Rally

Rally di Lettonia – 1° giorno
Rovanperä batte Neuville e Ogier

Michele Montesano Riga ha fatto da antipasto a quello che sarà il Rally di Lettonia. I piloti del WRC si sono sfidati sulla s...

Leggi »
formula 1

L'analisi del mercato piloti 2025
Cosa accadrà nelle prossime settimane

Con il passaggio di Esteban Ocon al team Haas, diventano quattro e... mezzo i sedili vacanti nel Mondiale F1 per la prossima ...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Shakedown
Tänak precede Neuville, Toyota insegue

Michele Montesano Il WRC, questo fine settimana, farà tappa per la prima volta nella sua storia in Lettonia. La repubblica ba...

Leggi »
formula 1

Haas e Ferrari, accordo fino al 2028
E intanto sta per arrivare Ocon

Il team Haas ha rinnovato l'accordo con la Ferrari per la fornitura dei motori. Il costruttore americano potrà avere le p...

Leggi »
World Endurance

Aston Martin: a Silverstone
il debutto della Valkyrie LMH

Michele Montesano Eppur si muove. Aston Martin ha tenuto fede alla sua tabella di marcia e, come previsto, ha portato al debu...

Leggi »
Rally

Ogier e Rovanperä al via in Lettonia
Torna Lappi in Hyundai, Sesks con Ford

Michele Montesano Questo fine settimana il Mondiale Rally farà tappa per la prima volta in Lettonia. La repubblica baltica, g...

Leggi »
5 Lug [16:42]

Silverstone – Qualifica
Colpaccio di Hadjar, testacoda per Aron

Luca Basso

Non era riuscito nemmeno a far registrare un tempo significativo nelle prove libere a causa di alcuni problemi alla monoposto, ma Isack Hadjar ha compiuto un vero e proprio miracolo nella qualifica della Formula 2 a Silverstone. Il francese è riuscito a conquistare la pole position nell’ultimo tentativo a disposizione, fissando un vero e proprio record di 1’39”368.

Infatti, Victor Martins, Dennis Hauger e Franco Colapinto – rispettivamente secondo, terzo e quarto – si sono presi quasi tre decimi dal poleman. C’è anche da dire che tutti i piloti hanno affrontato per la prima volta la pista inglese in condizioni d’asciutto, dopo aver girato la mattina sul bagnato, e questo elemento ha di certo aiutato il portacolori del team Campos che poco prima aveva partecipato al turno libero F1 con la Red Bull al posto di Sergio Perez.

Oliver Bearman sembrava avere pronto il “colpo in canna”, ma il britannico di Prema si è accontentato di un solido quinto posto, precedendo in classifica Gabriel Bortoleto, sesto, Jak Crawford, settimo, e Kush Maini, ottavo. Bicchiere mezzo pieno per Zane Maloney che, nonostante le difficoltà che sta riscontrando in questa fase centrale di campionato, ha strappato la nona posizione.

Rispetto al compagno di squadra, non è stata brillantissima la prestazione di Andrea Kimi Antonelli che, tuttavia, potrà partire davanti a tutti nella Sprint Race di domani grazie alla decima piazza ottenuta per via della griglia invertita. Clamoroso, invece, l’errore di Paul Aron nell’ultimo giro a disposizione: il capoclassifica, in quel momento primo, è finito in testacoda e ha buttato al vento la possibilità di partire dalle prime file dello schieramento di partenza.

Venerdì 5 luglio 2024, qualifica

1 – Isack Hadjar – Campos – 1’39”368 – 12
2 – Victor Martins – ART – 1’39”619 – 13
3 – Dennis Hauger – MP – 1’39”688 – 12
4 – Franco Colapinto – MP – 1’39”711 – 12
5 – Oliver Bearman – Prema – 1’39”726 – 13
6 – Gabriel Bortoleto – Virtuosi – 1’39”801 – 14
7 – Jak Crawford – DAMS – 1’39”826 – 13
8 – Kush Maini – Virtuosi – 1’39”856 – 1’39”856
9 – Zane Maloney – Rodin – 1’40”001 – 14
10 – Andrea Kimi Antonelli – Prema – 1’40”169 – 13
11 – Ritomo Miyata – Rodin – 1’40”176 – 14
12 – Paul Aron – Hitech –1’40”18 – 12
13 – Richard Verschoor – Trident – 1’40”287 – 13
14 – Zak O’Sullivan – ART – 1’40”437 – 13
15 – Juan Manuel Correa – 1’40”487 – 487 – 12
16 – Joshua Dürksen – PHM – 1’40”541 – 12
17 – Rafael Villagomez – VAR – 1’40”599 – 13
18 – Amaury Cordeel – Hitech – 1’40”613 – 12
19 – Pepe Marti – Campos – 1’40”692 – 13
20 – Enzo Fittipaldi – VAR – 1’40”705 – 13
21 – Taylor Barnard – PHM – 1’40”726 – 12
22 – Roman Staněk – Trident – 1’41”625 – 13 
RS Racing