formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 1
Berthon mette la seconda

Michele Montesano Successo mai messo in discussione quello conquistato da Nathanaël Berthon a Jeddah. Scattato dalla pole di...

Leggi »
17 Nov [13:36]

Presentato l’Eurocup-3, il nuovo
campionato che sfida la F.Regional

Da Montmelò - Mattia Tremolada

È stato presentato ufficialmente nella serata di sabato a squadre e piloti il nuovo campionato denominato Eurocup-3, che scatterà la prossima stagione. Alvaro Martinez de Tejada, già promoter della Formula 4 spagnola, ha subito messo in chiaro la collocazione e l’intento del campionato, additando una differenza di budget troppo grande tra la Formula 4 e le categorie superiori come origine dell’idea di creare una nuova serie. Ecco quindi che la Eurocup-3 andrà ad inserirsi in questa fascia, ovvero un gradino sopra la Formula 4 per quanta riguarda costi e prestazioni, ma un gradino sotto alla Formula Regional, soprattutto per quanto riguarda il budget richiesto.

Il budget
Come anticipato da Italiaracing, tutti i team che hanno inizialmente aderito alla serie hanno concordato un prezzo di 450.000 euro, uguale per tutti, in risposta alle oscillazioni di mercato della Regional by Alpine, dove i team più piccoli possono offrire una stagione allo stesso prezzo di un campionato di Formula 4, mentre i top team arrivano a chiedere fino a 700.000 euro. Per risparmiare sui costi il campionato propone di limitare i test. Dal 1° marzo 2023 le prove private saranno proibite e sarà consentito girare solamente nelle 12 giornate ufficiali, 6 delle quali in programma il venerdì prima del weekend di gara.

La vettura
Il telaio delle vetture sarà il medesimo della Formula Regional, ovvero il modello Tatuus T-318, che avrà però un’aerodinamica rivista, simile a quella delle vettura di Formula 1 2022. In questo modo l’organizzatore spera di favorire i sorpassi, sfruttando anche il push-to-pass, che andrà ad intervenire sul propulsore Alfa Romeo (4 cilindri in linea, 1750cc per circa 300cv - la Regional ne ha 270cv) preparato da Autotecnica Motori. Il peso della vettura sarà inferiore di 25kg rispetto alla Regional. Freni e gomme saranno fornite dalle stesse aziende che già collaborano con la F4 spagnola, ovvero PFC e Hankook.

Il format di gara
Il format della categoria, nella quale potranno gareggiare piloti dai 16 anni in su, prevederà due turni di prove libere della durata di 40 minuti, due turni di qualifiche di 15 minuti e due gare della durata di 30 minuti più un giro. Per l’intero fine settimana di gara ogni vettura potrà utilizzare tre set di gomme nuove e due di gomme usate, mentre per le giornate di test i set di gomme nuove saranno solo due. Durante la stagione sarà concesso un solo cambio motore e due sostituzioni del turbo. I punti saranno attribuiti con lo stesso sistema della Formula 1 (25, 18, 15, 12, 10, 8, 6, 4, 2, 1). Il poleman di ciascuna qualifica sarà premiato con 2 lunghezze extra, mentre un ulteriore punto addizionale sarà dato all’autore del giro veloce nelle gare.

Il calendario
La stagione partirà il primo fine settimana di maggio per terminare a metà novembre. Le date delle varie tappe non sono ancora state divulgate, ma il campionato si articolerà su otto appuntamenti, di cui quattro in programma su circuiti spagnoli e quattro su circuiti internazionali. I quattro tracciati spagnoli saranno Alcaniz, Valencia, Jerez e Barcellona, mentre le tappe all’estero saranno a Spa-Francorchamps, Monza, Zandvoort ed Estoril. L’obiettivo è di disputare quanti più appuntamenti possibili negli stessi fine settimana della F4 spagnola, in modo da permettere ai team di risparmiare sulla logistica.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone