Rally

Rovanperä festeggia il 1° titolo WRC
al Rallylegend fra una parata di stelle

Michele Montesano La ventesima edizione del Rallylegend vedrà le più grandi stelle del traverso dare spettacolo sulle strade...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 2
Piove sempre, Mercedes davanti

Piove sempre a Suzuka. Il secondo turno libero ha rispecchiato il meteo della prima sessione, ma ci sono stati alcuni cambiam...

Leggi »
formula 1

Atteso per sabato l'annuncio
Alpine dell'ingaggio di Gasly

E alla fine sarà Pierre Gasly il sostituto di Fernando Alonso nel team Alpine 2023. Tutto come era stato previsto nelle scors...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 1
Alonso comanda con la pioggia

Torna la F1 in Giappone e il primo impatto sulla bellissima pista di Suzuka, seconda soltanto a quella belga di Spa, è compli...

Leggi »
Rally

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contrat...

Leggi »
formula 1

Il caso budget cap - Hamilton:
"Red Bull aveva sempre aggiornamenti..."

In attesa di conoscere l'esito della FIA riguardo la documentazione 2021 relativa al budget cap consegnata entro lo scors...

Leggi »
13 Ago [7:14]

Seoul - Qualifica 1
Pole bagnata per Rowland

Jacopo Rubino

Pole-position marchiata Mahindra per gara 1 della Formula E sull'inedito tracciato di Seoul, che ospita la tappa conclusiva della stagione 2022. Oliver Rowland è emerso dalla prima qualifica del weekend, arrivando a battere Lucas Di Grassi con un giro spettacolare in Finale. Una sfida curiosa, fra futuri compagni di squadra, visto che proprio ieri è stato annunciato il passaggio del brasiliano al costruttore indiano per il 2023. Ma ancor più significativo è stato l'arrivo della pioggia a sessione in corso, che ha rimescolato le carte: i migliori tempi sono infatti arrivati nel gruppo A, e sono andati via via a salire producendo qualche sorpresa.

Sia Rowland che Di Grassi hanno girato nel gruppo B, e questo li ha aiutati nei successivi duelli avendo una maggiore consapevolezza del grip in condizioni di pista bagnata. L'inglese ha sconfitto agli ottavi Sergio Sette Camara (sfortunato, in quanto fermato da uno stop nella zona dello stadio) e Pascal Wehrlein in Semifinale, mentre Di Grassi ha avuto la meglio su Jake Dennis e Mitch Evans.

Fra i contendenti al titolo, il neozelandese della Jaguar sarà il più avanti in griglia, terzo, mentre Edoardo Mortara sarà sesto e il leader Stoffel Vandoorne settimo. Inseriti entrambi nel gruppo A, sia il ginevrino sia il belga sono usciti agli ottavi, rispettivamente contro lo stesso Evans e contro Wehrlein. Vandoorne al via di gara 1 potrà gestire un vantaggio di 36 lunghezze nel Mondiale su Evans e di 41 su Mortara, potenzialmente in grado di aggiudicarsi già oggi l'iride. Non ha più chances matematiche Jean-Eric Vergne, a -57, a cui sarebbero serviti i punti della pole per restare nella contesa.

Il francese nel gruppo B ha sfiorato l'accesso ai duelli, chiudendo quinto alle spalle di Di Grassi. Altra esclusione eccellente in questo segmento è stata quella di Nyck De Vries, ormai iridato uscente con l'altra Mercedes ufficiale. Da ricordare che al termine di questo weekend la casa della Stella lascerà la serie elettrica, anche se con ottime possibilità di farlo da vincente. Nel gruppo A, ancora su asciutto, Dennis era stato il più rapido in 1'22"441, crono che è poi rimasto imbattuto e imbattibile. Qui ha terminato settimo Antonio Giovinazzi, che sarà 14esimo in griglia, indietro Antonio Felix da Costa, Robin Frijns e André Lotterer. Undicesimo Norman Nato, chiamato dalla Jaguar per sostituire l'infortunato Sam Bird.

In coda alla griglia ci saranno però Alexander Sims e Oliver Askew: l'inglese si è visto cancellare il proprio miglior tempo per la bandiera rossa provocata nel gruppo B, quando ha picchiato contro le barriere, l'americano per il tempi di sosta inferiore a quanto richiesto dal regolamento. Per lo stesso motivo era finito sotto indagine anche Evans.

Sabato 13 agosto 2022, qualifica 1

1 - Oliver Rowland (Mahindra) - Mahindra - 1'35"406 - Finale
2 - Lucas di Grassi (Mercedes) - Venturi - 1'36"029 - Finale

3 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'35"884 - Semifinale
4 - Pascal Wehrlein (Porsche) - Porsche - 1'36"517 - Semifinale

5 - Jake Dennis (BMW) - Andretti - 1'32"424 - Quarti
6 - Edoardo Mortara (Mercedes) - Venturi - 1'32"442 - Quarti
7 - Stoffel Vandoorne (Mercedes) - Mercedes - 1'35"401 - Quarti
8 - Sergio Sette Camara (Penske) - Dragon - senza tempo - Quarti

9 - Jean-Eric Vergne (DS) - DS Techeetah - 1'30"811 - Gruppo B
10 - Sebastien Buemi (Nissan) - Nissan e.dams - 1'22"732 - Gruppo A
11 - Norman Nato (Jaguar) - Jaguar - 1'30"943 - B
12 - Antonio Felix da Costa (DS) - DS Techeetah - 1'22"793 - A
13 - Dan Ticktum (NIO) - NIO - 1'31"577 - B
14 - Antonio Giovinazzi (Penske) - Dragon - 1'22"837 - A
15 - Nyck de Vries (Mercedes) - Mercedes - 1'31"704 - B
16 - Robin Frijns - Virgin - Virgin - 1'23"057 - A
17 - Maximilian Gunther (Nissan) - Nissan e.dams - 1'31"840 - B
18 - Oliver Turvey (NIO) - NIO - 1'23"214 - A
19 - Nick Cassidy (Jaguar) - Virgin - 1'32"387 - B
20 - Andre Lotterer (Porsche) - Porsche - 1'23"331 - A
21 - Alexander Sims (Mahindra) - Mahindra - 1'33"592 - B
22 - Oliver Askew (BMW) - Andretti - 1'50"546 - A

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone