formula 1

FIA e F1, missione compiuta:
approvate le regole sui motori 2026

Finalmente. Dopo mesi, per non dire un paio d'anni, di trattative e discussioni, sono ufficialmente confermate le regole ...

Leggi »
formula 1

Misure anti porpoising dal 2023:
la delibera FIA con un compromesso

Nel Consiglio Mondiale di oggi, oltre ad approvare le power unit 2026, la FIA ha deliberato le misure in vigore dal 2023 cont...

Leggi »
formula 1

Verstappen non ha dubbi: "La Ferrari
più competitiva della mia Red Bull"

Il suo ruolino di marcia è impeccabile, la stagione 2022 è senza dubbio una delle migliori della sua carriera. Otto le vitto...

Leggi »
World Endurance

Ferrari prosegue i test della LMH
Cosa nasconde la livrea mimetica

Michele Montesano È un’estate intensa e priva di soste quella del reparto Ferrari Competizioni GT. Gli uomini di Maranello ...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Dino Beganovic
“Tanto lavoro con Prema dietro i miei successi”

Una partenza eccezionale, con sette podi nelle prime sette gare della stagione. Quello di Dino Beganovic, pilota della Ferrar...

Leggi »
Formula E

Vandoorne, l'ennesimo campione che
la F1 ha snobbato con troppa fretta

Nelson Piquet, Sebastien Buemi, Lucas Di Grassi, Jean-Eric Vergne (due volte), Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Stoffel...

Leggi »
2 Ago [15:30]

WRT saluta Audi a fine 2022:
gestirà le BMW LMDh nel WEC

Jacopo Rubino

I saluti ad Audi, l'accordo con BMW per scrivere un altro capitale. Il team WRT a fine stagione chiuderà il legame di lunghissima data con la casa di Ingolstadt, iniziato nel 2010 e arricchito da molteplici successi nelle corse Gran Turismo, oltre ad una parentesi con le vetture TCR e DTM, per unirsi alla rivale di Monaco e gestire dal 2024 il programma del prototipo LMDh nel Mondiale Endurance

La M Hybrid V8, dotata di telaio Dallara, ha di recente affrontato i primi test sul tracciato parmense di Varano de' Melegari, nel 2023 debutterà in America e dal 2024 sarà schierata anche nel WEC, con WRT come struttura partner. Stando alle indiscrezioni, la scuderia belga ha cominciato a guardarsi in giro dopo la decisione Audi di mettere nel freezer il suo progetto LMDh, sacrificato per destinare più risorse allo sbarco in Formula 1 nel 2026.

"Sin dall'inizio, la 24 Ore di Le Mans è stata nei nostri sogni, ed essere parte della nuova era Hypercar era il nostro desiderio più grande", ha sottolineato il patron Vincent Vosse. WRT, oltre a essere la compagine di riferimento dei Quattro Anelli in ambito GT3, per questo motivo dal 2021 si è già affacciata sulla scena del WEC misurandosi nella categoria LMP2, vincendo proprio la maratona della Sarthe all'esordio.

"Entrare nella classe LMDh con un partner forte come BMW era il passo logico, e non siamo solo emozionati per questa sfida che ci aspetta, ma anche per la fiducia riposta in noi", ha sottolineato Vosse, aggiungendo un aneddoto: "Ricordo ancora la vittoria BMW a Le Mans nel 1999, io ero pilota di squadra nel box a fianco". Era quello del team tedesco Roock.

Nel 2023 WRT "si preparerà intensamente" per il futuro esordio in gara con la LMDh, mentre non è stato ancora approvata una permanenza in parallelo competizioni Gran Turismo, passando ovviamente dall'Audi R8 alla M4 GT3. "Prenderemo una decisione nei prossimi mesi", ha spiegato Andreas Roos, capo del reparto corse BMW.



Questa notizia può interessare anche Valentino Rossi: l'ex stella della MotoGP quest'anno disputa proprio con WRT il GT World Challenge Europe, in cui ha manifestato l'intenzione di voler proseguire la propria avventua a quattro ruote. Ma potrebbe farlo con una squadra (e una macchina) differenti rispetto a oggi.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone