formula 1

Brawn se ne va in pensione
Un gigante che ha vinto tutto

"Ora è il momento giusto per me di ritirarmi". Una frase chiara, che sembra non ammettere repliche. L'ha scritt...

Leggi »
formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
9 Mag [14:46]

F4 francese a Pau
Sfida cittadina Barter-Arao

Jacopo Rubino

Il vicecampione 2021 Hugh Barter allunga in vetta alla Formula 4 francese, ma a Pau ha trovato un degno antagonista: Souta Arao. L'australiano e il giapponese hanno incrociato le armi in gara 1 e gara 3 sul tracciato cittadino dei Pirenei, tornato in calendario dopo due anni di pausa, prendendosi una vittoria ciascuno. Nella prima corsa è stato Arao, pupillo Red Bull, a scattare dalla pole, ma Barter ha avuto uno spunto migliore e ha resistito alla pressione del rivale fino al traguardo. Nella manche conclusiva i ruoli si sono curiosamente invertiti, con Barter in pole ma beffato dal nipponico, che ha così festeggiato la sua prima vittoria in Europa.

Barter ora comanda la graduatoria con 108 lunghezze, contro le 73 di Arao che ha perso terreno ritirandosi in gara 2 con griglia invertita, incappato in un errore nel finale mentre il capoclassifica ha ottenuto un utile quinto posto in rimonta.

Alle spalle della coppia Barter-Arao ha centrato un doppio podio Alessandro Giusti: in gara 1 con un po' fortuna ha beneficiato del crash alla chicane Foch dell'altro giapponese al via, Yuto Nomura, mentre in gara 3 ha staccato ampiamente Enzo Geraci, quarto.

La corsa di mezzo ha visto trionfare Romain Andriolo, partito dalla prima casella grazie al decimo tempo in qualifica, e poi bravo a resistere alla pressione del tedesco Max Reis, il più giovane fra gli iscritti di questa stagione. Terzo posto "rocambolesco" per Dario Cabanelas, favorito dal contatto all'ultimo giro fra Elliott Vayron e Pierre-Alexandre Provost al tornantino Lycee, che ha creato un vero e proprio ingorgo.

Durante il weekend non sono mancati altri crash, con Luciano Morano escluso da gara 2 e messo sotto osservazione degli organizzatori, mentre Nomura ha dovuto dare forfait dopo gara 1 per i danni al telaio Mygale non riparabili.

Sabato 7 maggio 2022, gara 1

1 - Hugh Barter - 17 giri
2 - Souta Arao - 0"821
3 - Alessandro Giusti - 2"002
4 - Enzo Peugeot - 8"689
5 - Elliott Vayron - 9"477
6 - Dario Cabanelas - 15"620
7 - Jeronimo Berrio - 21"439
8 - Max Reis - 27"127
9 - Enzo Geraci - 28"258
10 - Romain Andriolo - 30"050
11 - Pablo Sarrazin - 30"262
12 - Valentino Mini - 30"620
13 - Lorens Lecertua - 30"977
14 - Leny Réveillère - 36"269
15 - Pol Lopez Gutierrez - 39"517
16 - Enzo Richer - 43"243
17 - Antoine Fernande - 57"097
18 - Amir Sayed - 57"281
19 - Mateo Villagomez - 1'14"018
20 - Luciano Morano - 1'21"576
21 - Louis Pelet - 2 giri

Giro più veloce: Hugh Barter 1'17"740

Ritirati
11° giro - Yuto Nomura
11° giro - Pierre-Alexandre Provost
6° giro - Edgar Pierre

Sabato 7 maggio 2022, gara 2

1 - Romain Andriolo - 16 giri
2 - Max Reis - 0"523
3 - Dario Cabanelas - 4"815
4 - Alessandro Giusti - 4"986
5 - Hugh Barter - 5"564
6 - Pablo Sarrazin - 12"665
7 - Valentino Mini - 19"626
8 - Enzo Geraci - 24"458
9 - Amir Sayed - 24"520
10 - Pol Lopez Gutierrez - 26"825
11 - Edgar Pierre - 39"949
12 - Antoine Fernande - 46”623
13 - Lorens Lecertua - 49”499
14 - Enzo Peugeot - 59”155
15 - Elliott Vayron - 59”510
16 - Enzo Richer - 1'10”693
17 - Pierre-Alexandre Provost - 1'41”790
18 - Louis Pelet - 1'41”828
19 - Leny Réveillère - 1 giro
20 - Souta Arao - 3 giri

Giro più veloce: Hugh Barter 1'18"373

Ritirati
11° giro - Mateo Villagomez
7° giro - Jeronimo Berrio

Squalificato
Luciano Morano

Non partito
Yuto Nomura

Domenica 8 maggio 2022, gara 3

1 - Souta Arao - 17 giri
2 - Hugh Barter - 0"886
3 - Alessandro Giusti - 3"955
4 - Enzo Geraci - 13"325
5 - Elliott Vayron - 14"669
6 - Jeronimo Berrio - 25"158
7 - Pierre - Alexandre Provost - 25"733
8 - Dario Cabanelas - 29"053
9 - Pablo Sarrazin - 29"671
10 - Edgar Pierre - 30"577
11 - Mateo Villagomez - 35"168
12 - Pol Lopez Gutierrez - 42"546
13 - Enzo Richer - 42"982
14 - Luciano Morano - 46"547
15 - Romain Andriolo - (4"838)
16 - Amir Sayed - 55"848
17 - Enzo Peugeot - 1'06"231
18 - Valentino Mini - 1'17"096
19 - Antoine Fernande - 1 giro
20 - Max Reis - 2 giri
21 - Leny Réveillère - 3 giri

Giro più veloce: Hugh Barter 1'17"529

Ritirati
1° giro - Lorens Lecertua

Non partiti
Louis Pelet
Yuto Nomura

Il campionato
1.Barter 108 punti; 2.Arao 73; 3.Giusti 65; 4.Vayron 48; 5.Provost 36; 6.Cabanelas 34; 7.Geraci 31; 8.Peugeot 28; 9.Momura 23; 10.Andriolo 18

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone
gdlracinggdlhouse