formula 1

È sempre Red Bull, Ferrari benino
Delusione Mercedes e Aston Martin

Nel Gran Premio del Bahrain del 2023, si era registrata la doppietta Red Bull-Honda proprio come quest'anno. Il terzo cla...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
formula 1

Sakhir - La cronaca
Verstappen trionfa su Perez e Sainz

Verstappen trionfa nel primo GP stagionale, doppietta Red Bull con Perez secondo. Sainz porta la Ferrari sul terzo gradino de...

Leggi »
FIA Formula 2

Sakhir – Gara 2
Doppietta del leader Maloney

Un weekend da incorniciare per Zane Maloney in Bahrain. Nella Feature Race della Formula 2, il barbadiano è riuscito a beffar...

Leggi »
FIA Formula 3

Sakhir - Gara 2
Dominio di Browning

Dominio di Luke Browning nella main race della Formula 3 a Sakhir. Il pilota inglese del team Hitech, già vincitore della gar...

Leggi »
formula 1

Sakhir - Qualifica
Verstappen gela tutti con la pole

E alla fine c'è sempre lui, anzi, ci sono sempre loro, là davanti. Max Verstappen e la Red Bull-Honda si sono presi la po...

Leggi »
dtm Lausitzring – Gara 2<br />Bortolotti vittoria e leadership
20 Ago [15:26]

Lausitzring – Gara 2
Bortolotti vittoria e leadership

Michele Montesano

Dimostrazione di forza da parte di Mirko Bortolotti sul circuito del Lausitzring. Al termine di un intenso duello con Ricardo Feller, il pilota della Lamborghini SSR Performance ha conquistato la sua seconda affermazione stagionale salendo al comando della classifica generale del DTM. Gradino più basso del podio per Luca Stolz che, grazie alla strategia del muretto box HRT, ha preceduto l’ex leader di campionato Thomas Preining.

Pur scattando dalla pole position, Bortolotti non è riuscito ad allungare sugli inseguitori. Costretto a trasportare 20 kg di peso handicap, l’ufficiale Lamborghini fin dalle prime battute ha dovuto fare i conti con il feroce pressing messo in atto da Feller. Bortolotti ha avuto solamente un attimo di tregua quando, nel corso del venticinquesimo minuto di gara, il pilota Audi ha commesso un errore andando largo all’uscita di curva sette.

Ciò nonostante Feller è riuscito nuovamente a portarsi a ridosso del battistrada. A seguire la coppia di testa Preining, il quale ha approfittato dello scontro fratricida tra le Lamborghini di Franck Perera e Clemens Schmid, avvenuto allo scoccare del ventesimo minuto di gara, per risalire in zona podio. Nell’arco del ventiduesimo passaggio, il terzetto di testa è rientrato in contemporanea ai box. Mentre Bortolotti e Feller sono usciti mantenendo immutate le posizioni, Preining è scivolato dietro Stolz, salito al terzo posto grazie ad un undercut.

L’ultima frazione di gara ha visto Bortolotti difendersi strenuamente dai continui attacchi di Feller. Lo svizzero, complice un’Audi R8 più veloce nell’ultimo settore, ha provato ripetutamente l’affondo alla staccata di curva uno. Ma al termine di un duello estenuante, viste anche le alte temperature registrate al Lausitzring, Bortolotti è riuscito ad avere la meglio tagliando il traguardo con un margine di appena tre decimi su Feller. Dopo nove vincitori diversi in altrettante gare disputate, il trentino della Lamborghini è stato il primo pilota a conquistare il secondo successo stagionale nel DTM.

Non riuscendo a tenere il passo di Stolz, Preining si è dovuto accontentare del quarto posto seguito dal suo compagno di squadra Dennis Olsen. Scattato dalla nona piazzola, ancora una volta Lucas Auer si è reso protagonista di una gara solida culminata al sesto posto davanti al vincitore di gara 1 Jack Aitken. L’inglese della Ferrari è stato coinvolto dapprima in un contatto con David Schumacher, con quest’ultimo costretto al ritiro, e poi con Kelvin van der Linde il quale ha ricevuto una bandiera bianco-nera prima di terminare la gara in ottava posizione. Top 10 completata dalle BMW M4 GT3 di Marco Wittmann e René Rast. Tredicesimo al traguardo, Sheldon van der Linde ha cercato di raddrizzare una giornata iniziata con il ventunesimo crono in qualifica.

Domenica 20 agosto 2023, gara 2

1 - Mirko Bortolotti (Lamborghini Huracán) - SSR - 45 giri
2 - Ricardo Feller (Audi R8 LMS) - Abt - 0"353
3 - Luca Stolz (Mercedes AMG) - HRT - 1"542
4 - Thomas Preining (Porsche 911 R) - Manthey - 4"012
5 - Dennis Olsen (Porsche 911 R) - Manthey - 9"660
6 - Lucas Auer (Mercedes AMG) - Winward - 11"893
7 - Jack Aitken (Ferrari 296) - Emil Frey - 14"717
8 - Kelvin van der Linde (Audi R8 LMS) - Abt - 16"372
9 - Marco Wittmann (BMW M4) - Project 1 - 17"161
10 - René Rast (BMW M4) - Schubert - 19"064
11 - Thierry Vermeulen (Ferrari 296) - Emil Frey - 19"594
12 - Marvin Dienst (Porsche 911 R) - Toksport - 27"595
13 - Sheldon van der Linde (BMW M4) - Schubert - 30"427
14 - Arjun Maini (Mercedes AMG) - HRT - 31"136
15 - Luca Engstler (Audi R8 LMS) - Engstler - 32"832
16 - Tim Heinemann (Porsche 911 R) - Toksport - 35"171
17 - Jusuf Owega (Mercedes AMG) - BWT - 35"856
18 - Sandro Holzem (BMW M4) - Project 1 - 43"016
19 - Alessio Deledda (Lamborghini Huracán) - SSR - 1 giro

Giro più veloce: Luca Stolz 1'21"174

Ritirati
Maximilian Paul (Lamborghini Huracán) - Grasser
Ayhancan Güven (Porsche 911 R) - Team75
Maro Engel (Mercedes AMG) - Landgraf
Clemens Schmid (Lamborghini Huracán) - Grasser
Patric Niederhauser (Audi R8 LMS) - Tresor
David Schumacher (Mercedes AMG) - Winward
Franck Perera (Lamborghini Huracán) - SSR
Mattia Drudi (Audi R8 LMS) - Tresor
Laurin Heinrich (Porsche 911 R) - Team75

Il campionato
1.Bortolotti 138 punti; 2.Preining 131; 3.Feller 119; 4.S.van der Linde 103; 5.Auer 94; 6.Engel 81; 7.Olsen 78; 8.Rast 68; 9.K.van der Linde 67; 10.Perera 66.