indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
23 Giu [18:32]

La Ferrari si "allena" al Mugello:
Vettel e Leclerc sulla SF71H 2018

Jacopo Rubino

Una Ferrari di Formula 1 in azione al Mugello: sarà di buon auspicio per l'inserimento del circuito toscano nel Mondiale 2020? Come confermato ieri, la scuderia di Maranello ha sfruttato l'autodromo di sua proprietà per la giornata di prove private con la vettura 2018, offrendo a Sebastian Vettel e Charles Leclerc una sorta di "warm up" in vista del primo Gran Premio in Austria del 5 luglio. Un modo di riprendere il ritmo dopo il lungo stop causato dal Coronavirus e, per il team, di sperimentare i protocolli anti-contagio da seguire nei weekend di gara.

La SF71H è la macchina con cui il tedesco ha conquistato cinque vittorie, comandando la classifica fino all'estate. Il monegasco la guidò invece nei test di fine 2018 ad Abu Dhabi, iniziando la sua avventura da titolare dopo la stagione in Alfa Romeo Sauber. Una monoposto, quella "rispolverata" oggi, che ha mantenuto la verniciatura rossa lucida originale, invece della tinta opaca introdotta sul modello 2019. Sui braccetti della sospensione anteriore è stato già applicato l'hashtag #WeRaceAsOne, legato all'iniziativa lanciata da Liberty Media per combattere le discriminazioni e promuovere la diversità all'interno del paddock.



La giornata al Mugello è stata divisa in due segmenti: in mattinata è stato Vettel il pilota al volante, con Leclerc subentrato nel pomeriggio. Nel programma, anche qualche simulazione di partenza sul rettilineo principale. Da regolamento, per i test con modelli vecchi di almeno due campionati non ci sono limiti sul chilometraggio: la stessa strategia è già stata messa in pratica dalla Mercedes a Silverstone e dalla Renault a Spielberg.

Per la Ferrari il possibile vantaggio è quello di aver raccolto dati su un tracciato che sarebbe una novità assoluta nel calendario, al di là dei test collettivi effettuati nella primavera 2012. Ormai parecchio tempo fa.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone