18 Feb [12:06]

Lawson diventa junior Red Bull,
correrà con il team Motopark

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

La Red Bull non si è fatta sfuggire Liam Lawson: fra i nomi più interessanti oggi in circolazione nel panorama delle categorie propedeutiche, il 17enne neozelandese è stato scelto da Helmut Marko per entrare nello junior team della multinazionale austriaca, andando a disputare la Formula European Masters con la vettura di casa Motopark.

I risultati recenti del resto parlano per lui, a cominciare dal fresco titolo ottenuto nella Toyota Racing Series al termine di un epico duello con il connazionale Marcus Armstrong, membro della Ferrari Driver Academy. Nel 2018, invece, Lawson si è laureato vicecampione dell'ADAC F4 in Germania, all'esordio agonistico nel Vecchio Continente, e da wild-card ha poi dominato l'ultima tappa della F3 Asia a Sepang, piazzando una perentoria tripletta.

Al momento il giovane kiwi è il terzo concorrente confermato ufficialmente al via della serie con cui ITR (lo stesso organizzatore del DTM) vuole dare continuità al format vecchio FIA F3, la cui ultima edizione è stata vinta da Mick Schumacher. In precedenza erano già stati annunciati Sophia Florsch, con Van Amersfoort, e Yuki Tsunoda che sarà proprio compagno di Lawson in Motopark: anche il giapponese sarà supportato da Red Bull, a margine della collaborazione stretta con la Honda per la fornitura delle power unit in F1. Motopark è peraltro la stessa compagine con cui nel 2018 era al via Dan Ticktum, vicecampione FIA F3 e vincitore-bis al Gran Premio di Macao.

Per questo 2019, quindi, il Red Bull Junior Team si allarga ulteriormente dopo la "campagna acquisti" che ha portato in rosa pure l'estone Juri Vips, indirizzato nella nuova Formula 3, e Lucas Auer che come Ticktum sarà in azione nella Super Formula nipponica.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone