formula 1

Schumacher-Mazepin anche nel 2022,
la Haas conferma i suoi piloti

Mick Schumacher e Nikita Mazepin saranno i piloti Haas anche nel campionato di Formula 1 2022: l'ufficialità è arrivata a...

Leggi »
formula 1

Ibrido aggiornato sulla Ferrari,
ma Leclerc in Russia parte dal fondo

Charles Leclerc potrà contare su una potenza extra a partire dal Gran Premio di Russia di questo weekend. La Ferrari del mone...

Leggi »
formula 1

Il weekend di Monaco "normalizzato":
dal 2022 basta prove libere al giovedì

Anche le tradizioni non sono per sempre, e nel 2022 in Formula 1 ne sparirà una tipica del Gran Premio di Monaco: il weekend ...

Leggi »
formula 1

Honda al massimo fino alla fine:
da Spa batterie evolute per la Red Bull

Il mantra lo conosciamo da mesi: la Honda lascerà la Formula 1 a fine stagione, ma sta dando sempre il massimo per uscire di ...

Leggi »
formula 1

Whitmarsh torna in Formula 1:
ruolo dirigenziale in Aston Martin

Martin Whitmarsh rientra nel giro della Formula 1, e lo fa con il team Aston Martin: sarà responsabile della nuova divisione ...

Leggi »
F3 FIA Asia

È pronto il calendario 2022
Cinque eventi tra Yas Marina e Dubai

La bella e avvincente stagione 2021 della F3 Asia organizzata dalla Top Speed dell'italiano Davide De Gobbi è alle spalle...

Leggi »
11 Set [13:04]

Spielberg - Gara 1
Bearman, vittoria perentoria

Da Spielberg - Massimo Costa - Foto Speedy

Bella vittoria di Oliver Bearman e del team VAR nella prima gara della F4 Italia a Spielberg. Un successo che il leader del campionato voleva fortemente per cancellare i dubbi che erano piombati sulla sua monoposto dopo la squalifica (motore) dalla gara 3 di Misano che aveva vinto. Bearman partiva dalla seconda piazzola, ma nel corso del 1° giro ha avuto ragione del poleman Sebastian Montoya. Il colombiano del team Prema nella bagarre ha anche perso la seconda piazza venendo passato da Tim Tramnitz.

I tre hanno proseguito in questo ordine fino alla bandiera a scacchi con Bearman mai impensierito, ma non andato in fuga, e il tedesco di US Racing che in un paio di occasioni ha avuto contatti ravvicinati con il colombiano del team Prema. Montoya ha anche ricevuto una bandiera bianco-nera ed è stato poi chiamato dai commissari sportivi per essere partito prima dello sventolio della bandiera verde in occasione del giro di ricognizione. Infrazione che non dovrebbe costargli una penalità. Con questo successo, Bearman incrementa ulteriormente il proprio vantaggio nella classifica generale e Montoya ha perso una occasione per avvicinarlo.

Quarta posizione per Kirill Smal (Prema), bravo a liberarsi di Nikita Bedrin al restart dalla safety-car, avvenuto al 4° giro, causa uscita di pista di Nicolas Baptiste e di Pedro Perino, urtato da Leonardo Bizzotto. Il russo si è poi dovuto ritirare dopo aver danneggiato l'ala anteriore in un contatto con Joshua Durksen, a sua volta fermatosi ai box definitivamente. Quinto ha così concluso Joshua Dufek del team VAR che per tutta la gara ha tenuto a bada Leonardo Fornaroli di Iron Lynx. Bella la settima piazza conquistata da un determinato Francesco Simonazzi (BVM) che non ha mai permesso a Erick Zuniga (Mucke) di avvicinarlo.

Nona posizione e primo tra i rookie per Andrea Antonelli. Il debuttante assoluto del weekend, con la monoposto del team Prema si è ben comportato. Scattato decimo, nelle prime fasi ha respinto gli attacchi di Lorenzo Patrese prima e Francesco Braschi poi. Quest'ultimo è anche stato stretto verso il muretto box ed è stato superato da Patrese. Tra il figlio dell'ex F1 Riccardo e il pilota di Jenzer si è così scatenato un lungo duello che ha permesso ad Antonelli di avvantaggiarsi. Quando con una bella manovra Braschi ha superato Patrese, ha iniziato a girare regolarmente 3-4 decimi più rapido di Antonelli riducendo il distacco, ma era troppo tardi per tentare l'aggancio. Buon debutto quindi per Antonelli, che ha anche ricevuto bandiera bianco-nera per aver superato troppe volte i track limits. Patrese ha poi perso terreno su Braschi per un problema al fondo vettura.

Sabato 11 settembre 2021, gara 1

1 - Oliver Bearman - VAR - 20 giri 32'32"683
2 - Tim Tramnitz - US Racing - 0"639
3 - Sebastian Montoya - Prema - 1"430
4 - Kirill Smal - Prema - 3"223
5 - Joshua Dufek - VAR - 3"435
6 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 4"074
7 - Francesco Simonazzi - BVM - 11"141
8 - Erick Zuniga - Mucke - 11"731
9 - Andrea Antonelli - Prema - 12"060
10 - Francesco Braschi - Jenzer - 13"834
11 - Lorenzo Patrese - AKM - 19"481
12 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 20"688
13 - Conrad Laursen - Prema - 21"260
14 - Samir Ben - Jenzer - 22"648
15 - Bence Valint - VAR - 23"068
16 - Santiago Ramos - Jenzer - 23"595
17 - Maya Weug - Iron Lynx - 23"847
18 - Kacper Sztuka - AS Motorsport - 24"391
19 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 24"947
20 - Cenyu Han - VAR - 25"388
21 - Charlie Wurz - Prema - 26"915
22 - Eron Rexhepi - BVM - 26"974
23 - Levante Revesz - AKM - 33"225
24 - Georgios Markogiannis - Cram - 34"983
25 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 35"363
26 - Jonas Ried - Mucke - 37"785
27 - Jorge Garciarce - Jenzer - 39"073

Ritirati
Nikita Bedrin
Joshua Durksen
Pedro Perino
Leonardo Bizzotto
Nicolas Baptiste



Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone