GT Internazionale

IGTC – 12 Ore di Bathurst
Vittoria al cardiopalma per Mercedes

Michele Montesano Con il trionfo nella 12 Ore di Bathurst Jules Gounon, Luca Stolz e Kenny Habul hanno aperto la stagione 2...

Leggi »
formula 1

Verstappen, il simulatore nel motorhome
“Lo userò dopo le sessioni in pista”

Helmut Marko l’aveva sparata grossa negli scorsi giorni, affermando che Max Verstappen avrebbe fatto installare un simulatore...

Leggi »
indycar

Alla scoperta di Thermal Club
La città morta e il Coachella Festival

Marco Cortesi‍La scelta del circuito di Thermal Club, in California, per i test collettivi dell'IndyCar ha destato molta ...

Leggi »
World Endurance

ByKolles perde la causa contro
Sanderson, a rischio il marchio Vanwall

Michele Montesano Per la Vanwall la presenza nel FIA WEC si sta rivelando sempre più una corsa a ostacoli. La ByKolles, str...

Leggi »
formula 1

La Red Bull mostra a
New York la livrea della RB19

La presentazione della nuova Red Bull? No, la RB19 non c'era e la vedremo forse in un filming day a Silverstone o diretta...

Leggi »
formula 1

La Ford ritorna nel Mondiale F1
Sarà il motorista della Red Bull

Pochi istanti prima della presentazione della Red Bull 2023, è arrivato l'annuncio ufficiale del ritorno in Formula 1 del...

Leggi »
23 Giu [19:00]

Valencia - La delusione di Alonso

Fernando Alonso non se l'aspettava. Pensava di giocarsela con Sebastian Vettel e Lewis Hamilton per un posto al sole, in prima fila, se non addirittura per la pole. E invece non ha superato neanche la Q2, così come il compagno Felipe Massa. Cosa è accaduto? Lo racconta Alonso: "Quando non ti qualifichi per Q3 è ovvio che c’è grande tristezza, inutile nasconderci dietro un dito. Questo risultato è una doccia fredda perché le aspettative erano alte e il potenziale della vettura è comunque cresciuto, tanto è vero che in Q2 eravamo a soli tre decimi dal migliore".

"Facile dire adesso che con due tentativi con le Soft in Q2 avremmo passato il turno ma magari adesso saremmo qui a rimpiangere di non averne avuti due in Q3: è sempre più semplice giudicare i fatti a posteriori. Non siamo però stati abbastanza veloci per essere nei primi dieci nella seconda parte delle qualifiche e adesso la gara si fa naturalmente difficile. Il podio è fuori portata ed è chiaro che con Hamilton in prima fila è facile aspettarsi di perdere terreno nei suoi confronti".

"Però la corsa sarà comunque lunghissima e si disputerà con temperature ancora più elevate rispetto a quelle odierne, il che obbligherà tutti a stare molto attenti nella gestione degli pneumatici. Speriamo che partire dal lato pulito della pista ci possa permettere di guadagnare subito qualche posizione. Cercheremo anche di sfruttare al meglio i due treni di Soft nuovi che ci sono rimasti: almeno una piccola consolazione dopo questo pomeriggio non certo positivo.”

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone