formula 1

Tutti i segreti sulla operazione
che ha portato Albon alla Williams

Qualche settimana dopo l'annuncio di Alexander Albon da parte della Williams per la stagione 2022, ingaggio voluto dalla ...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 1
Øgaard domina, Van't Hoff ko

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri in 27'09"8912 - Josep Martí - Campos - 10"9403 - Maksim Arkhangelskii -...

Leggi »
dtm

Assen - Gara 1
Wittmann batte la penalità, Bortolotti 2°

In gara 1 del DTM ad Assen, ecco il secondo successo stagionale di Marco Wittmann: un colpaccio, perché il tedesco ci è riusc...

Leggi »
dtm

Assen - Qualifica 1
Lawson si conferma con la pole

Liam Lawson prosegue nella scia del grande weekend a Spielberg, con doppia vittoria, e partirà in pole-position per gara 1 de...

Leggi »
formula 1

Binotto "spinge" Giovinazzi
ma forse è tardi e spunta Zhou

Dopo settimane di silenzio, dopo l'annuncio di Valtteri Bottas, dopo che nel paddock fin da Budapest circolavano voci neg...

Leggi »
formula 1

La Ferrari a Imola con
i titolari e... i giovani

Due giornate di test a Imola per la Ferrari. Con la vecchia SF71H, Carlos Sainz e Charles Leclerc sono tornati in pista dopo ...

Leggi »
6 Feb [20:12]

F4 UAE a Yas Marina
Trulli aggancia Van't Hoff

Mattia Tremolada

Sarà l’ultimo appuntamento della stagione 2021 della Formula 4 UAE, in programma sul circuito Grand Prix di Dubai il prossimo fine settimana, a decretare chi tra Dilano Van’t Hoff ed Enzo Trulli metterà le mani sul titolo. Il pilota olandese è rimasto clamorosamente a secco di vittorie, mancando anche per la prima volta una delle tre pole position in palio, andata ad Hamda Al Qubaisi, poi retrocessa sulla griglia in favore di Pepe Martì. Enzo Trulli ha invece infilato il quarto successo stagionale in gara 1, e alla fine del penultimo weekend di gara ha accorciato il proprio ritardo ad un solo punto di ritardo dalla vetta, approfittando della squalifica di Van’t Hoff da gara 4 a causa dell’impianto dei freni irregolare. Anche Kirill Smal, nonostante un fine settimana complicato, resta nella contesa al titolo, seppur staccato di 72 punti da Van’t Hoff.

Al via di gara 1, Trulli è protagonista di un ottimo scatto, che gli permette di risalire da quarto a secondo, portandosi subito nella scia di Van’t Hoff, seguito dalla Al Qubaisi e da Martì. Al terzo giro il pilota italiano rompe gli indugi, andando all’attacco dell’olandese e guadagnando la testa della corsa con una spettacolare staccata all’esterno. Alle loro spalle Martì si fa vedere a sua volta alle spalle della Al Qubaisi, che manca il punto di frenata colpendo violentemente Van’t Hoff. Per la portacolori di Prema arriva il ritiro, con il cedimento dell’anteriore destra, mentre l’olandese riesce a riprendere la via della corsa in sesta posizione.

Alla ripartenza, dopo il necessario regime di safety-car, Van’t Hoff recupera velocemente la quarta piazza, portandosi alle spalle di Trulli e Smal, che nel frattempo aveva passato Martì. Un contatto tra Jonas Ried e Oleksandr Partyshev costringe la direzione gara a richiamare nuovamente in azione la safety-car. Trulli non si fa distrarre e mantiene saldamente il comando anche alla seconda ripartenza, seguito da Smal, mentre Van’t Hoff e Martì combattono per il podio, con l’olandese che commette un errore fatale alla penultima curva, spalancando la porta al rivale.

Gara 2 scorre in maniera più regolare. Al via, Martì mantiene la testa della corsa davanti a Trulli, Van’t Hoff e la Al Qubaisi, retrocessa dalla prima alla quarta posizione in seguito all’incidente di gara 1. Il quartetto prende velocemente il largo sugli inseguitori, capeggiati da Kirill Smal. A sette minuti dal termine della corsa, Oleksandr Partyshev viene colpito nel posteriore ed è costretto al ritiro. La direzione gara è costretta a neutralizzare la gara con la safety-car, che pone fine alle ostilità, consegnando la prima vittoria in carriera a Martì.

La Al Qubaisi torna alla vittoria nella terza corsa. La portacolori di Prema beffa al via Van’t Hoff, che tenta di restituire il favore alla chicane. La Al Qubaisi taglia, prendendo un paio di secondi di vantaggio sul resto del gruppo. La direzione gara le infligge 10” di penalità, che non bastano a fermarla, in quanto taglia il traguardo con ben 10”802 di vantaggio nei confronti dell’olandese, che ha la meglio su Trulli.

L’inversione della griglia ha regalato una gara finale piuttosto movimentata. "Leit motiv" della corsa è la lotta tra Ried e Smal. Nelle convulse fasi di gara, entrambi tagliano la chicane e vengono penalizzati dai commissari con 5”. Nonostante Ried e Smal abbiano preso la bandiera a scacchi per primi, il successo è andato a Jamie Day, alla prima vittoria in carriera. Errore, il primo stagionale, per Trulli, che tradito dall’asfalto sporco, nel tentativo di difendersi da Van’t Hoff ha colpito Martì, costringendo al ritiro il pilota spagnolo. Come detto, Van’t Hoff a motori spenti è stato squalificato, ma Trulli è stato colpito da una penalità di tre posizioni sulla griglia della prossima gara per l’incidente con Martì. Da segnalare la riduzione del gruppo a 11 unità, data l’assenza di Nikita Bedrin, Francesco Braschi e Saud Al Saud.

Venerdì 5 febbraio 2021, gara 1

1 - Enzo Trulli - Cram - 11 giri
2 - Kirill Smal - Xcel - 2”212
3 - Pepe Marti - Xcel - 3”771
4 - Dilano Van’t Hoff - Xcel - 3”855
5 - Jamie Day - Xcel - 4”419
6 - Tasanapol Intrhaphuvasak - Xcel - 4”700
7 - Enzo Scionti - Cram - 7”819
8 - Jonas Ried - Mucke - 9”247
9 - Noam Abramczyk - Xcel - 11”304
10 - Oleksandr Partyshev - Xcel - 36”243

Ritirata
Hamda Al Qubaisi

Giro più veloce: Enzo Trulli in 1’58”177

Sabato 6 febbraio 2021, gara 2

1 - Pepe Marti - Xcel - 12 giri
2 - Enzo Trulli - Cram - 0”506
3 - Dilano Van’t Hoff - Xcel - 1”361
4 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 1”605
5 - Kirill Smal - Xcel - 1”993
6 - Noam Abramczyk - Xcel - 2”266
7 - Oleksandr Partyshev - Xcel - 2”677
8 - Jonas Ried - Mucke - 3”477
9 - Jamie Day - Xcel - 3”663
10 - Enzo Scionti - Cram - 3”914

Ritirato
Tasanapol Intrhaphuvasak

Giro più veloce: Enzo Trulli in 1’57”770

Sabato 6 febbraio 2021, gara 3

1 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 13 giri*
2 - Dilano Van’t Hoff - Xcel - 0”802
3 - Enzo Trulli - Cram - 1”243
4 - Pepe Marti - Xcel - 10”518
5 - Jamie Day - Xcel - 13”265
6 - Enzo Scionti - Cram - 13”510
7 - Jonas Ried - Mucke - 14”184
8 - Kirill Smal - Xcel - 18”051*
9 - Noam Abramczyk - Xcel - 18”407
10 - Tasanapol Intrhaphuvasak - Xcel - 23”197*
11 - Oleksandr Partyshev - Xcel - 37”064*

*10” di penalità
**5” di penalità

Giro più veloce: Dilano Van’t Hoff in 1’57”198

Sabato 30 gennaio 2021, gara 4

1 - Jamie Day - Xcel - 12 giri
2 - Tasanapol Intrhaphuvasak - Xcel - 1”273
3 - Jonas Ried - Mucke - 4”138*
4 - Kirill Smal - Xcel - 4”592*
5 - Enzo Trulli - Cram - 6”710
6 - Enzo Scionti - Cram - 8”548
7 - Noam Abramczyk - Xcel - 9”014
8 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 10”244*
9 - Oleksandr Partyshev - Xcel - 28”064

*5” di penalità

Ritirato
Pepe Marti

Squalificato
Dilano Van’t Hoff

Giro più veloce: Kirill Smal in 1’58”061

Il campionato
1.Van't Hoff 275 punti; 2.Trulli 274; 3.Smal 223; 4.Al Qubaisi 177; 5.Martí, Intrhaphuvasak 123; 7.Day 109; 8.Braschi 77; 7. 9.Bedrin 71; 10.Ried 53.‍

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone