5 Feb [12:29]

L'Azerbaijan rinnova con la F1,
si correrà a Baku fino al 2023

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino - Photo4

Il Gran Premio dell'Azerbaijan resta in calendario fino al 2023: è arrivato il rinnovo tra gli organizzatori di Baku e la Formula 1 per altre tre edizioni, rispetto alla precedente scadenza del 2020. "Siamo contenti, in breve tempo questa gara è diventata una fra le più popolari del campionato, producendo lotte ravvicinate e spettacolo", ha dichiarato il boss della categoria regina, Chase Carey.

Sono state senza dubbio memorabili le edizioni 2017 e 2018, le uniche occasioni degli ultimi due anni in cui abbiamo visto sul podio un pilota (Lance Stroll e Sergio Perez) al di fuori del solito trio Mercedes-Ferrari-Red Bull. Per i tanti colpi di scena che hanno riservato, sono state entrambe votate "gara dell'anno" nel sondaggio ufficiale della F1.

Nel 2016 l'appuntamento aveva invece fatto il suo esordio nel Mondiale come GP d'Europa, definizione "controversa" considerando che l'Azerbaijan è geograficamente parte del continente asiatico. Ma la prima corsa sul circuito cittadino in riva al Mar Caspio non passò sicuramente alla storia, dominata dall'inizio alla fine da Nico Rosberg.

Il prolungamento con la F1 è stato siglato ufficialmente da Azad Rahimov, ministro per lo sport e le politiche giovanili, che ha sottolineato: "Ogni anno abbiamo sempre più spettatori presenti, questo accordo ci consente di massimizzare i ricavi commerciali grazie a maggiori attività per i fans e a una nuova gestione delle sponsorizzazioni. Con queste opportunità, il rinnovo non è mai stato in dubbio e siamo felici di rimanere coinvolti in questo mondo per almeno altri cinque anni".

In questa stagione Baku sarà la quarta tappa prevista, nel weekend del 28 aprile.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone