13 Mar [18:29]

Test a Le Castellet, 1° giorno
Mercedes più veloce, bene gli italiani

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Le Castellet - Antonio Caruccio – Foto Speedy

Prima giornata di prove collettive completate per le squadre che prenderanno il via alla stagione 2019 del Blancpain GT. In una griglia con 49 iscritti, quasi tutti in azione per affrontare due giorni che, oltre a presentare la possibilità di confronto diretto con gli avversari, fornirà utili indicazioni per il Balance of Performance della stagione, ovvero i correttivi per cercare di equiparare le prestazioni.

Il miglior tempo è andato alla Mercedes AMG GT3 che, affidandosi al team Black Falcon ha visto Maro Engel, Yelmer Buurman e Luca Stolz, ha fermato i cronometri sull'1’52”856, precedendo di 478 millesimi la Bentley Continental GT3 di Morris-Pierce in seno al Parker Racing per la seconda stagione consecutiva nel campionato organizzato da SRO.




Una Mercedes sempre a proprio agio sull’altipiano della Regione di Var, come dimostrato nelle recenti prove del GT Open, dallo storico su questo tracciato, e dai risultati del mattino: ben tre vetture di Stoccarda in Top-5. A guidare il gruppo però, era stata a sorpresa la Honda sviluppata da casa Jas, che aveva visto Bertrand Baguette e Marco Bonanomi spingersi fino al limite di 1’53”132. Il ritorno di Bonanomi, dopo due anni di assenza dalla scena internazionale nel mondo GT3, vede così un altro portacolori del Bel Paese tentare l’attacco al titolo nelle mani di Raffaele Marciello.

Il 24enne, che ha diviso l’abitacolo con Michael Meadows ed alla new-entry Vincent Abril, in arrivo da Bentley, ha lavorato sui long run e su prove comparate di set-up. Ma tra le vetture di punta ci sono stati altri due italiani a brillare: Andrea Caldarelli e Marco Mapelli, affiancati da Dennis Lind, hanno portato la Lamborghini di casa FFF Racing al quarto posto. Assente, per il costruttore di Sant’Agata il team Grasser, impegnato a Sebring.



Da segnalare un’uscita di pista dell’Aston Martin di Ferdinand Habsburg, che divide il sedile con Hugo De Sadeleer ed Aaro Vainio, il quale ha urtato le barriere. E' invece atteso l’arrivo di Alessio Lorandi, per la seconda giornata in programma giovedì, che si calerà nell’abitacolo della Huracan di casa Ombra, al fianco di Monti e Gattuso.

I tempi del 1° giorno, mercoledì 13 marzo 2019


1° turno Top-5

1 - Baguette/Bonanomi (Honda NSX) – Honda – 1’53”132
2 - Onslow-Cole (Mercedes AMG GT3) – Ram – 1’53”351
3 - Engel/Stolz/Buurman (Merceds AMG GT3) – Black Falcon – 1’53”406
4 - Jaeger (Mercedes AMG GT3) – Blacn Falcon – 1’53”435
5 - Ledogar/Watson (Aston Martin Vantage GT3) – Garage 59 – 1’53”473

2° turno Top-5

1 – Engel/Stolz/Buurman (Merceds AMG GT3) – Black Falcon – 1’52”856
2 – Morris/Pierce (Bentley Continental) – Parker – 1’53”334
3 – Boguslavskiy/Bastian (Mercedes AMG GT3) – AKKA – 1’53”393
4 – Caldarelli/Mapelli/Lind (Lamborghini Huracan EVO) – FFF Racing – 1’53”545
5 – Baguette/Bonanomi (Honda NSX) – Honda – 1’53”581

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone