formula 1

Binotto stupisce: "Nessun errore,
le nostre strategie sempre corrette"

Dagli errori si cresce e sarebbe meglio non ripeterli. Ce lo dicono fin dalle scuole elementari ed è sicuramente una eccellen...

Leggi »
formula 1

Per Zhou buon esordio in F1,
ma il rinnovo rimane in sospeso

Guanyu Zhou ha fatto ricredere gli scettici. L'unico rookie al via quest'anno in Formula 1 ha saputo farsi valere in ...

Leggi »
GT World Challenge

Intervista ad Andrea Caldarelli
“Nel 2023 possibile un programma LMP2”

Europa, Giappone, di nuovo Europa e America. Andrea Caldarelli ha corso e vinto ovunque negli ultimi 15 anni. Prima nelle for...

Leggi »
formula 1

Come combattere il "porpoising"
Ben Sulayem zittisce Binotto e Horner

Si fa come dico io. Questo può essere il riassunto di quanto espresso dal presidente FIA Mohammed Ben Sulayem per combattere ...

Leggi »
FIA Formula 2

Il bando per i motori 2024 di F2:
benzine sostenibili, ibrido possibile

630 cavalli, compatibilità con carburanti sostenibili, possibilità di integrare una componente ibrida. Questi sono i punti ch...

Leggi »
formula 1

Piastri-McLaren, il giallo continua
Per ora vince la mancanza di etica

E' senza dubbio il giallo dell'estate quello che coinvolge il giovane Oscar Piastri, forse finito in un gioco più gra...

Leggi »
18 Lug [10:02]

Lime Rock, gara
Corvette, tuoni e fulmini

Marco Cortesi

E' stata praticamente dimezzata la tappa riservata alle GT IMSA a Lime Rock. Dopo circa 80 minuti di gara sui 160 previsti, una perturbazione è arrivata sul tracciato del Wisconsin. Ma, non è stata la pioggia, bensì i fulmini, a mettere fine alle ostilità anticipatamente con una bandiera rossa poco dopo: le linee guida di sicurezza americane infatti, prevedono l'interruzione degli eventi all'aperto, per evitare rischi a spettatori e addetti ai lavori.

Alla fine, con solo tre macchine a lottare per l'assoluta, a vincere sono stati Antonio Garcia e Jordan Taylor, seguiti dai compagni in Corvette Tommy Milner e Nick Tandy. Questi ultimi, sostituito il motore dopo la qualifica, hanno pagato penalità, ma con solo tre vetture nella classe, ciò ha voluto dire partire... terzi. Nelle prime fasi, Milner ha passato la Porsche di Cooper MacNeil che, nonostante i gran tempi di Matthieu Jaminet, nulla ha potuto.

In GT Daytona, Roman De Angelis e Ross Gunn hanno vinto dalla pole, mentre une gran rimonta ha portato la Lamborghini Miller di Bryan Sellers e Madison Snow al secondo posto, davanti alla Lexus di Telitz-Hawksworth.

Sabato 17 luglio 2021, gara

1 - Garcia-Taylor (Corvette C8.R) - Corvette - 100 giri
2 - Milner-Tandy (Corvette C8.R) - Corvette - 18”134
3 - MacNeil-Jaminet (Porsche 911 RSR - 19) - Proton - 27”793
4 - De Angelis-Gunn (Aston Martin VantageGT3) - HOR - 2 giri
5 - Sellers-Snow (Lamborghini HuracanGT3) - Miller - 2 giri
6 - Telitz-Hawksworth (Lexus RC FGT3) - Vasser Sullivan - 2 giri
7 - Robichon-Vanthoor (Porsche 911GT3R) - Pfaff - 2 giri
8 - Auberlen-Foley (BMW M6GT3) - Turner - 2 giri
9 - Heistand-Westphal (Audi R8 LMSGT3) - Peregrine - 3 giri
10 - Goikhberg-Perera (Lamborghini HuracanGT3) - GRT - 3 giri
11 - Hindman-Long (Porsche 911GT3R) - Wright - 3 giri
12 - Kingsley-Farnbacher (Acura NSXGT3) - Compass - 3 giri
13 - Montecalvo-Veach (Lexus RC FGT3) - Vasser Sullivan - 3 giri
14 - Bechtolsheimer-Miller (Acura NSXGT3) - Gradient - 3 giri
15 - Ferriol-Legge (Porsche 911GT3R) - Hardpoint - 4 giri
16 - Potter-Lally (Acura NSXGT3) - Magnus - 5 giri

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone