formula 1

Dubbi per i GP di Suzuka, Zandvoort
e San Paolo, si fa avanti il Qatar

In Giappone sono cominciate le Olimpiadi a Tokyo, senza spettatori e senza il totale supporto dell'opinione pubblica. A o...

Leggi »
Regional by Alpine

Cancellata la tappa del Nurburgring
Atteso il recupero in settembre/ottobre

In una riunione con i team principal della Formula Regional European by Alpine, svoltasi stamane al circuito belga di Spa, do...

Leggi »
formula 1

Come saranno realmente le future F1?
Ecco dove potranno intervenire i team

Michele Montesano Alla vigilia del Gran Premio di Silverstone, la Formula 1 ha mostrato quelle che saranno le linee delle m...

Leggi »
formula 1

Hamilton aperto al confronto con Max
Per Alonso e Leclerc incidente di gara

Sono trascorsi appena tre giorni dal Gran Premio di Silverstone e dal contatto tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, ma ancora...

Leggi »
formula 1

McLaren tiene il terzo posto
e finalmente Ricciardo ha convinto

La buona notizia per la McLaren è che nonostante la grande prestazione di Charles Leclerc e della Ferrari, piazzatisi al seco...

Leggi »
F4 Spanish

Anche la serie spagnola sceglie la
Tatuus F4 di seconda generazione

La Federazione Spagnola dell'Automobile (RFEDA) e Tatuus hanno raggiunto un accordo pluriennale, che sancisce, a partire ...

Leggi »
7 Giu [10:16]

Montreal - La F.1 vuole
nascondersi sempre più

Massimo Costa

È una F.1 che si vuole allontanare sempre più dal pubblico, dagli appassionati, e di conseguenza dagli sponsor. Mentre la McLaren è ancora clamorosamente senza un marchio, mentre l'audience televisiva cala sempre più, i costruttori a Montreal ne hanno pensata una non male per il 2015. Niente conferenze stampa il giovedì (togliendo la possibilità ai giornali e alle TV di parlare della F.1 già in anticipo sul weekend), solo una sessione di prove libere di 90' nel tardo pomeriggio del venerdì, abolizione dei test (appena reintrodotti), tra un GP e l'altro. Tutto ciò per abbassare i costi. Ma è questa la via migliore per risparmiare? Togliere le vetture dalla pista a discapito del pubblico, diminuire la visibilità? Nessun cenno invece, a ciò che agli investitori e agli appasionati proprio non interessa, ovvero agli assurdi regolamenti tecnici che hanno aumentato sensibilmente i budget mandando in crisi almeno la metà delle squadre presenti nel mondiale.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone