formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 1
Berthon mette la seconda

Michele Montesano Successo mai messo in discussione quello conquistato da Nathanaël Berthon a Jeddah. Scattato dalla pole di...

Leggi »
31 Ott [17:11]

L’Italia si impone nel medagliere
assoluto dei FIA Motorsport Games

Mattia Tremolada

Tre medaglie d’oro e una d’argento. Nessun’altra nazione è riuscita a fare meglio dell’Italia nell’edizione 2022 dei FIA Motorsport Games. Il bel paese di è presentato alla kermesse di Marsiglia in otto delle 16 discipline presenti, ovvero GT Sprint, Touring Car, Formula 4, Drifting, Esports, Crosscar Sr, Rally4 e RallyH. Proprio queste ultime due categorie, presenti per la prima volta alla manifestazione, hanno portato i primi due ori, firmati dagli equipaggi composti da Roberto Daprà-Luca Guglielmetti (Peugeot 208) e Andrea Zivian-Nicola Arena (Audi Quattro).

La terza medaglia d’oro è stata firmata da Andrea Kimi Antonelli, che sul circuito di Le Castellet, epicentro dell’evento, è riuscito ad imporsi nella Formula 4 Cup, bissando il successo del 2019. L’Italia, che nella prima edizione era giunta seconda alle spalle della Russia, che aveva conquistando un oro e due bronzi, è così arrivata parimerito alla Francia (tre ori a testa) alla vigilia della sfida conclusiva, la GT Sprint.



Nella corsa della durata di un’ora, riservata ai piloti GT professionisti (la Francia sabato si era aggiudicata la GT Cup per equipaggi Pro-Am con Simon Gachet ed Eric Debard), Mirko Bortolotti è riuscito a conquistare il secondo posto, tagliando il traguardo alle spalle del vincitore Matt Campbell e davanti al poleman Dries Vanthoor, all’ultima gara in Audi prima di passare in BMW. Grazie alla medaglia d’argento del pilota Lamborghini, al via su una Huracan GT3 del team Grasser, e al mesto ottavo posto di Tristan Vautier, l’Italia è riuscita nel sorpasso decisivo nei confronti della nazione ospitante.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone
gdlracinggdlhouse