formula 1

È saltato l'accordo di vendita
del team Sauber a Michael Andretti

A quanto pare, è fumata nera nei colloqui fra Michael Andretti e la Sauber, per la cessione del team oggi in Formula 1 con il...

Leggi »
indycar

Dopo Hulkenberg, ecco Vandoorne
Unione possibile tra Carlin e Juncos

Marco Cortesi‍Si sono conclusi i test di Barber, in cui tra gli altri ha debuttato Nico Hulkenberg compiendo oltre 100 giri s...

Leggi »
formula 1

Perché il duello con la Red Bull
sta mandando in crisi la Mercedes

Massimo Costa - XPB Images E' venuto il "braccino" del tennista alla Mercedes? Sembra proprio di sì, ed è una ...

Leggi »
formula 1

La lotta per il 3° posto costruttori:
McLaren rivede la luce dopo Istanbul

Scioccata dal tonfo di Istanbul, arrivato durissimo dopo la doppietta di Monza e una vittoria gettata al vento dalla testarda...

Leggi »
Regional by Alpine

Nel calendario 2022 c'è Monaco
Tre gli appuntamenti italiani

Aci Sport e Alpine hanno rilasciato il calendario 2022 per quella che sarà la seconda stagione della Formula Regional Europea...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Michael Belov
“A Monza per vincere ancora con G4”

È stato tra i piloti più convincenti della stagione 2021 di Formula Regional by Alpine, se non il più convincente. Arrivato a...

Leggi »
9 Ago [15:34]

Berlino 2, qualifica 2
Vergne in pole, Da Costa secondo

Jacopo Rubino

Jean-Eric Vergne ci riprova, replicando la pole-position conquistata ieri: il campione in carica partirà davanti anche nella gara di oggi, la quarta di 6 nel mega-finale in Germania della Formula E 2019-2020, la seconda sul circuito tradizionale. Al suo fianco scatterà Antonio Felix da Costa, compagno di squadra in DS Techeetah, che ha tra le mani la concreta possibilità di aggiudicarsi il titolo già al termine di questa giornata, ereditando il trono proprio da Vergne. Di sicuro, è un'altra dimostrazione di superiorità della scuderia franco-cinese.

Vergne in Superpole è stato l’ultimo a scendere in pista: nei gruppi eliminatori è stato il più veloce… a pari merito con Oliver Rowland 1’06”484. Entrambi erano inseriti nella Q2, ma come da regolamento la discriminante è l’aver siglato il tempo per prima. Da Costa, al via in Q1, ha realizzato quello che è diventato il sesto crono e si è garantito l’accesso alla fase finale per pochissimo, visto che più tardi Alex Lynn è rimasto alle sue spalle per 33 millesimi. Nella sfida decisiva il pilota lusitano ha marcato il suo 1'06"247, battendo nell’ordine Sebastien Buemi, Felipe Massa, Nyck De Vries e Rowland che hanno girato dopo di lui. Non Vergne, che ha avuto la meglio in 1’06”107. La seconda fila sarà tutta Nissan, con Rowland davanti a Buemi, poi ci saranno la Mercedes ufficiale di De Vries (autore di un bloccaggio in frenata) e quella clienti del team Venturi guidata da un buon Massa.

Notte fonda per il vincitore di ieri, Maximilian Gunther della BMW, che scatterà appena 21esimo alle spalle di Stoffel Vandoorne, altro deluso della sessione. Entrambi hanno pagato l'aver girato nel primo gruppo, dal quale il solo da Costa è riuscito ad accedere alla Superpole. E come dicevamo, sembra ancora più probabile che possa aggiudicarsi già oggi il titolo della serie elettrica: per tenere aperto il discorso Gunther dovrebbe “rubargli” almeno 8 punti. Dovrà parecchio darsi da fare anche Lucas Di Grassi, 12esimo, anche lui al via in Q1, ma il brasiliano è sotto dal leader di ben 76 lunghezze.

Grande prova dell’altro alfiere Audi, il quasi debuttante René Rast, ottavo davanti a Jerome D’Ambrosio e a Robin Frijns, che ha chiuso la corsa di ieri in seconda piazza. Ancora indietro Sam Bird, 17esimo, non ha brillato nemmeno André Lotterer alle sue spalle.

Domenica 9 agosto 2020, Superpole

1 - Jean-Eric Vergne (DS) - DS Techeetah - 1'06"107
2 - Antonio Felix da Costa (DS) - DS Techeetah - 1'06"247
3 - Oliver Rowland (Nissan) - Nissan e.dams - 1'06"552
4 - Sebastien Buemi (Nissan) - Nissan e.dams - 1'06"564
5 - Nyck De Vries (Mercedes) - Mercedes - 1'06"597
6 - Felipe Massa (Mercedes) - Venturi - 1'06"777

Domenica 9 agosto 2020, qualifica 2

1 - Jean-Eric Vergne (DS) - DS Techeetah - 1'06"484 - Q2
2 - Oliver Rowland (Nissan) - Nissan e.dams - 1'06"484 - Q2
3 - Nyck De Vries (Mercedes) - Mercedes - 1'06"575 - Q3
4 - Felipe Massa (Mercedes) - Venturi - 1'06"674 - Q3
5 - Sebastien Buemi (Nissan) - Nissan e.dams - 1'06"700 - Q2
6 - Antonio Felix da Costa (DS) - DS Techeetah - 1'06"708 - Q1
7 - Alex Lynn (Mahindra) - Mahindra - 1'06"741 - Q4
8 - René Rast (Audi) - Audi Abt - 1'06"754 - Q4
9 - Jerome D'Ambrosio (Mahindra) - Mahindra - 1'06"778 - Q3
10 - Robin Frijns (Audi) - Virgin - 1'06"818 - Q2
11 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'06"859 - Q1
12 - Lucas Di Grassi (Audi) - Audi Abt - 1'06"866 - Q1
13 - Edoardo Mortara (Mercedes) - Venturi - 1'06"870 - Q3
14 - James Calado (Jaguar) - Jaguar - 1'06"904 - Q3
15 - Nico Muller (Penske) - Dragon - 1'06"940 - Q4
16 - Alexander Sims (BMW) - BMW Andretti - 1'06"951 - Q2
17 - Sam Bird (Audi) - Virgin - 1'06"953 - Q2
18 - André Lotterer (Porsche) - Porsche - 1'07"036 - Q1
19 - Oliver Turvey (NIO) - NIO - 1'07"038 - Q4
20 - Stoffel Vandoorne (Mercedes) - Mercedes - 1'07"064 - Q1
21 - Maximilian Gunther (BMW) - BMW Andretti - 1'07"103 - Q1
22 - Neel Jani (Porsche) - Porsche - 1'07"119 - Q4
23 - Daniel Abt (NIO) - NIO - 1'07"351 - Q4
24 - Sergio Sette Camara (Penske) - Dragon - 1'07"492

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone