formula 1

Sochi - Qualifica
Norris che pole, Sainz secondo
Hamilton sbaglia tutto, quarto

Nel giorno in cui Max Verstappen, dovendo partire dal fondo griglia per la penalità dovuta al cambio motore, la quarta unità,...

Leggi »
Regional by Alpine

Valencia - Gara 1
Colapinto trova il riscatto

1 - Franco Colapinto - MP Motorsport - 21 giri 2 - David Vidales - Prema - 0"4173 - Mari Boya - VAR - 4"0924 -...

Leggi »
Regional by Alpine

Valencia - Qualifica 1
Colapinto batte Vidales

1 - Franco Colapinto - MP Motorsport - 1’28"7692 - David Vidales - Prema - 1’28"8333 - Mari Boya - VAR - 1’28"...

Leggi »
FIA Formula 3

Alla scoperta di Hauger,
la nuova speranza della Norvegia

Il Dennis Hauger nel FIA Formula 3 ha chiuso un cerchio aperto da oltre dieci anni. Nel 2010 fu infatti un pilota norvegese a...

Leggi »
FIA Formula 3

Sochi – Gara 1
Hauger campione con Prema
Vittoria per Sargeant

Ha provato in tutti i modi a conquistare la vittoria di gara 1 a Sochi ma, nonostante il secondo posto, Dennis Hauger può fes...

Leggi »
FIA Formula 2

Sochi - Qualifica
Terza pole di fila per Piastri e Prema

Terza pole position consecutiva per Oscar Piastri in questa stagione di Formula 2, davanti a tutti ancora una volta in occasi...

Leggi »
28 Giu [14:48]

WSK Euro Series a Sarno
Keeble e Lindblad i campioni OKJ e OK

Ad alzare l’interesse della prova WSK Euro Series di Sarno, sono stati i 227 piloti presenti, di ottima levatura agonistica, sui circa 250 iscritti, provenienti da ben 50 nazioni diverse. Dopo le manches di venerdì e sabato, nella giornata conclusiva di domenica 27 giugno sono state le Prefinali e poi finalmente le Finali di ogni categoria a sancire i nomi dei vincitori e soprattutto i nomi dei campioni dell’edizione 2021.

I campioni della WSK Euro Series 2021
In KZ2 lo spagnolo Pedro Hiltbrand (Leclerc by Lennox/BirelART-TM Racing) si è rivelato in gran forma vincendo la finale di Sarno, ma il campionato è andato nelle mani dell’italiano Riccardo Longhi (BirelART Racing/BirelART-TM Racing).
Nella OK è stato l’inglese Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame) ad aggiudicarsi una fantastica finale che lo ha confermato in testa al campionato con la vittoria del titolo.
Nella OKJ la vittoria in finale l’ha conquistata il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame), ma il titolo lo ha vinto l’inglese Harley Keeble (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) grazie al vantaggio acquisito nei due precedenti appuntamenti di Lonato e Adria.
Nella MINI il successo nella finale è andato al russo Vladimir Ivannikov (Drago Corse/EKS-TM Racing), il titolo è andato invece allo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) grazie al secondo posto conquistato nella gara conclusiva.

A Longhi per la seconda volta consecutiva il titolo KZ2
In KZ2, per il forfait che ha costretto a rinunciare alla gara di Sarno il leader di campionato l’olandese Marijn Kremers (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) per dolori alle costole, hanno trovato via libera i suoi avversari per la rincorsa al titolo. Nella lotta per il successo a Sarno si è fatto valere soprattutto lo spagnolo Pedro Hiltbrand (Leclerc by Lennox/BirelART-TM Racing), migliore nelle manches e poi vincitore della Prefinale e della Finale dove si è imposto su Giuseppe Palomba (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) e sul francese Emilien Denner (Intrepid Driver Program/Intrepid-TM Racing). A gioire è stato però soprattutto l’italiano Riccardo Longhi (BirelART Racing/BirelART-TM Racing), che con il quarto posto in finale ha scavalcato Marijn Kremers ed è andato a vincere il titolo di categoria per il secondo anno consecutivo. Kremers è scivolato al secondo posto, in terza posizione si è inserito Giuseppe Palomba.
Campionato WSK Euro Series KZ2:
Riccardo Longhi punti 261;
Marijn Kremers punti 242;
Giuseppe Palomba punti 211.

Arvid Lindblad è il campione della OK
Nella OK, dopo l’iniziale lotta per il predominio fra il bulgaro Nikola Tsolov (DPK Racing/KR-Iame) e l’italiano Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport/KR-Iame), ambedue protagonisti della fase di qualificazione del weekend di Sarno, nella finale è stato l’inglese leader del campionato Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame), nella foto Sportinhpoto, a prendere il comando della gara e a vincere con un buon margine su Tsolov. Nel duello per il terzo posto ha avuto la meglio l’inglese Joseph William Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) su Andrea Kimi Antonelli. In campionato Arvid Lindblad si è aggiudicato il titolo con un gran margine sul compagno di squadra, l’americano Ugo Ugochukwu, che con il sesto posto in finale ha potuto salire al secondo posto in classifica. Terzo in campionato è terminato il polacco Tymoteusz Kucharczyk (BirelART Racing/RK-TM Racing) a pari punti con Nikola Tsolov.
Campionato WSK Euro Series OK:
Arvid Lindblad punti 381;
Ugo Ugochukwu punti 182;
Tymoteusz Kucharczyk punti 144.

Nella OKJ a Keeble il titolo
Nella OKJ è stato il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame) ad aggiudicarsi una finale molto
combattuta, dove è stata necessaria una doppia partenza per un incidente al primo via. Powell ha vinto la finale sull’ucraino Oleksandr Bondarev (Honta/Tony Kart-TM Racing) e sull’americano Kai Sorensen (Forza Racing/Exprit-TM Racing) autore di un buon recupero. E’ stato invece costretto al ritiro l’inglese Coskun Irfan (KR Motorsport/KR-Iame) che si era messo in evidenza fino alla prefinale. Il campionato è finito però nelle mani dell’inglese Harley Keeble (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex), leader alla vigilia di questa prova, ma nella finale terminato dal quarto al nono posto per una penalizzazione. Nonostante questo risultato sfavorevole, Keeble ha potuto mantenere la testa della classifica con 3 punti di vantaggio su Powell. Terzo in campionato ha concluso Freddie Slater (Ricky Flynn/Kosmic-Vortex).
Campionato WSK Euro Series OKJ:
Harley Keeble punti 224;
Alex Powell punti 221;
Freddie Slater punti 137.

Nella MINI Costoya vince il titolo
Nella MINI questa volta ha mancato l’appuntamento con il podio l’italiano Emanuele Olivieri (Formula K Serafini/IPK-TM Racing), leader di classifica ma costretto al ritiro in prefinale. Nella finale è stato così il russo Vladimir Ivannikov (Drago Corse/EKS/TM Racing) a prendere le redini del comando davanti allo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing), già in evidenza nelle manches, che nella gara conclusiva si è accontentato della seconda posizione ben sapendo che gli avrebbe valso il titolo 2021. Terzo si è piazzato l’altro italiano Jacopo Martinese (CMT/Parolin-TM Racing) che aveva vinto la Prefinale-B. In campionato Costoya ha concluso al primo posto con 250 punti, secondo si è piazzato Ivannikov, mentre per Olivieri la soddisfazione del terzo gradino sul podio del campionato.
Campionato WSK Euro Series MINI:
Christian Costoya punti 250;
Vladimir Ivannikov punti 218;
Emanuele Olivieri punti 196.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone