formula 1

Gasly e la Red Bull che lo snobba:
"Avrei meritato un'altra chance"

Non è facile essere PIerre Gasly. Ci spieghiamo. Il francese ha fino ad oggi disputato due stagioni eccezionali con l'Alp...

Leggi »
formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
9 Ott [15:35]

Michael Andretti vuole la Sauber,
la cessione del team sembra vicina

Jacopo Rubino - XPB Images

L'Alfa Romeo Racing, o meglio la Sauber, sembra vicina a cambiare proprietà: il fondo Longbow Finance, in sella dal 2016, starebbe per completare la cessione a Michael Andretti. Il campione IndyCar 1991, e alfiere McLaren nel 1993, dirige la squadra che non solo è ai vertici della serie americana, ma è anche presente in Formula E e pronta al debutto in Extreme E. Andretti già in estate si era detto pubblicamente interessato a entrare in F1: "Sarebbe fantastico, ma perché accada c'è una lunga strada. Se arrivasse la giusta opportunità, saremmo pronti". Quell'opportunità adesso si sta delineando, e l'accordo potrebbe essere annunciato già fra due settimane, al Gran Premio degli Stati Uniti.

Per 350 milioni di euro, riporta RaceFans, Andretti andrebbe a rilevare l'80 per cento di Islero Investment, la compagnia che formalmente controlla Sauber. Nel pacchetto c'è anche la divisione Sauber Engineering, che include l'ambita galleria del vento a Hinwil, un simulatore recentissimo e fornisce servizi di consulenza a vari clienti nel motorsport. La Sauber diventerebbe quindi a conduzione "americana", esaudendo uno dei desideri di Liberty Media: quello di una maggiore rappresentanza in F1 degli Stati Uniti, peraltro con la gara di Miami che nel calendario 2022 si aggiungerà a quella di Austin.

Frederic Vasseur, attuale team principal Alfa Romeo Racing, non si è voluto esporre: "Non posso dire nulla, non è mio compito. Queste discussioni vanno fatte con gli azionisti", si è limitato ad affermare il manager francese in conferenza stampa a Istanbul.

Se l'operazione andasse in porto, ci sarebbero poi alcuni nodi da sciogliere: in primis il rapporto con il gruppo Stellantis, relativo all'utilizzo del marchio Alfa Romeo, peraltro rinnovato a luglio su base pluriennale; e poi la scelta del compagno di Valtteri Bottas in arrivo dalla Mercedes. Il cinese Guanyu Zhou veniva dato in pole-position, ma negli ultimi giorni sono apparse in rialzo le quotazioni per la conferma del nostro Antonio Giovinazzi. Lo sbarco di Andretti, per i ben informati, potrebbe però aprire le porte del Circus del giovane Colton Herta, ormai uno dei principali protagonisti in IndyCar.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone