16 Apr [14:29]

Ricciardo ritrova morale,
a Shanghai i primi punti

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa - Photo 4

Daniel Ricciardo dopo i due ritiri a Melbourne e Sakhir, in Cina ha conquistato i primi punti 2019. L'australiano della Renault stava iniziando a preoccuparsi non poco. Ma a Shanghai, finalmente, Ricciardo (che sfoggiava un casco dai colori inediti, in onore al connazionale Jack Brabham) ha potuto concludere il suo primo Gran Premio stagionale con la Renault nella top 10: settimo posto in qualfiica, settima posizione in gara. Di più, per ora, la Renault non sembra essere in grado di offrire e, anzi, ha dovuto registrare l’ennesimo ritiro. A subìrlo, Nico Hulkenberg che ha cominciato a perdere potenza fin dai primi giri e nonostante i tentativi dal box di rimediare all’inconveniente, è stato opportuno fermarsi. Insomma, sorrisi a metà in casa Renault che conta 12 punti e il quarto posto raggiunto nella classifica costruttori, diviso con l’Alfa Romeo.

Ma se guardiamo a un anno fa, dopo tre Gran Premi, Renault aveva 25 punti ed era quinta con la McLaren a quota 28. Sembra quindi che vi sia un maggior dislivello rispetto allo scorso campionato per quanto concerne i team che lottano per la quarta posizione, una peggiore affidabilità e consistenza da parte della stessa Renault, ma anche di Haas, McLaren e via via tutti gli altri. Fino alla vigilia di Shanghai la decisione di abbandonare la Red Bull per il team Renault pareva essere fallimentare per Ricciardo. Certo, il pilota australiano era ben conscio che non avrebbe potuto lottare per le prime file o per la conquista del podio, ma di sicuro non immaginava un percorso così in salita. Questi primi punti gli danno morale e fiducia. Per Daniel il mondiale è iniziato domenica 14 aprile. 

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone