formula 1

Montmelò - Libere 2
Hamilton per 0"022 davanti a Sainz

Lavoro intenso per tutti i dieci team nella seconda sessione libera del GP di Spagna. Il difficile tracciato di Montmelò ha p...

Leggi »
FIA Formula 2

Montmelò - Qualifica
Aron batte Crawford per due millesimi

Da quando ha debuttato lo scorso anno in Formula 3, Paul Aron ha effettuato un totale cambio di mentalità: se, ai tempi dell’...

Leggi »
FIA Formula 3

Montmelò - Qualifica
Magia di Mansell, prima pole

Prima pole, al secondo anno nella categoria, per Christian Mansell. Attenzione, nessuna parentela con quel Nigel Mansell che ...

Leggi »
formula 1

Montmelò - Libere 1
Norris apre il weekend spagnolo

Come accaduto a Montreal, anche a Montmelò nel GP di Spagna è la McLaren a comandare al termine del primo turno libero. Se in...

Leggi »
formula 1

De Meo nomina Briatore
consigliere esecutivo Alpine

Flavio Briatore torna in F1 con un ruolo attivo. Luca De Meo, amministratore delegato del Gruppo Renault, alla continua ricer...

Leggi »
24 ore le mans

La debacle di Alpine e Peugeot: gara
stregata tra ritiri e mancata competitività

Michele Montesano Nemo profeta in patria est: la 92ª edizione della 24 Ore di Le Mans si è rivelata stregata per le Case fra...

Leggi »
25 Mag [6:16]

Shanghai – Qualifica 1
Vergne batte Rowland e centra il record

Michele Montesano

A cinque anni dall’ultimo E-Prix, la Formula E è tornata in Cina. Dopo i cittadini di Pechino, Hong Kong e Sanya, la serie riservata alle monoposto elettriche è sbarcata sul tracciato permanente di Shangai, opportunamente rivisto e accorciato per ospitare le vetture full electric. Cambiano i circuiti ma a siglare la pole è stato Jean-Eric Vergne, vincitore dell’ultima gara disputata in Cina nel 2019. Non solo, il francese della DS Penske ha ottenuto la sua diciassettesima prima fila divenendo il pilota che ha conquistato più pole nella storia della Formula E.

Stampando un crono di 1’13”322, Vergne è riuscito a battere Oliver Rowland. Il francese ha fatto la differenza nel primo settore, l’unico rimasto invariato rispetto al layout utilizzato nel GP di Formula 1, per poi contenere la rimonta del pilota Nissan, più veloce nei due successivi intertempi, e conquistare la seconda pole stagionale dopo quella messa a segno a Diriyah.

Scatterà dalla terza piazzola Mitch Evans che, per un solo millesimo, è stato sconfitto da Rowland in semifinale. Il neozelandese della Jaguar dovrà vedersela con Pascal Wehrlein, il quale nel duello con Vergne ha pagato a caro prezzo una sbavatura nell’ultimo settore. Nei quarti, il tedesco della Porsche aveva battuto Jake Hughes, su McLaren, che dividerà la terza fila con la Porsche di Antonio Felix da Costa. A seguire Norman Nato, il più veloce nelle seconde prove libere, e l’altro alfiere DS Penske Stoffel Vandoorne.

Ad aprire la lista di coloro che non sono riusciti ad accedere alla fase dei duelli troviamo Robin Frijns. Nono, il portacolori dell’Envision Racing prenderà il via davanti a Nick Cassidy. Proprio il leader di campionato si è visto escluso per appena nove millesimi, dopo aver sfiorato anche l’incidente con la Maserati Jehan Daruvala. Se l’indiano prenderà il via dalla ventesima piazzola, non è andata meglio al compagno di squadra Max Günther che scatterà dal quattordicesimo posto.

Sesta fila per Jake Dennis che, ancora una volta non è riscuoto ad essere incisivo in qualifica. Il campione in carica sarà seguito da Sebastien Buemi e Nyck De Vries, quest’ultimo autore di una delle migliori qualifiche da quando è tornato in Formula E. Primo vincitore dell’E-Prix della Cina, Lucas di Grassi partirà sedicesimo. Sam Bird, al rientro dopo l’infortunio alla mano sinistra occorso a Montecarlo, ha siglato il diciannovesimo crono. A chiudere lo schieramento Edoardo Mortara e Sacha Fenestraz.

Sabato 25 maggio 2024, qualifica 1

1 - Jean-Eric Vergne (DS) - DS Penske - 1'13"322
2 - Oliver Rowland (Nissan) - Nissan - 1'13"360

3 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'13"359 - Semifinale A
4 - Pascal Wehrlein (Porsche) - Porsche - 1'13"624 - Semifinale B

5 - Jake Hughes (Nissan) - McLaren - 1'13"483 - Quarti B
6 - Antonio Felix da Costa (Porsche) - Porsche - 1'13"693 - Quarti B
7 - Norman Nato (Porsche) - Andretti - 1'13"824 - Quarti A
8 - Stoffel Vandoorne (DS) - DS Penske - 1'13"861 - Quarti A

9 - Robin Frijns (Jaguar) - Envision - 1'14"336 - B
10 - Nick Cassidy (Jaguar) - Jaguar - 1'14"316 - A
11 - Jake Dennis (Porsche) - Andretti - 1'14"459 - B
12 - Sébastien Buemi (Jaguar) - Envision - 1'14"367 - A
13 - Nyck De Vries (Mahindra) - Mahindra - 1'14"523 - B
14 - Maximilian Günther (DS Maserati) - Maserati - 1'14"384 - A
15 - Nico Müller (Mahindra) - Cupra Abt - 1'14"530 - B
16 - Lucas di Grassi (Mahindra) - Cupra Abt - 1'14"384 - A
17 - Sergio Sette Camara (ERT) - ERT - 1'14"580 - B
18 - Dan Ticktum (ERT) - ERT - 1'14"481 - A
19 - Sam Bird (Nissan) - McLaren - 1'14"601 - B
20 - Jehan Daruvala (DS Maserati) - Maserati - 1'14"494 - A
21 - Edoardo Mortara (Mahindra) - Mahindra - 1'15"006 - B
22 - Sacha Fenestraz (Nissan) - Nissan - 1'14"520 - A