destra.

Partenza
Vettel scatta in testa con Hamilton alle spalle, Alonso passa Webber all'esterno della prima curva. Vettel si ritrova alla curva 3 con la gomma posteriore forata. Alonso supera anche Button.

Domenica 13 novembre 2011, gara

1 - Lewis Hamilton (McLaren MP4/26-Mercedes) - 55 giri
2 - Fernando Alonso (Ferrari 150) - 8"457
3 - Jenson Button (McLaren MP4/26-Mercedes) - 25"881
4 - Mark Webber (Red Bull RB7-Renault) - 35"784
5 - Felipe Massa (Ferrari 150) - 50"578
6 - Nico Rosberg (Mercedes MGP W02) - 52"317
7 - Michael Schumacher (Mercedes MGP W02) - 1'15"900
8 - Adrian Sutil (Force India VJM04-Mercedes) - 1'17"100
9 - Paul Di Resta (Force India VJM04-Mercedes) - 1'40"000
10 - Kamui Kobayashi (Sauber C30-Ferrari) - 1 giro
11 - Sergio Perez (Sauber C30-Ferrari) - 1 giro
12 - Rubens Barrichello (Williams FW33-Cosworth) - 1 giro
13 - Vitaly Petrov (Renault R31) - 1 giro
14 - Pastor Maldonado (Williams FW33-Cosworth) - 1 giro
15 - Jaime Alguersuari (Toro Rosso STR6-Ferrari) - 1 giro
16 - Bruno Senna (Renault R31) - 1 giro
17 - Heikki Kovalainen (Lotus T129-Renault) - 1 giro
18 - Jarno Trulli (Lotus T129-Renault) - 2 giri
19 - Timo Glock (Virgin VR02-Cosworth) - 2 giri
20 - Vitantonio Liuzzi (Hispania F111-Cosworth) - 2 giri

Giro più veloce: Mark Webber 1'42"612

Ritirati
1° giro - Sebastian Vettel
18° giro - Jerome D'Ambrosio
19° giro - Sebastien Buemi
48° giro - Daniel Ricciardo

Il campionato piloti
1.Vettel 374; 2.Button 255; 3.Alonso 245; 4.Webber 233; 5.Hamilton 227; 6.Massa 108; 7.Rosberg 83; 8.Schumacher 76; 9.Petrov 36; 10.Sutil, Heidfeld 34; 12.Kobayashi 28; 13.Alguersuari 26; 14.Di Resta 23; 15.Buemi 15; 16.Perez 14; 17.Barrichello 4; 18.Senna 2; 19.Maldonado 1.

Il campionato costruttori
1.Red Bull-Renault 607; 2.McLaren-Mercedes 482; 3.Ferrari 353; 4.Mercedes 159; 5.Renault 72; 6.Force India-Mercedes 57; 7.Sauber-Ferrari 42; 8.Toro Rosso-Ferrari 41; 9.Williams-Cosworth 5

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone