Rally

Rally di Lettonia – 1° giorno
Rovanperä batte Neuville e Ogier

Michele Montesano Riga ha fatto da antipasto a quello che sarà il Rally di Lettonia. I piloti del WRC si sono sfidati sulla s...

Leggi »
formula 1

L'analisi del mercato piloti 2025
Cosa accadrà nelle prossime settimane

Con il passaggio di Esteban Ocon al team Haas, diventano quattro e... mezzo i sedili vacanti nel Mondiale F1 per la prossima ...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Shakedown
Tänak precede Neuville, Toyota insegue

Michele Montesano Il WRC, questo fine settimana, farà tappa per la prima volta nella sua storia in Lettonia. La repubblica ba...

Leggi »
formula 1

Haas e Ferrari, accordo fino al 2028
E intanto sta per arrivare Ocon

Il team Haas ha rinnovato l'accordo con la Ferrari per la fornitura dei motori. Il costruttore americano potrà avere le p...

Leggi »
World Endurance

Aston Martin: a Silverstone
il debutto della Valkyrie LMH

Michele Montesano Eppur si muove. Aston Martin ha tenuto fede alla sua tabella di marcia e, come previsto, ha portato al debu...

Leggi »
Rally

Ogier e Rovanperä al via in Lettonia
Torna Lappi in Hyundai, Sesks con Ford

Michele Montesano Questo fine settimana il Mondiale Rally farà tappa per la prima volta in Lettonia. La repubblica baltica, g...

Leggi »
29 Mag [12:16]

USFPro2000 a Indianapolis ovale, gara
Eves domina, Hughes riapre i giochi

Mattia Tremolada

Sesto successo in carriera nella USF Pro 2000 per il vice-campione della stagione 2021 Braden Eves. Dopo aver dovuto interrompere a metà l’annata d’esordio del 2020 a causa di uno spaventoso incidente a Indianapolis, il pilota dell’Ohio nel 2021 si era riscattato, sfiorando il titolo. Poi nel 2022 ha chiuso quinto, prima di prendere un anno sabbatico. Tornato in azione in questa stagione in forze al team Exclusive, Eves ha ritrovato il gradino più alto del podio al termine di un fine settimana dominato in lungo e in largo.

Solo Jace Denmark è riuscito a tratti ad insidiare la sua leadership, ma il portacolori di Pabst ha poi dovuto accontentarsi della piazza d’onore, guadagnando punti importanti per la classifica di campionato, così come Lochie Hughes, terzo al traguardo. Il pilota australiano si è portato ad un solo punto di distanza dal leader Nikita Johnson, finito a muro. Complice questo errore, ma soprattutto a causa della squalifica che gli ha tolto il successo di gara 2 a Indianapolis, Johnson ha visto la propria enorme leadership, che aveva raggiunto addirittura 88 lunghezze, scomparire quasi del tutto. Il portacolori di VRD è adesso chiamato ad un colpo di reni, per reagire ad un momento particolarmente complicato.

Ad aiutarlo a conservare la testa del campionato è stata sicuramente l’assenza di Hunter Yeany, suo principale inseguitore alla vigilia di questa tappa. Yeany è però rimasto a guardare, in quanto a corto di budget. Il team TJ Speed ha così schierato Bryce Aron, in arrivo dall’Indy NXT per macinare chilometri preziosi su ovale e ottimo quinto al traguardo, e Francesco Pizzi. Quest’ultimo, già al via della serie con TJ Speed nel 2023, è tornato in azione issandosi subito in top-10 in qualifica, ma un problema tecnico lo ha costretto alla resa in gara.

Sabato 25 maggio 2024, gara

1 - Braden Eves - Exclusive - 90 giri in 36’07”623
2 - Jace Denmark - Pabst - 0”647
3 - Lochie Hughes - Turn 3 - 1”165
4 - Danny Dyszelski - Turn 3 - 1”822
5 - Bryce Aron - TJ Speed - 7”500
6 - Mac Clark - DEForce - 18”127
7 - Nicolas Baptiste - BN Racing - 1 giro
8 - Frankie Mossman - JHDD - 1 giro
8 - Liam Sceats - TJ Speed - 1 giro
10 - Jorge Garciarce - DEForce - 1 giro
11 - Christian Brooks - Pabst - 1 giro
12 - Nicholas Monteiro - DEForce - 1 giro
13 - Tyke Durst - Turn 3 - 2 giri

Ritirati
Ricardo Escotto
Simon Sikes
Ethan Ho
Nikita Johnson
Francesco Pizzi

Il campionato
1.Johnson 178 punti; 2.Hughes 177; 3.Denmark 161; 4.Sceats 154; 5.Yeany 148; 6.Brooks 139; 7.Eves 129; 8.Sikes 123; 9.Baptiste 118; 10.Dyszelski 113.