formula 1

Meno gare nei futuri calendari F1?
Il nuovo CEO Domenicali apre all'idea

Jacopo Rubino

La stagione 2021 di Formula 1, Coronavirus permettendo, con 23 Gran Premi sarà l...

Leggi »
Mondiale Rally

Anteprima WRC 2020
Ogier a caccia dell'ottavo titolo,
per Neuville è emergenza navigatore

Mattia Tremolada

Tra dubbi e incertezze, il Rally di Montecarlo 2021 è ormai alle porte. Grande è stata ...

Leggi »
21 Ott [12:05]

Stroll torna in gara a Portimao,
ma è stato positivo al COVID-19

Jacopo Rubino - XPB Images

Lance Stroll sarà di nuovo in griglia al Gran Premio del Portogallo di questo weekend, ma aveva contratto il Coronavirus: questa l'origine del malessere che lo ha costretto a saltare la gara al Nurburgring, sostituito in extremis da Nico Hulkenberg. Il pilota della Racing Point lo ha però scoperto solo a posteriori, in un test effettuato dopo la trasferta tedesca, visto che i controlli alla vigilia avevano dato esito negativo.

"Voglio soltanto far sapere che recentemente sono risultato positivo al COVID-19 dopo il weekend dell'Eifel. Ora mi sento al 100 per cento e i test sono stati negativi", ha confermato il canadese in un post su Twitter.

"Per spiegare quanto è accaduto, sono arrivato al Nurburgring dopo essere stato dichiarato negativo nei normali controlli pre-gara. Sabato mattina ho cominciato a non sentirmi bene e mi sono svegliato con mal di stomaco. Ho seguito il protocollo FIA e mi sono autoisolato nel motorhome, e non sono rientrato nel paddock".

"Non ero in grado di correre, così sono volato in anticipo verso casa domenica mattina. E siccome non mi sentivo ancora bene, ho compiuto un test Covid domenica pomeriggio. Il giorno seguente il risultati era positivo, così sono rimasto isolato a casa per i successivi dieci giorni. Per fortuna, i sintomi erano abbastanza lievi. Ho rifatto il test lunedì (l'altro ieri, ndr) ed è stato negativo. Sono in ottima forma e non vedo l'ora di tornare a gareggiare".

Già in Germania, però, il team principal Otmar Szafnauer aveva svelato che Stroll non fosse al meglio della condizione fisica sin dalla tappa in Russia, non potendo nemmeno allenarsi a livello fisico. "Credo avesse un po' di raffreddore, non aveva i classici sintomi da COVID-19", ha spiegato l'americano. "Lo abbiamo testato più volte, ha avuto 3 o 4 risultati negativi". Eppure qualcosa non ha funzionato. Casualmente, la Racing Point è la scuderia degli unici due piloti fin qui colpiti da virus: Sergio Perez aveva dovuto dare forfait nella doppia sfida di Silverstone, anche in questo caso rimpiazzato (molto bene) da Hulkenberg.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone