formula 1

Alonso-Renault 2021,
si aspetta solo l'annuncio

Massimo Costa - XPB Images

Quanti campioni del mondo presenterà la F1 nel 2021? Lewis Hamilton di...

Leggi »
Mondiale Rally

Millener: "Inutile
provare in Finlandia"

Mattia Tremolada

Mentre Hyundai e Toyota sono già tornate in azione per una serie di test privati, M-Sport ...

Leggi »
29 Giu [11:20]

Finalmente si comincia,
tra certezze e qualche dubbio

Massimo Costa - XPB Images

Venerdì si parte. Il Mondiale F1 ricomincia dopo lo stop causa Covid-19 a Melbourne, a metà marzo. Dopo tre mesi e mezzo tutto è pronto per riattivare non senza difficoltà, problemi, dubbi, il campionato. I motori saranno accesi alle 11 di venerdì per il primo turno di prove libere da 90 minuti. Programma standard: la seconda sessione si terrà alle 15, poi sabato il terzo turno libero di un'ora dalle 12 alle 13, la qualifica alle 15 e, infine, domenica il Gran Premio con partenza alle 15.10. In mezzo, F2 e F3.

Parlavamo dei dubbi che accompagnano la carovana ridotta del Mondiale F1 sul circuito di Spielberg, che ospiterà le prime due gare 2020 tra misure di sicurezza, isolamento, tamponi. "Dopo che saremo entrati nel paddock staremo lì per un bel po’ di giorni visto che avremo due gare consecutive, quindi saremo testati ogni cinque giorni. Quando tutti saremo nella cosiddetta bolla, pur essendo stati testati nei giorni precedenti, aggiungeremo un ulteriore livello di sicurezza con i test in pista” , ha spiegato il direttore sportivo della Ferrari, Laurent Mekies.

Cyril Abiteboul della Renault appare invece preoccupato: “Il dialogo con la FIA procede, ma c’è ancora il rischio che a causa di una persona positiva, un’intera squadra sia immediatamente messa in isolamento per 24 ore, il tempo di effettuare il tampone. Se un caso positivo si verifica il sabato mattina, c’è il serio rischio di non poter prendere parte alle qualifiche e alla gara. Dobbiamo ancora discutere un po’ su come bilanciare questo rischio con un po’ di buon senso”.

I segnali arrivati dal mondo del calcio in queste ultime settimane sono stati positivi. La tedesca Bundesliga, che ha dato il via alle partite in Europa, non ha avuto problemi così come non li stanno vivendo la Serie A italiana. la inglese Premier League, la spagnola Liga e anche il campionato portoghese. Tutto procede nella norma, tutto è sotto controllo. Almeno fino a oggi. E questo dovrebbe essere di buon auspicio per la F1.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone