29 Mar [14:32]

Clamoroso: la Williams
in crisi richiama Head

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Stefano Semeraro

La Williams è sull’orlo del baratro, Robert Kubica ha spiegato che anche in Bahrain non può salire sui cordoli perché ha paura di rompere la macchina e il team non può permettersi pezzi di ricambio. La soluzione? Riportare a bordo della nave che rischia il naufragio Patrick Head, il co-fondatore del team insieme a sir Frank Williams, che in qualità prima di direttore tecnico e poi di capo progettista ha vinto sette titoli piloti e nove costruttori prima di ritirarsi nel 2011.

«Possiamo confermare che sir Patrick Head sta offrendo al momento un sostegno al nostro team di ingegneri su una base di un accordo a breve termine», recita il comunicato della Williams. L’inizio del declino della scuderia è coinciso proprio l’uscita di scena di Head, figura chiave e carismatica, uomo dal pugno di ferro e capace di integrarsi alla perfezione con Williams. Il dopo-Head ha visto una sola vittoria in F1, e due terzi posti nel mondiale costruttori, ma la situazione negli ultimi anni, con l’addio di sponsor importanti e l’incapacità di trovare una guida tecnica sicura, è ulteriormente peggiorata. Con la pausa - ufficialmente per motivi personali - che si è preso Paddy Lowe dopo la vicenda imbarazzante del mancato shake down della vettura 2019, Claire Williams, figlia di Frank (anche lui non più attivo da tempo per motivi di salute), ha pensato evidentemente che l’unica salvezza stava in un ritorno al passato.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone