formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 1
Berthon mette la seconda

Michele Montesano Successo mai messo in discussione quello conquistato da Nathanaël Berthon a Jeddah. Scattato dalla pole di...

Leggi »
14 Lug [18:33]

Nurburgring, qualifica 1
Palou in pole all'esordio

Jacopo Rubino

Nuvole, sole, ancora nuvole e alla fine il diluvio incombente sulla prima sessione di qualifiche. Il meteo del Nurburgring, anche in piena estate, non è mai facilmente prevedibile. Come non era immaginabile vedere Alex Palou in pole-position per gara 1 di domani, all'esordio in World Series Formula V8 3.5: e invece lo spagnolo, chiamato all'ultimo momento dal team Teo Martin, ha messo tutti in riga in una sessione di fatto conclusa anzitempo per l'arrivo della pioggia.

Palou aveva già trovato il momento perfetto per siglare con gomme slick il crono di 1'42"174, grazie a cui ha fatto il vuoto alle proprie spalle, dopodiché il meteo non ha permesso repliche. Così, a differenza di quanto accaduto nei turni di prove libere, il pilota iberico ha visto sigillata la prima piazza e può festeggiare la pole al primo tentativo nella categoria. Che è la prima anche per la sua scuderia, presente nel campionato dal 2016. L'alchimia, comunque, era evidente già nei test invernali disputati a Jerez nel mese di dicembre, seppur Palou avesse poi virato verso l'impegno nella F3 giapponese.

Pietro Fittipaldi, leader della classifica generale e fin qui re sul giro secco con otto pole su dieci, scatterà al suo fianco dopo aver rimediato quasi sette decimi di distacco, su una pista dove non aveva comunque mai guidato in precedenza. A seguire, terzo e quarto posto per Matevos Isaakyan e Alfonso Celis, poi Egor Orudzhev e Roy Nissany, che con questa vettura avevano già corso qui nel 2015, in quella che era la vecchia Formula Renault 3.5.

Saranno in quarta fila Konstantin Tereschenko, con l'altra monoposto Teo Martin, e il messicano Diego Menchaca, meno incisivo rispetto alle ottime free practice. Dietro di loro Damiano Fioravanti e René Binder, soltanto decimo: l'austriaco dovrà rimboccarsi le maniche per non perdere terreno prezioso nella lotta al titolo.

La griglia di partenza di gara 1

1. fila
Alex Palou - Teo Martin - 1'42"174
Pietro Fittipaldi - Lotus - 1'42"841
2. fila
Matevos Isaakyan - SMP by AVF - 1'42"985
Alfonso Celis - Fortec - 1'43"008
3. fila
Egor Orudzhev - SMP by AVF - 1'43"018
Roy Nissany - RP Motorsport - 1'43"065
4. fila
Konstantin Tereschenko - Teo Martin - 1'43"167
Diego Menchaca - Fortec - 1'43"404
5. fila
Damiano Fioravanti - RP Motorsport - 1'43"485
René Binder - Lotus - 1'43"574
6. fila
Yu Kanamaru - RP Motorsport - 1'43"883
Giuseppe Cipriani - Barone Rampante - 1'45"450

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone