formula 1

FIA e F1, missione compiuta:
approvate le regole sui motori 2026

Finalmente. Dopo mesi, per non dire un paio d'anni, di trattative e discussioni, sono ufficialmente confermate le regole ...

Leggi »
formula 1

Misure anti porpoising dal 2023:
la delibera FIA con un compromesso

Nel Consiglio Mondiale di oggi, oltre ad approvare le power unit 2026, la FIA ha deliberato le misure in vigore dal 2023 cont...

Leggi »
formula 1

Verstappen non ha dubbi: "La Ferrari
più competitiva della mia Red Bull"

Il suo ruolino di marcia è impeccabile, la stagione 2022 è senza dubbio una delle migliori della sua carriera. Otto le vitto...

Leggi »
World Endurance

Ferrari prosegue i test della LMH
Cosa nasconde la livrea mimetica

Michele Montesano È un’estate intensa e priva di soste quella del reparto Ferrari Competizioni GT. Gli uomini di Maranello ...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Dino Beganovic
“Tanto lavoro con Prema dietro i miei successi”

Una partenza eccezionale, con sette podi nelle prime sette gare della stagione. Quello di Dino Beganovic, pilota della Ferrar...

Leggi »
Formula E

Vandoorne, l'ennesimo campione che
la F1 ha snobbato con troppa fretta

Nelson Piquet, Sebastien Buemi, Lucas Di Grassi, Jean-Eric Vergne (due volte), Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Stoffel...

Leggi »
29 Mag [10:09]

Montecarlo - Gara 2
Beganovic è già in fuga

Da Montecarlo - Mattia Tremolada - Dutch Photo Agency

È una fuga solitaria che forse nessuno si aspettava alla vigilia di questa stagione. Eppure, grazie a due pole position, tre vittorie e tre secondi posti, Dino Beganovic vola a quota 129 punti, ben 55 in più rispetto al primo degli inseguitori Hadrien David e ben 62 in più di Gabriele Minì. Il pilota svedese aveva già mostrato di avere le carte in regola per una stagione da protagonista al termine del 2021, quando aveva ottenuto il primo podio al Mugello e la pole position a Monza, ma in questi primi tre appuntamenti ha mostrato una costanza di rendimento ineguagliabile, che unita ad una buona velocità e ad una condotta intelligente e calibrata, lo proietta davanti a tutti.

A Montecarlo Beganovic ha fatto la differenza nei minuti finali della sessione di qualifica, quando dopo l’esposizione della bandiera rossa è riuscito a dare la zampata decisiva, beffando Minì e assicurandosi così la prima fila per entrambe le manche. Ieri ha marcato stretto David per tutta la corsa, ma non si è assunto il rischio di un attacco, mentre oggi ha allungato con facilità sul pilota francese, mostrando un ritmo irraggiungibile.

David si è accontentato della seconda piazza in un fine settimana che ha rilanciato le sue quotazioni in campionato alla vigilia della tappa di casa di Le Castellet, dove nel 2021 ottenne la prima vittoria nella categoria. Minì a sua volta nulla ha potuto dalla terza casella, assicurandosi il podio davanti a Das Haverkort, Gabriel Bortoleto, Michael Belov e Mari Boya, autore del giro più veloce. Ottava posizione per Laurens Van Hoepen, ancora una volta primo tra i rookie.

Il pilota olandese ha ereditato la vittoria di classe da Leonardo Fornaroli, bravo a scavalcarlo al via con una manovra simile a quella effettuata ai danni di Noel Leon in gara 1. Il 17enne di Trident ha però sofferto un problema al cambio nell’innesto della quarta marcia, che non gli ha permesso di prendere il largo da Van Hoepen. Messo sotto pressione dall’olandese, a nove minuti dal termine Fornaroli ha commesso l’errore fatale, arrivando lungo alla chicane dopo il tunnel e perdendo quattro posizioni a beneficio di Van Hoepen, Leon, Joshua Durksen e Sami Meguetounif.

Gara da dimenticare anche per gli altri piloti della squadra tricolore, con Roman Bilinski accompagno contro il muro da Esteban Masson al primo giro e Tim Tramnitz fermato a sua volta da un problema elettronico al cambio. Fuori gioco anche Maceo Capietto di Monolite, finito contro il muro al primo giro, mentre Pietro Delli Guanti ha tagliato il traguardo in 16esima posizione.

‍Domenica 29 maggio 2022, gara 2

1 - Dino Beganovic - Prema - 31’31”601
2 - Hadrien David - R-Ace - 2”106
3 - Gabriele Minì - ART - 6”977
4 - Kas Haverkort - VAR - 9”252
5 - Gabriel Bortoleto - R-Ace - 10”537
6 - Michael Belov - MP Motorsport - 11”745
7 - Mari Boya - ART - 13”037
8 - Laurens Van Hoepen - ART - 18”546
9 - Noel Leon - Arden - 20”896
10 - Joshua Durksen - Arden - 21”697
11 - Sami Meguetounif - MP Motorsport - 22”347
12 - Leonardo Fornaroli - Trident - 26”315
13 - Eduardo Barrichello - Arden - 28”162
14 - Sebastian Montoya - Prema - 28”561
15 - Esteban Masson - FA Racing - 29”590
16 - Pietro Delli Guanti - RPM - 31”732
17 - Victor Bernier - FA Racing - 32”256
18 - Lorenzo Fluxa - R-Ace - 34”878
19 - Owen Tangavelou - G4 Racing - 36”285
20 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 37”076
21 - Axel Gnos - G4 Racing - 46”725
22 - Matias Zagazeta - G4 Racing - 46”977
23 - Joshua Dufek - VAR - 47”665
24 - Piotr Wisnicki - KIC - 56”406
25 - Nicolas Baptiste - FA Racing - 57”185

Ritirati
Tim Tramnitz
Maceo Capietto
Roman Bilinski

Il campionato
1.Beganovic 129 punti; 2.David 74; 3.Minì 67; 4.Haverkort 59; 5.Belov 56; 6.Bortoleto 49; 7.Aron 48; 8.Boya 44; 9.Montoya 20; 10.Fluxa 15; 11.Fornaroli 11; 12.Durksen 9; 13.Tramnitz, Van Hoepen 8; 15.Capietto, Leon 3; 17.‍‍Meguetounif 2; 18.Dufek 1.‍

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone