formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 1
Berthon mette la seconda

Michele Montesano Successo mai messo in discussione quello conquistato da Nathanaël Berthon a Jeddah. Scattato dalla pole di...

Leggi »
4 Ott [12:41]

Alonso diventa il pilota che
ha corso il maggior numero di GP

Massimo Costa

Trecentocinquanta. 350. La statistica relativa ai piloti che hanno disputato il maggior numero di Gran Premi nella storia della Formula 1 ha un nuovo "capo classifica". Fernando Alonso domenica scorsa ha superato Kimi Raikkonen in questa graduatoria e sale a quota 350 partenze effettuate in F1. Per tanti anni, tale record è appartenuto a Riccardo Patrese che aveva raggiunto i 256 GP disputati, un numero che pareva impossibile da superare. Il pilota italiano aveva militato nel Mondiale dal 1977 al 1993, ben 17 anni. All'epoca però, le corse nel calendario erano 15-17 e possiamo affermare che oggi, con oltre 20 gare, è un po' più facile aumentare il proprio bottino di presenze in F1.

Alonso ha debuttato con la Minardi nel 2001, poi nel 2002 è rimasto fermo tornando in azione nel 2003 con la Renault e non fermandosi più fino alla conclusione della stagione 2018. Lo spagnolo ha poi provato nuove esperienze nel WEC con la Toyota LMP1 vincendo (facile) due volte la 24 Ore di Le Mans, ha partecipato alla Dakar, ha provato l'ebbrezza della 500 Miglia di Indianapolis (la prima volta nel 2017 quando ancora era in F1, la seconda nel 2019), infine è tornato in F1 nel 2021. Oggi a 41 anni è pronto a lasciare l'Alpine per la Aston Martin e chissà se arriverà a 400 Gran Premi disputati.

Alonso, come detto, ha superato Raikkonen che rimane a 349, poi in questa classifica, il terzo gradino del podio è di Rubens Barrichello con 322, Michael Schumacher 306 come Jenson Button. Questa la top 5 e per trovare un altro pilota in attività bisogna scalare di un gradino dove troviamo Lewis Hamilton con 305. Già questo fine settimana a Suzuka, il sette volte campione del mondo si porterà a 306 come Schumacher e Button, poi li supererà. Anche Hamilton è avviato a raggiungere Barrichello e Raikkonen perché, a detta di Toto Wolff, l'inglese è quanto mai intenzionato a correre ancora a lungo in F1.

Dietro a Hamilton vi è ora Sebastian Vettel con 294. Con cinque gare che mancano al termine del campionato, Vettel chiuderà la sua carriera con 299 corse disputate. Peccato non aver raggiunto la cifra tonda di 300. Proseguendo nel leggere la "classifica", dietro a Vettel c'è Felipe Massa con 269 GP, poi Patrese con i suoi 256 GP e che ancora regge in top 10. Dietro di lui, un altro italiano, Jarno Trulli che ha svolto 252 gare. A seguire David Coulthard con 246, Sergio Perez 230, Giancarlo Fisichella 229, Daniel Ricciardo 227, Mark Webber 215.

Sono quindi cinque i piloti in attività che si trovano tra i primi 15 in quanto a numero di gare disputate in F1: Alonso, Hamilton, Vettel, Perez, Ricciardo. Più lontano Valtteri Bottas, 22esimo con 195, ma candidato a compiere un bel salto in avanti il prossimo anno, poi 38esimo Max Verstappen con 158 corse all'attivo. L'olandese viene spesso battezzato come "giovane", ma in realtà ha macinato un bel numero di gare. Poco dietro a lui, 40esimo, Carlos Sainz con 157 e Kevin Magnussen 48esimo con 136.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone