formula 1

Gasly e la Red Bull che lo snobba:
"Avrei meritato un'altra chance"

Non è facile essere PIerre Gasly. Ci spieghiamo. Il francese ha fino ad oggi disputato due stagioni eccezionali con l'Alp...

Leggi »
formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
19 Set [12:32]

Valencia - Gara 2
Macia penalizzato, primo Van’t Hoff

Mattia Tremolada - Fotocar13

È stata una corsa davvero bella e combattuta quella che ha aperto la seconda giornata di gare dell’appuntamento di Valencia della Formula 4 spagnola. L'unico rammarico è dato dal fatto che le posizioni del podio sono state stabilite al termine della corsa dalla direzione gara, che ha punito diversi protagonisti per track limits, andando così a togliere una meritata prima vittoria in carriera a Dani Macia. Il pilota spagnolo era emerso da una splendida lotta a quattro per la vittoria, scavalcando il poleman Dilano Van’t Hoff con una bella manovra sul rettifilo principale. Macia ha completato il sorpasso fuori dai limiti della pista in curva 1, ma altrettanto hanno fatto lo stesso Van’t Hoff e Vladislav Ryabov. Anche il pilota russo è stato punito con 2” di penalità, perdendo il podio, mentre l’olandese, avendo perso la posizione, è stato graziato dai commissari, nonostante abbia fatto la stessa traiettoria dei rivali finendo oltre la riga bianca.

Van’t Hoff conquista così a tavolino il sesto successo della stagione, che lo porta a 98 punti di vantaggio in classifica nei confronti di Sebastian Øgaard, perdendo però la possibilità di laurearsi campione già al termine dell’appuntamento di Valencia. Macia invece sale per la sesta volta stagionale sul secondo gradino del podio, e continua ad inseguire la prima vittoria in carriera. Terza piazza per Rik Koen, bravo a riportarsi a ridosso del quartetto di testa, scavalcando Øgaard e poi beneficiando della penalità inflitta a Ryabov per salire al terzo posto.

Il pilota russo chiude sesto, alle spalle di Øgaard e Enric Bordás. Anche il danese di Campos ha di che recriminare. Al via era infatti stato molto bravo a beffare nuovamente Van’t Hoff, come già accaduto in gara 1, e ha poi comandato la corsa fino a tre minuti dal termine. Van’t Hoff, Macia e Ryabov lo hanno però marcato stretto, finché l’olandese non ha rotto gli indugi, dando il via ad una divertente battaglia a quattro, in cui Øgaard ha avuto la peggio. Dopo la doppietta conquistata ieri, il team Campos ha quindi avuto una giornata complicata, con Pepe Martí che ha stallato al via in seconda fila, scivolando in fondo al gruppo. Il pilota spagnolo è poi risalito fino ai margini della zona punti, tra i compagni di squadra Alejandro Garcia, decimo, e Oleksandr Partyshev, 12esimo.

A punti anche Noam Abramczyk e Filip Jenic, mentre Noah Degnbol ha chiuso nono. Nel corso del primo giro un contatto ha attardato Maksim Arkhangelskii, terzo in gara 1, e Manuel Espirito Santo, costretto al ritiro. Hanno invece dovuto fermarsi per cambiare l’ala anteriore, Gil Molina e Miron Pingasov.

Domenica 19 settembre 2021, gara 2

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 13 giri
2 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1”426*
3 - Rik Koen - MP Motorsport - 2”651
4 - Sebastian Øgaard - Campos - 3”563
5 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 4”146
6 - Vladislav Ryabov - GRS - 4”299*
7 - Noam Abramczyk - Drivex - 6”122
8 - Filip Jenic - Teo Martin - 7”575
9 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 8”967
10 - Alejandro Garcia - Campos - 10”986
11 - Josep Martí - Campos - 11”536
12 - Oleksandr Partyshev - Campos - 14”476
13 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 14”888
14 - Oliver Michl - Teo Martin - 15”284
15 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 16”328
16 - Guilherme Oliveira - Drivex - 18”421
17 - Lola Lovinfosse - Drivex - 23”767
18 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 24”888
19 - Emely De Heus - MP Motorsport - 25”323
20 - Anshul Gandhi - GRS - 26”460
21 - Jorge Campos - Teo Martin - 28”296
22 - Gil Molina - MP Motorsport - 55”575
23 - Miron Pingasov - MP Motorsport - 1’00”319

Ritirati
Manuel Espirito Santo
Branden Oxley

*2” di penalità

Giro più veloce: Rik Koen in 1’34"082

Il campionato
1.Van't Hoff 245 punti; 2.Øgaard 147; 3.Macia 123; 4.Marti 121; 5.Bordas 99; 6.Koen 67; 7.Arkhangelskii 64; 8.Degnbol 61; 9.Kelstrup 56; 10.Ryabov 54.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone