altre

Centenario Monza, Sticchi Damiani:
recuperare l'anello dell'alta velocità

Jacopo Rubino

Il 2022 segnerà il centenario di Monza, il terzo circuito permanente più antico ...

Leggi »
Mondiale Rally

Niente ritiro per Ogier:
resta in Toyota per il WRC 2021

Jacopo Rubino

Il ritiro può attendere: Sebastien Ogier ha deciso di proseguire almeno per un altro anno ...

Leggi »
28 Set [0:00]

Mid-Ohio, gara
Terza di fila per Castroneves-Taylor

Marco Cortesi

Terzo successo consecutivo per Ricky Taylor ed Helio Castroneves nell'IMSA 2020. L'Acura numero 7 del Team Penske ha comandato tutta la corsa, centrando l'affermazione pur rischiando di non farcela dopo aver scelto di non sostituire le gomme all'ultimo pit-stop. Taylor ha faticato molto negli ultimi giri, ed è riuscito a prevalere per soli sei decimi sulla Cadillac ActionExpress di Pipo Derani e Felipe Nasr. Si tratta per il Capitano della terza affermazione consecutiva sulla pista di casa della Honda (che controlla il marchio Acura). Un buon modo per sottolineare la partnership che volge alla sua chiusura.

Al terzo posto ha chiuso, con una rimonta finale non proprio di prima mano, l'altra Cadillac by Dallara del team Taylor con Ryan Briscoe e Renger Van Der Zande. Il podio è infatti arrivato anche grazie a fattori esterni. Le Mazda sono state colpite da penalità per violazioni in pista (contatto evitabile con la BMW GTD del team Turner) e ai box. Inoltre, la seconda Acura è finita in testacoda nelle fasi finali. Dopo essere stati anche in testa, Dane Cameron e Juan Pablo Montoya hanno pagato un'uscita e hanno poi fatto una sosta in bandiera verde, trovandosi in coda al gruppo delle DPI. Montoya ha tentato un disperato recupero nel finale, ma è finito in testacoda vedendosi classificare settimo alle spalle anche della Cadillac di Barbosa-Bourdais. Van Der Zande e Briscoe rimangono così in testa alla classifica.

Antonio Garcia e Jordan Taylor hanno vinto in GTLM, con le due Corvette che si sono sfidate tra loro precedendo le BMW in una gara a quattro orfana delle Porsche. In realtà, le vetture americane hanno avuto un passo quasi irraggiungibile. Garcia e Taylor hanno esteso la loro leadership in graduatoria di categoria. In GT Daytona torna al successo la Lexus partita in pole di Aaron Telitz e Jack Hawksworth. Si è trattato di una vittoria importantissima per il team di Jimmy Vasser e Danny Sullivan: la vettura di testa del campionato, l'Acura NSX di Farnbacher-McMurry è stata colpita ripetutamente dalla McLaren di Paul Holton (poi penalizzato), cosa che ha danneggiato l'anteriore destra della vettura giapponese portandola a perdere posizioni.

Domenica 27 settembre 2020, gara

1 - Castroneves/Taylor (Acura DPi) - Penske - 115 giri
2 - Nasr/Derani (Cadillac DPi) - AXR - 0"607
3 - van der Zande/Briscoe (Cadillac DPi) - Taylor - 15"861
4 - Bomarito/Tincknell (Mazda DPi) - Mazda - 16"433
5 - Jarvis/Nunez (Mazda DPi) - Mazda - 20"646
6 - Barbosa/Bourdais (Cadillac DPi) - JDCMiller - 24"257
7 - Montoya/Cameron (Acura DPi) - Penske - 3 giri
8 - Garcia/Taylor (Chevrolet Corvette C8R) - Corvette - 5 giri
9 - Gavin/Milner (Chevrolet Corvette C8R) - Corvette - 5 giri
10 - Spengler/De Phillippi (BMW M8 GTE) - RLL - 5 giri
11 - Krohn/Edwards (BMW M8 GTE) - RLL - 5 giri
12 - Telitz/Hawksworth (Lexus RC F GT3) - AIM - 7 giri
13 - Robinson/Aschenbach (Mercedes-AMG GT3) - Riley - 7 giri
14 - Hardwick/Long (Porsche 911 GT3R) - Wright - 7 giri
15 - James/De Angelis (Aston Martin Vantage GT3) - HOR - 7 giri
16 - Farnbacher/McMurry (Acura NSX GT3) - Shank - 7 giri
17 - Parente/Goikhberg (Acura NSX GT3) - Heinricher - 7 giri
18 - Potter/Lally (Lamborghini Huracan GT3) - GRT Magnus - 7 giri
19 - Fergus/Holton (McLaren 720S GT3) - Compass - 7 giri
20 - Bechtolsheimer/Miller (Acura NSX GT3) - Gradient - 8 giri
21 - Montecalvo/Bell (Lexus RC F GT3) - AIM - 28 giri
22 - Aubry/Vautier (Cadillac DPi) - JDCMiller - 29 giri
23 - Auberlen/Foley (BMW M6 GT3) - Turner - 32 giri
24 - Ferriol/Pumpelly (Audi R8 LMS GT3) - Hardpoint - 55 giri



Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone