formula 1

Vasseur è veramente l'uomo
giusto per dirigere la Ferrari?

Frederic Vasseur potrebbe essere veramente l'uomo giusto per gestire il team Ferrari? La sua carriera di proprietario del...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Qualifica
Azcona campione, a Berthon la pole

Michele Montesano A Mikel Azcona è bastata la sessione di qualifica del sabato per laurearsi campione 2022 del WTCR. Sul tra...

Leggi »
F4 Italia

Anteprima
WSK e ACI lanciano il primo
campionato europeo di Formula 4

Si chiamerà Euro 4 Championship e, insieme alla F1 Academy (riservata solo alle ragazze), rappresenterà il primo campionato e...

Leggi »
Rally

In arrivo il team RedGrey Monster
con due Puma per Tänak e Solberg?

Michele Montesano Delle voci, sempre più insistenti, stanno agitando l’inverno del WRC. Pare stia per arrivare una quarta sq...

Leggi »
Rally

Svelato il calendario 2023: 13 rally
Sardegna a giugno, si torna in America

Michele Montesano Fumata bianca. Dopo tanti rinvii ed estenuanti attese, finalmente è stato presentato il calendario 2023 d...

Leggi »
formula 1

Tra Binotto e Ferrari è finita
Il Black Friday di Maranello

Mattia Binotto, team principal Ferrari, se ne va. Dimissioni, si dice, per evitare l'onta del licenziamento già ampiament...

Leggi »
20 Giu [10:17]

Sugo, gara
La prima di Fenestraz

Jacopo Rubino

Per Sacha Fenestraz è venuto finalmente il momento di festeggiare la prima vittoria in Super Formula: il pilota franco-argentino ha conquistato la gara di Sugo, riportando al trionfo dopo tre anni di astinenza il team Kondo, con cui ha esordito nella serie giapponese nel 2020. Secondo in griglia, Fenestraz è subito balzato in testa sfruttando una partenza poco brillante del poleman Tomoki Nojiri, ma ad essere cruciali sono state soprattutto le diverse scelte strategiche.

Le prime 14 tornate, in pratica, si sono svolte per intero in regime di neutralizzazione: la safety-car è stata chiamata subito all'opera per il ritiro di Kenta Yamashita, speronato da Naoki Yamamoto, mentre alla ripresa un problema ai freni ha causato l'uscita di pista di Nobuharu Matsushita, con distacchi nuovamente azzerati. La finestra dei pit-stop obbligatori, al giro 10, si è quindi aperta sotto SC.

Fenestraz e la maggioranza del gruppo ha effettuato il cambio gomme appena consentito, ma sette rivali sono rimasti fuori: su tutti Ritomo Miyata, che da leader provvisorio è arrivato ad avere oltre 25" di vantaggio sul transalpino, che era rimasto bloccato dietro ad Atsushi Miyake. Al giro 46, forse dopo aver atteso troppo a lungo, il portacolori di casa Tom's si è fermato ai box rientrando soltanto in sesta posizione. Fenestraz è così tornato al comando in modo definitivo, precedendo Toshiki Oyu che aveva superato a sua volta Nojiri durante le soste. La bandiera a scacchi è stata sventolata al giro 49, rispetto ai 53 programmati, allo scadere del tempo limite di 60 minuti.

Il campione in carica Nojiri, pur relegato sul gradino più basso del podio, resta comunque in vetta alla classifica generale con 81 punti: 12 sono frutto delle quattro pole-position consecutive messe a segno. L'alfiere Mugen ha comunque guadagnato terreno su Ryo Hirakawa che, reduce dalla vittoria assoluta alla 24 Ore di Le Mans con la Toyota, ha chiuso settimo in rimonta dalla sedicesima casella sullo schieramento, dopo una qualifica deludente in cui è stato rallentato dal traffico.

Tadasuke Makino, quarto, è stato il meglio piazzato fra i piloti del gruppo che ha posticipato il cambio gomme: era rientrato quinto ma successivamente si è lasciato alle spalle Hiroki Otsu, suo compagno di squadra in Dandelion. In zona punti anche Nirei Fukuzumi, Yuji Kunimoto e Ukyo Sasahara.

Domenica 19 giugno 2022, gara

1 - Sacha Fenestraz (Dallara-Toyota) - Kondo - 49 giri 1'10'32"529
2 - Toshiki Oyu (Dallara-Honda) - Nakajima - 5"304
3 - Tomoki Nojiri (Dallara-Honda) - Mugen - 7"021
4 - Tadasuke Makino (Dallara-Honda) - Dandelion - 7"146
5 - Hiroki Otsu (Dallara-Honda) - Dandelion - 10"887
6 - Ritomo Miyata (Dallara-Toyota) - Tom’s - 11"654
7 - Ryo Hirakawa (Dallara-Toyota) - Impul - 14"965
8 - Nirei Fukuzumi (Dallara-Honda) - Drago - 18"071
9 - Yuji Kunimoto (Dallara-Toyota) - KCMG - 19"162
10 - Ukyo Sasahara (Dallara-Honda) - Mugen - 19"474
11 - Sho Tsuboi (Dallara-Toyota) - Inging - 21"335
12 - Naoki Yamamoto (Dallara-Honda) - Nakajima - 22"406
13 - Giuliano Alesi (Dallara-Toyota) - Tom’s - 22"691
14 - Kazuya Oshima (Dallara-Toyota) - Rookie - 25"183
15 - Yuhi Sekiguchi (Dallara-Toyota) - Impul - 28"218
16 - Ren Sato (Dallara-Honda) - Goh - 32"954
17 - Kamui Kobayashi (Dallara-Toyota) - KCMG - 33"188
18 - Atsushi Miyake (Dallara-Honda) - Goh - 35"028
19 - Sena Sakaguchi (Dallara-Toyota) - Inging - 40"544

Giro più veloce: Tadasuke Makino 1'07"256

Ritirati
8° giro - Nobuharu Matsushita
1° giro - Kenta Yamashita

Il campionato
1.Nojiri 81 punti; 2.Hirakawa 64; 3.Fenestraz 57; 4.Miyata 32; 5.Makino 30; 6.Matsushita 21; 7.Oyu 19; 8.Miyake 18; 9.Otsu 16; 10.Sekiguchi 13

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone