formula 1

La McLaren è stufa di Ricciardo
E comincia a guardarsi attorno

Daniel Ricciardo sta deludendo. La McLaren pensava di aver fatto il miglior colpo di mercato possibile quando nel 2020, all&#...

Leggi »
Regional by Alpine

Monaco - Libere
Minì parte forte, bene Fornaroli

La sessione unica di prove libere della Formula Regional by Alpine ha aperto il fine settimana del Gran Premio di Monaco, dov...

Leggi »
formula 1

I piloti F1 all'esame di Montecarlo:
con le auto 2022 sarà ancora più duro

C'è chi la ama e chi la odia, ma Montecarlo per i piloti è comunque una sfida. Quest'anno, probabilmente, persino più...

Leggi »
formula 1

Sauber Alfa Romeo sopra le attese,
e a Monaco può anche stupire

È un bel momento per la Sauber Alfa Romeo-Ferrari, e potrebbe proseguire a Montecarlo, dove si corre già nel prossimo weekend...

Leggi »
formula 1

Progressi Mercedes evidenti,
ma Ferrari e Red Bull ancora lontane

Ha compiuto progressi la Mercedes grazie agli sviluppi portati nel GP di Spagna? La risposta è sì. Ha raggiunto il livelo di ...

Leggi »
formula 1

Il primo ko tecnico pesa,
ma questa Ferrari può rimediare

Al giro 27 del Gran Premio di Spagna per la Ferrari è cambiato tutto: il ritiro di Charles Leclerc, dovuto alla rottura di tu...

Leggi »
7 Mag [9:54]

Imola - Qualifiche
Pole per Antonelli e Dunne

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

Sono state due qualifiche a due "facce" quelle di Imola, tappa di apertura del campionato italiano F4. La prima sessione si è svolta con pista umida, benché non piovesse, e tutti i 33 piloti hanno impiegato le gomme rain. Come accaduto nei tre turni di prove libere, il team Prema l'ha fatta da padrone piazzando il solito Junior Mercedes Andrea Kimi Antonelli davanti a tutti con il tempo di 1'57"590, ma nel finale Rafael Camara si è avvicinato sensibilmente con 1'57"813.

Il brasiliano della FDA prima dell'avvio del turno ha avuto qualche brivido per un problema di accensione che ha costretto i meccanici Prema a togliere la pancia destra per intervenire rapidamente. Nikita Bedrin ha colto un ottimo terzo tempo per il team PHM mentre il migliore della truppa VAR è stato Martinus Stenshorne, quarto davanti a Taylor Barnard. Prema ha poi avuto James Wharton in sesta posizione davanti ad Alexander Dunne e agli altri due compagni Charlie Wurz e Alexandre Dunne. La top 10 è stata chiusa dal bravo Marcus Flack di R-Ace. Iron Lynx ha visto Ivan Domingues 12esimo e Maya Weug 16esima, autrice di una buona sessione.



Nella qualifica 2 è invece accaduto di tutto per via della incertezza sulle gomme da impiegare. L'asfalto si stava asciugando, ma alcuni punti del tracciato rimanevano piuttosto bagnati. Chi ha giocato la carta delle slick, per svolgere gli ultimi giri, non è stato premiato. Al contrario, chi ha proseguito con le Pirelli rain, ha tratto sempre più beneficio. Tra questi, Dunne (nella foto sopra) che si è preso la pole in 1'55"662 davanti a Frederik Lund di R-Ace, 1'56"790 e al duo Iron Lynx composto da Ivan Domingues e Maya Weug. Per la ragazza spagnola della FDA è la miglior qualifica in carriera. 

L'aver scelto le rain ha premiato anche il debuttante Pedro Clerot, di AKM, nella foto sotto, pilota brasiliano allevato dalla Top Gun di Cioci-Fisichella, che per ora ha in programma di disputare soltanto questo appuntamento del tricolore, perché parteciperà alla neonata F4 del suo Paese. Sesta posizione per l'esperto Kacper Sztuka di US Racing, mentre ha lasciato di stucco il settimo tempo di Elia Sperandio con il piccolo team Maffi (come spiegato ieri, sono arrivati da Ginevra con la monoposto trasportata su un carrello). Le rain hanno premiato anche Jonas Ried e Viktoria Blokhina, la ragazza russa che è al debutto.



Il "partito" delle slick aveva musi lunghi. La scelta di Prema, VAR, PHM per gli esperti Bedrin e Stenshorne, non ha prodotto risultati. Wharton è decimo davanti a Stenshorne mentre Antonelli è rimasto invischiato in una desolante 14esima posizione davanti a Bedrin e Barnard. Alfio Spina ha concluso 17esimo. Disperso Charlie Wurz mentre Rafael Camara ha visto riproporsi il problema tecnico del primo turno, ma questa volta non è riuscito a percorrere neanche un giro ed è ultimo.

Sabato 7 maggio 2022, qualifica 1

1 - Kimi Antonelli - Prema - 1'57"590
2 - Rafael Camara - Prema - 1'57"813
3 - Nikita Bedrin - PHM - 1'58"211
4 - Martinus Stenshorne - VAR - 1'58"232
5 - Taylor Barnard - PHM - 1'58"245
6 - James Wharton - Prema - 1'58"385
7 - Alexander Dunne - US Racing - 1'58"696
8 - Charlie Wurz - Prema - 1'58"819
9 - Conrad Laursen - Prema - 1'58"886
10 - Marcos Flack - R-Ace - 1'59"060
11 - Marcus Amand - US Racing - 1'59"508
12 - Ivan Domingues - Iron Lynx - 1'59"526
13 - Arias Deukmedjan  VAR - 1'59"553
14 - Emerson Fittipaldi - VAR - 1'59"577
15 - Frederik Lund - R-Ace - 1'59"677
16 - Maya Weug - Iron Lynx - 1'59"919
17 - Brando Badoer - VAR - 2'00"164
18 - Nikhil Bohra - US Racing - 2'00"339
19 - Jules Castro - VAR - 2'00"504
20 - Ricardo Escotto - Cram - 2'00"783
21 - Pedro Perino - US Racing - 2'00"844
22 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 2'00"920
23 - Pedro Clerot - AKM - 2'01"015
24 - Kacper Sztuka - US Racing - 2'01"382
25 - Jonas Ried - PHM - 2'01"565
26 - Andrea Frassineti - Cars - 2'01"622
27 - Ethan Ischer - Jenzer - 2'01"654
28 - Elia Sperandio - Maffi - 2'01"897
29 - Alfio Spina - BWR - 2'02"235
30 - Viktoria Blokhina - PHM - 2'02"786
31 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 2'03"349
32 - Anandraj Rishab - BWR - 2'04"807
33 - Ismail Akhmed - AKM - 2'06"885

Sabato 7 maggio 2022, qualifica 2

1 - Alexander Dunne - US Racing - 1'55"662
2 - Frederik Lund - R-Ace - 1'56"790
3 - Ivan Dominigues - Iron Lynx - 1'57"164
4 - Maya Weug - Iron Lynx - 1'57"492
5 - Pedro Clerot - AKM - 1'57"603
6 - Kacper Sztuka - US Racing - 1'57"945
7 - Elia Sperandio - Maffi - 1'58"347
8 - Jonas Ried - PHM - 1'58"472
9 - Viktoria Blokhina - PHM - 1'58"637
10 - James Wharton - Prema - 1'58"977
11 - Martinus Stenshorne - VAR - 1'59"339
12 - Pedro Perino - US Racing - 2'00"024
13 - Marcus Amand - US Racing - 2'00"064
14 - Andrea Antonelli - Prema - 2'00"067
15 - Nikita Bedrin - PHM - 2'00"281
16 - Taylor Barnard - PHM - 2'00"437
17 - Alfio Spina - BWR - 2'01"139
18 - Emerson Fittipaldi - VAR - 2'01"462
19 - Marcos Flack - R-Ace - 2'01"612
20 - Ethan Ischer - Jenzer - 2'02"119
21 - Ismail Akhmed - AKM - 2'02"329
22 - Brando Badoer - VAR - 2'02"635
23 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 2'02"664
24 - Arias Deukmedjan - VAR - 2'02"734
25 - Ricardo Escotto - Cram - 2'02"822
26 - Andrea Frassineti - Cars - 2'04"311
27 - Conrad Laursen - Prema - 2'05"196
28 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 2'07"097
29 - Anandraj Rishab - BWR - 2'08"092
30 - Jules Castro - VAR - 2'08"895
31 - Charlie Wurz - Prema - 2'09"444
32 - Nikhil Bohra - US Racing - 2'09"622
33 - Rafael Camara - Prema - no time

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone
gdlracinggdlhouse