formula 1

Whitmarsh torna in Formula 1:
ruolo dirigenziale in Aston Martin

Martin Whitmarsh rientra nel giro della Formula 1, e lo fa con il team Aston Martin: sarà responsabile della nuova divisione ...

Leggi »
F3 FIA Asia

È pronto il calendario 2022
Cinque eventi tra Yas Marina e Dubai

La bella e avvincente stagione 2021 della F3 Asia organizzata dalla Top Speed dell'italiano Davide De Gobbi è alle spalle...

Leggi »
formula 1

Prost contro le strane idee di Liberty
"La griglia invertita? Non sarebbe più F1"

C'è un signore che ha fatto la storia della F1. Un signore che ha vinto quattro campionati del mondo e da qualche stagio...

Leggi »
formula 1

23 Gran Premi per il 2023
Imola se la gioca con Le Castellet

Circola già una prima bozza del calendario del Mondiale F1 2022. I Gran Premio potrebbero essere 23, di cui due in Italia. Il...

Leggi »
formula 1

Mercedes lancia un assist al gruppo
Volkswagen: "Eliminare la MGU-H"

Come fare per coinvolgere in F1 un maggior numero di motoristi e che magari travolti dall'entusiasmo decidano di entrare ...

Leggi »
indycar

Laguna Seca - Gara
Herta non sbaglia, Palou vede il titolo

Colton Herta si è preso la rivincita per il difficile finale di Nashville nella "sua" Laguna Seca. Il californiano ...

Leggi »
25 Mar [15:11]

Botta e risposta tra Di Grassi e Frijns:
occorrono penalità più coerenti in FE

Alessandro Bucci

L'ePrix di Sanya, sesto appuntamento della stagione 2018-2019 di Formula E, ha registrato un controverso incidente nelle fasi finali della corsa quando, Robin Frijns della Virgin, è finito contro Lucas Di Grassi dell'Audi in staccata di curva 8 mentre i due duellavano per la quinta posizione provvisoria. L'olandese è arrivato lungo in frenata mettendo fuori gioco l'ex pilota della Marussia F1 con una violenta tamponata, ma ha ribadito il suo punto di vista dopo la gara scaricando le colpe dell'accaduto sul pilota Nissan e.dams Sebastién Buemi: "Mancavano due giri e mi stavo difendendo dagli attacchi di Seb quando, ad un certo punto, sono stato urtato violentemente e, nonostante abbia frenato in modo corretto, ero ormai 'passeggero' della mia stessa monoposto. Mi dispiace che Lucas mi abbia accusato per l'incidente, non mi reputo il responsabile di quanto accaduto. Mi fa più male questo aspetto che l'aver perso dei punti".

Il confronto tra i due piloti ha poi avuto uno sviluppo 'cinguettante' su Twitter, con Di Grassi che, inizialmente, ha rimarcato come la Formula E abbia un sistema di penalità rivedibile, prendendo come esempio i fatti accaduti in Cina: mentre Buemi ha ricevuto 10 secondi di penalità chiudendo ottavo (terminando sesto sotto la bandiera a scacchi), Frijns non ha ricevuto nessuna sanzione nonostante si sia mosso, secondo Di Grassi, in fase di frenata.



Lucas ha colto l'occasione per ribadire l'abitudine che hanno molti piloti FE di muoversi in frenata generando situazioni di alto pericolo, rinnovando le sue accuse a Frijns sbagliando, tuttavia, a scrivere il nome del pilota Virgin (non ci è dato sapere se volontariamente o involontariamente). Alle accuse del brasiliano Robin ha risposto piuttosto contrariato a Di Grassi commentando: "Come puoi affermare che mi sono mosso in frenata se non sai nemmeno scrivere il mio nome correttamente?" Di Grassi non ha perso fermezza rispondendo all'olandese come, le immagini video, non tradiscano alcun dubbio e ricordando al pilota Virgin che non è la prima volta che si muove in frenata, una mossa giudicata dal pilota Audi come inaccettabile in tutte le circostanze all'interno della categoria.

A smorzare i toni ci ha pensato il leader del campionato Antonio Felix Da Costa (BMW iAndretti), rispondendo ai due litiganti con emoticons divertite ma sottolineando anch'egli, tuttavia, il metro sin ora poco credibile applicato alle penalità di gara in gara: "In Cile Sims ha ricevuto 30 secondi nonostante il contatto fosse dubbio e Mortara ha concluso comunque al quarto posto. A Santiago Lotterer ha penalizzato Vergne e il sottoscrito non ricevendo alcuna penalità. Il superamento del limite di velocità da parte di JEV sotto FCY si è tradotto in una multa, ma non in una penalità di tempo. Non ho nulla contro i piloti che ho citato, chiedo solamente coerenza".


Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone