Rally

Rally di Lettonia – 1° giorno
Rovanperä batte Neuville e Ogier

Michele Montesano Riga ha fatto da antipasto a quello che sarà il Rally di Lettonia. I piloti del WRC si sono sfidati sulla s...

Leggi »
formula 1

L'analisi del mercato piloti 2025
Cosa accadrà nelle prossime settimane

Con il passaggio di Esteban Ocon al team Haas, diventano quattro e... mezzo i sedili vacanti nel Mondiale F1 per la prossima ...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Shakedown
Tänak precede Neuville, Toyota insegue

Michele Montesano Il WRC, questo fine settimana, farà tappa per la prima volta nella sua storia in Lettonia. La repubblica ba...

Leggi »
formula 1

Haas e Ferrari, accordo fino al 2028
E intanto sta per arrivare Ocon

Il team Haas ha rinnovato l'accordo con la Ferrari per la fornitura dei motori. Il costruttore americano potrà avere le p...

Leggi »
World Endurance

Aston Martin: a Silverstone
il debutto della Valkyrie LMH

Michele Montesano Eppur si muove. Aston Martin ha tenuto fede alla sua tabella di marcia e, come previsto, ha portato al debu...

Leggi »
Rally

Ogier e Rovanperä al via in Lettonia
Torna Lappi in Hyundai, Sesks con Ford

Michele Montesano Questo fine settimana il Mondiale Rally farà tappa per la prima volta in Lettonia. La repubblica baltica, g...

Leggi »
24 Giu [14:52]

Laguna Seca, gara
Palou di forza e strategia

Marco Cortesi

Successo per Alex Palou nell'ottavo round dell'IndyCar Series a Laguna Seca. Sulla pista californiana, il pilota del team Ganassi è partito in pole, ma non ha avuto vita facile. Dopo aver perso il comando nei primi giri, ha dovuto riconquistare la vetta dopo aver scelto una strategia diversa da quella degli altri, ma ha avuto la meglio sia di Alexander Rossi, sia di Colton Herta, quest'ultimo con un bel sorpasso in staccata del Cavatappi. A generare lo "scollamento" strategico, una caution per un incidente di Luca Ghiotto che, al trentacinquesimo giro: in quella fase Herta, Rossi e anche il leader iniziale Kyle Kirkwood, hanno fatto il secondo pit-stop.

Palou è invece restato fedele alla strategia con stint della stessa lunghezza, e si è fermato in seguito. Da un lato, non ha potuto beneficiare della caution per la sosta, dall'altra ha avuto pista libera per spingere e più tranquillità col consumo di carburante. Nella serie di soste successive, Palou è uscito dietro ai due rivali diretti, ma li ha inseguiti e sorpassati, riuscendo a mantenere il controllo anche in una serie di re-start nel finale. 

Herta ha terminato secondo, seguito da Rossi (bravo nel far funzionare l'overcut alla prima sosta) e da Romain Grosjean, che dopo una buona qualifica ha rimontato mancando di poco il podio con il team Juncos Hollinger. Quinto ha concluso Kirkwood davanti a Scott Dixon e Will Power. Giornata da dimenticare per il team Penske. Power è uscito di pista nelle prime fasi, ma era riuscito a rimontare fino all'"entrata" del compagno Scott McLaughlin che l'ha mandato fuori pista.

Anche Josef Newgarden ha commesso molti errori. Grazie alla caution del giro 75 per un contatto tra Christian Lundgaard e Marcus Armstrong, si era issato al secondo posto nonostante una penalità per un errore in uscita box. Tuttavia, è presto finito nuovamente largo. La top-10 è stata chiusa da Pato O'Ward, Santino Ferrucci e Marcus Ericsson, di rimonta dopo un sabato complicato in qualifica. Da segnalare anche un violento crash, senza conseguenze, tra Kyffin Simpson (giratosi dopo una toccata con Agustin Canapino che gli ha forato una gomma) e Graham Rahal.

Domenica 23 giugno 2024, gara

1 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 95 giri
2 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 1"978
3 - Alexander Rossi (Dallara-Chevy) - McLaren - 4"5136
4 - Romain Grosjean (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 4"8243
5 - Kyle Kirkwood (Dallara-Honda) - Andretti - 8"6768
6 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 9"1504
7 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 9"9964
8 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - McLaren - 10"6214
9 - Santino Ferrucci (Dallara-Chevy) - Foyt - 11"0025
10 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Andretti - 11"6398
11 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - MSR - 12"7088
12 - Nolan Siegel (Dallara-Honda) - Coyne - 13"1305
13 - Christian Rasmussen (Dallara-Chevy) - ECR - 14"377
14 - Pietro Fittipaldi (Dallara-Honda) - RLL - 14"7541
15 - Christian Lundgaard (Dallara-Honda) - RLL - 15"0744
16 - David Malukas (Dallara-Honda) - RLL - 18"5009
17 - Linus Lundqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 20"1723
18 - Agustin Canapino (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 23"5447
19 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 27"2568
20 - Sting Ray Robb (Dallara-Chevy) - Foyt - 1 giro
21 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 2 giri
22 - Marcus Armstrong (Dallara-Honda) - Ganassi - 2 giri

Ritirati
87° giro - Kyffin Simpson
87° giro - Graham Rahal
82° giro - Jack Harvey
73° giro - Rinus VeeKay
35° giro - Luca Ghiotto

In campionato
1. Palou 285; 2. Power 262; 3. Dixon 253; 4. Herta 217; 5. Kirkwood 210.