formula 1

23 Gran Premi per il 2023
Imola se la gioca con Le Castellet

Circola già una prima bozza del calendario del Mondiale F1 2022. I Gran Premio potrebbero essere 23, di cui due in Italia. Il...

Leggi »
formula 1

Mercedes lancia un assist al gruppo
Volkswagen: "Eliminare la MGU-H"

Come fare per coinvolgere in F1 un maggior numero di motoristi e che magari travolti dall'entusiasmo decidano di entrare ...

Leggi »
indycar

Laguna Seca - Gara
Herta non sbaglia, Palou vede il titolo

Colton Herta si è preso la rivincita per il difficile finale di Nashville nella "sua" Laguna Seca. Il californiano ...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 3
Øgaard firma la doppietta

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 0”2363 - Filip Jenic - Teo Martin - 2”2094...

Leggi »
dtm

Assen - Gara 2
Vince Auer, Lawson secondo

Lucas Auer festeggia la sua prima vittoria stagionale nel DTM: l'austriaco ha fatto sua gara 2 ad Assen dopo essere parti...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 2
Macia penalizzato, primo Van’t Hoff

È stata una corsa davvero bella e combattuta quella che ha aperto la seconda giornata di gare dell’appuntamento di Valencia d...

Leggi »
12 Lug [11:10]

PURE ETCR – Alcaniz
Ekström regala il bis a Cupra

Michele Montesano

Dopo il debutto italiano, il PURE ETCR si è trasferito ad Alcaniz per la seconda prova della sua stagione inaugurale. Ancora una volta ad essere incoronato “re” del weekend è stato un pilota dello Zengo Motorsport – X Cupra ma questa volta è toccato a Mattias Ekström. Lo svedese ha portato a termine un fine settimana che lo ha visto sempre competitivo. Il team Romeo Ferraris - M1RA ha potuto festeggiare il primo podio finale nel Turismo elettrico grazie a Rodrigo Baptista. Se nel weekend capitolino di Vallelunga tutti i piloti hanno preso le misure al nuovo campionato e soprattutto al nuovo format, ad Alcaniz la bagarre in pista non è mancata anche con toccate e sportellate oltre i limiti della legalità.

Al termine della prima giornata sugli scudi sono saliti Baptista e l’idolo di casa Mikel Azcona, entrambi in grado di primeggiare nei rispettivi Pool del venerdì. La giornata del sabato ha visto svettare ancora Azcona nelle sfide dirette con battaglie testa a testa. Dopo una prima giornata positiva, Jean-Karl Vernay è stato costretto a saltare la sfida contro Luca Filippi, per un problema alla trasmissione della sua Veloster. Il francese si è poi rifatto nel Time Trial conquistando la pole per la Super Finale B. Sempre al vertice Azcona, ancora una volta il migliore del suo gruppo nella lista dei tempi.



Allo spegnersi dei semafori della Super Finale A è stato il poleman Azcona a mantenere saldamente il comando delle operazioni seguito da Farfus e Baptista. Il pilota Romeo Ferraris però non è riuscito a restare agganciato ai due di testa, dovendo lasciare spazio anche a Jordi Gené. I primi giri hanno visto uno scambio di posizioni al vertice fra Azcona e Farfus, lo spagnolo è riuscito ad avere la meglio con una manovra sopra le righe stringendo il brasiliano verso il muretto box in pieno rettilineo. Nel mentre Stefano Coletti, ripresosi da una partenza poco convincente, ha superato Baptista e Gené portandosi al terzo posto.

Nel corso della quinta tornata il fattaccio: Farfus ha attaccato nuovamente Azcona in staccata, le due vetture si sono toccate con la Cupra che è finita nella ghiaia costringendo al ritiro lo spagnolo. Nel giro successivo è stato Coletti a scomporsi andando al contatto con Gené, anche in questo caso gara finita per il monegasco e sospensione posteriore destra della Giulia danneggiata. A tagliare per primo il traguardo è stato Farfus seguito da Baptista che ha approfittato dei vari ritiri, terzo Tom Chilton in grado di superare nelle ultime fasi Gené alle prese con la sua Cupra malconcia.



Luca Filippi è stato costretto a non schierarsi sulla griglia della Super Finale B, per via dei troppi danni riportati sulla sua Alfa Romeo condivisa con Coletti. Seppure con uno scatto poco incisivo, Vernay è riuscito a mantenere la prima posizione. Ma al secondo passaggio Ekström, con una manovra perentoria, ha sverniciato il francese. Le posizioni di vertice sono rimaste congelate fino alla bandiera a scacchi. A salire sul gradino più basso del podio è stato Oliver Webb autore di una rimonta perfetta. L’inglese ha dapprima superato John Filippi e poi, nel corso dell’ultimo passaggio, la Cupra di Daniel Nagy. Luca Filippi ha preso il via in un secondo momento, completando quattro giri per constatare il corretto funzionamento della sua Giulia.

Con la vittoria nella Super Finale B è stato Ekström a chiudere per primo il weekend spagnolo del PURE ETCR. Lo svedese è stato sempre nelle posizioni di vertice nelle varie sessioni, fatta eccezione per il Time Trial. Inoltre, lo zero in casella di Azcona nella Super Finale A, ha permesso allo svedese di balzare al comando della classifica generale di campionato.

Domenica 11 luglio 2021, Super Finale A

1 - Augusto Farfus (Hyundai VelosterN ETCR) - Hyundai - 7 giri
2 - Rodrigo Baptista (Alfa Romeo Giulia) - Romeo Ferraris-M1RA - 0"496
3 - Jordi Gené (Cupra e-Racer) - Zengő - 2"789
4 - Tom Chilton (Hyundai VelosterN ETCR) - Hyundai - 2"895

Ritirati
Stefano Coletti (Alfa Romeo Giulia) - Romeo Ferraris-M1RA
Mikel Azcona (Cupra e-Racer) - Zengő

Domenica 11 luglio 2021, Super Finale B

1 - Mattias Ekström (Cupra e-Racer) - Zengő - 7 giri
2 - Jean-Karl Vernay (Hyundai VelosterN ETCR) - Hyundai - 2"962
3 - Oliver Webb (Alfa Romeo Giulia) - Romeo Ferraris-M1RA - 3"942
4 - Dániel Nagy (Cupra e-Racer) - Zengő - 4"082
5 - John Filippi (Hyundai VelosterN ETCR) - Hyundai - 4"192
6 - Luca Filippi (Alfa Romeo Giulia) - Romeo Ferraris-M1RA - 3 giri

Il campionato
1.Ekström 146 punti; 2.Vernay 124; 3.Gené 109; 4.Baptista 106; 5.Azcona 104; 6.Farfus 93; 7.Webb 87; 8.L. Filippi 78; 9.J. Filippi 78; 10.Nagy 68.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone