24 ore le mans

Le Mans – Ore 8:30
Riprende la gara, Toyota davanti Porsche

Da Le Mans - Michele Montesano Poco dopo le otto sono riprese finalmente le ostilità in pista. L’intensa pioggia, che ha cond...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 6
Toyota in testa tra pioggia e safety car

Da Le Mans - Michele Montesano Tutt’altro che clemente, il meteo non ha fatto sconti alla 92ª edizione delle 24 Ore di Le Man...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 1
Kubica penalizzato, Toyota prima

Da Le Mans - Michele Montesano Il fascino di Le Mans si amplifica con il calare delle tenebre. La notte è senza dubbio una de...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 23
Vanthoor a muro, prima Safety Car

Da Le Mans - Michele Montesano Finora era mancata all’appello ma, oltrepassata la sesta ora di gara, è entrata in pista la pr...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 21
Ferrari allunga, Rossi 1° in GT

Da Le Mans - Michele Montesano Anche con il sole che si sta avviando verso il tramonto, la Ferrari continua a dettare il ritm...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 19
Shwartzman approfitta della pioggia

Da Le Mans - Michele Montesano Sorpassi, lotta serrata e condizioni climatiche mutevoli, non sta di certo mancando lo spettac...

Leggi »
16 Set [17:14]

Monza – Gara 1
Antonelli vince tra le safety-car

Da Monza – Luca Basso – Dutch Photo

Vittoria schiacciante di Andrea Kimi Antonelli nella prima gara del Formula Regional European Championship by Alpine sul tracciato di Monza. L’italiano di Prema, scattato dalla quarta posizione, ha subito scavalcato Alessandro Giusti, partito al suo fianco, e ha sorpassato alla Roggia il proprio compagno di squadra Rafael Câmara. Dopodiché, al secondo passaggio alla Prima Variante, ha infilato anche Marcus Amand e da quel momento non ha più mollato il comando.

Nel corso della prova è intervenuta la safety-car per ben tre volte, ma Antonelli è stato bravo in tutti e tre i casi a gestire perfettamente la ripartenza. Per lo junior Mercedes-AMG è un altro importante tassello verso il titolo e la sensazione trapelata dopo il podio è che non sembra esserci più nessun pilota in grado di contenerlo. A partire dal suo primo inseguitore Martinius Stenshorne, incappato in una brutta qualifica ma, allo stesso tempo, bravo a rimontare fino alla quinta posizione. Tuttavia ciò basta solamente a limitare i danni al termine della giornata di sabato.

Due francesi hanno completato il podio di gara 1: Amand ha sorpreso tutti con una bella partenza, ma non è stato in grado d’impensierire Antonelli per la vittoria; Giusti, invece, ha avuto un lento avvio dalla terza casella e, solo grazie ad un incidente occorso al teammate Michael Belov, è riuscito ad appropriarsi della terza piazza. Il portacolori di G4 Racing si sta dimostrando un ottimo protagonista di questa seconda parte di stagione.

Ha sfiorato il podio Victor Bernier con MP Motorsport, anche lui outsider della corsa di oggi. Solida prestazione di Nikhil Bohra su Trident, sesto, davanti al compagno di squadra Owen Tangavelou, giunto sul traguardo in settima posizione. Ancora punti per Esteban Masson, ottavo con Saintéloc, davanti a Laurens van Hoepen (ART), nono. Primo punticino per Emerson Fittipaldi jr. (Saintéloc), decimo.

Tra i tanti ritirati, spicca sicuramente Camara: il brasiliano ha rallentato vistosamente dopo le curve di Lesmo e ha fermato a bordo pista la monoposto di Prema, salvo poi riuscire perlomeno a ritornare ai box. Un notevole incidente ha posto fine alle gare di Sami Meguetounif, Tim Tramnitz e Macéo Capietto, con il francese di MP che ha perso il controllo della propria vettura in frenata alla Prima Variante.

Invece, Belov è finito tra la ghiaia della Roggia dopo un contatto con Amand: l’episodio sarà rivisto dai commissari sportivi solo in serata. Bandiera bianca anche per Kas Haverkort di VAR, tamponato da Hadrien David di Monolite.

Aggiornamento: Amand è stato penalizzato di 10" per il contatto con Belov. Il francese, di conseguenza, è scivolato fuori dalla zona punti, promuovendo allo stesso tempo Giusti secondo e Bernier sul terzo gradino del podio. Joshua Dürksen ha invece accesso al decimo posto.

Sabato 16 settembre 2023, gara 1

1 – Andrea Kimi Antonelli – Prema – 14 giri in 32’13”661
2 – Alessandro Giusti – G4 Racing – 1”426
3 – Victor Bernier – MP Motorsport – 2”390
4 – Martinius Stenshorne – R-Ace – 5”226
5 – Nikhil Bohra – Trident – 5”679
6 – Owen Tangavelou – Trident – 5”690
7 – Esteban Masson – Saintéloc – 6”196
8 – Laurens van Hoepen – ART – 6”655
9 – Emerson Fittipaldi Jr. – Saintéloc – 7”075
10 – Joshua Dürksen – Arden – 7”447
11 – Maya Weug – KIC – 7”875
12 – Levente Révész – Arden – 8”934
13 – Tom Lebbon – Arden – 9”771
14 – Santiago Ramos – RPM – 10”669
15 – Marcus Amand – ART – 10”916**
16 – Pierre Alexandre Provost – G4 Racing – 11”786
17 – Roman Bilinski – Trident – 13”125
18 – Tymoteusz Kucharczyk – Saintéloc – 13”769
19 – Lorenzo Fluxá – Prema – 14”404
20 – Niels Koolen – VAR – 14”985
21 – William Karlsson – KIC – 15”586
22 – Ivan Klymenko – KIC – 16”184
23 - Matías Zagazeta – R-Ace – 16”220
24 – Enzo Scionti – Monolite – 19”403

**Penalizzato di 10"

Ritirati
Kas Haverkort – VAR
Hadrien David – Monolite
Mikhael Belov – G4 Racing
Noah Strømsted – RPM
Rafael Câmara – Prema
Macéo Capietto – RPM
Tim Tramnitz – R-Ace
Sami Meguetounif – MP Motorsport
Jesse Carrasquedo – VAR
Giovanni Maschio – Monolite

Il campionato
1. Antonelli 239; 2. Stenshorne 193; 3. Tramnitz 161; 4. Camara 122; 5. Haverkort 112; 6. Giusti 103; 7. Meguetonif 69; 8. Ramos, Capietto 65; 10. Fluxa 64; 11. Dufek 52; 12. Bohra 41; 13. Masson 37; 14. Bernier 35; 15. Weug 25; 16. Van Hoepen, Tangavelou 25; 18. Belov 23; 19. Amand 22; 20. Dürksen 18; 21. Bilinski 12; 22. Zagazeta 10; 23. van' t Hoff 8; 24. Fittipaldi 2; 25. Revesz, Wurz 1.