formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – 2° giorno finale
Neuville 1°, Ogier risponde a Sordo

Michele Montesano Non è cambiata la musica nel secondo giro pomeridiano del Rally di Spagna, undicesima prova del WRC 2021....

Leggi »
20 Set [13:58]

WSK Open Cup a Lonato
Turney ed Egozi i dominatori

Gran bell’evento quello disputato sul Circuito South Garda Karting per la prima delle due prove della WSK Open Cup, in una manifestazione che a Lonato ha visto ancora una volta una eccellente partecipazione internazionale del karting mondiale con 250 piloti in rappresentanza di ben 50 nazioni. Dopo la prima parte del weekend con il bel tempo e caratterizzato da 39 manches eliminatorie necessarie per determinare i finalisti, domenica mattina è arrivata la pioggia rendendo ancor più difficili le prefinali, mentre il sereno è tornato opportunamente per le finali.

Le Prefinali con i candidati alla vittoria
La Prefinale-A della OK ha fatto in tempo a correre su asfalto asciutto, qui la vittoria è andata al bulgaro Nikola Tsolov (DPK Racing/KR-Iame-LeCont). Una leggera pioggia non ha invece risparmiato la Prefinale-B, dove sull’asfalto insidioso a tagliare per primo il traguardo era stato l’inglese Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame) al termine di una rimonta di 16 posizioni, ma per una penalizzazione di 5 secondi è stato retrocesso e la vittoria è passata nelle mani del finlandese Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex).

Nella MINI, nella Prefinale-A ha vinto l’austriaco Niklas Schaufler (Emme Racing/EKS-TM Racing-Vega), nella Prefinale-B lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing).

Nella Prefinale unica della KZ2, il successo è andato all’olandese Stan Pex (KR Motorsport/KR-TM Racing-Vega). Qui è da segnalare il ritiro dell’italiano Giuseppe Palomba (BirelART Racing/BirelART-TM Racing), autore della pole in prova e della miglior posizione nelle manches.

Nella Prefinale-A della OKJ si è imposto il pilota degli Emirati Arabi Rashid Al Dhaheri (KR-Iame-Vega), nella Prefinale-B l’inglese Harley Keeble (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex).

Turney si impone nella finale della OK
Un bel sole ha dato il via alle finali. In OK è stato l’inglese Joe Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont) a prendere subito il comando delle operazioni mantenendo la testa della gara fino alla bandiera a scacchi. Negli ultimi giri è riuscito a risalire l’inglese Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame) che ha concluso in seconda posizione, mentre Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) è terminato terzo sul podio. Nelle prime posizioni anche il russo Artem Severiukhin (Ward Racing/Tony Kart-Vortex) con il quarto posto e l’italiano Luigi Coluccio (Kosmic/Kosmic-Vortex) che si è piazzato quinto.

Nella MINI vittoria in volata per Olivieri
Finale al cardiopalmo per la MINI, dove la finale si è risolta proprio nelle ultime curve con la vittoria dell’italiano Emanuele Olivieri (Formula K Serafini/IPK-TM Racing-Vega), nella foto Sporinphoto, primo sul traguardo in volata sul ceco Jindrich Pesl (BabyRace/Parolin-Iame) e sull’austriaco Niklas Schaufler (Emme Racing/EKS-TM Racing). Lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) si è dovuto accontentare della quinta posizione preceduto anche dallo svedese Kin Lindblom Scott (Gamoto/EKS-TM Racing).



Van Walstijn in KZ2 vince il duello con Pex
In KZ2 fin dal primo giro della finale a condurre è stato l’olandese Senna Van Walstijn (CPB Sport/Sodikart-TM Racing-Vega), resistendo molto bene negli ultimi giri agli attacchi del suo connazionale Stan Pex (KR Motorsport/KR-TM Racing). Alle spalle dei due piloti olandesi il terzo posto è andato al francese Adrien Renaudin, compagno di squadra di Van Walstijn, mentre in quarta e quinta posizione hanno concluso in rimonta l’italiano Danilo Albanese (KR Motorsport/KR-Iame) e il tedesco David Trefilov (SRP/Maranello-TM Racing).

In OKJ domina Egozi
Dopo un inizio molto combattuto, l’americano Luis James Egozi (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-Vega), nella foto di apertura Sportinphoto, ha preso il comando della finale per mantenere la testa della corsa fino al termine. Alle sue spalle c’è stata lotta per le altre posizioni del podio, ad avere la meglio è stato il compagno di squadra di Egozi, l’inglese Harley Keeble sul pilota degli Emirati Arabi Rashid Al Dhaheri (KR-Iame-Vega). In quarta posizione si è piazzato l’inglese Coskun Irfan (KR Motorsport/KR-Iame) e in quinta il francese Enzo Deligny (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing).
Gran bell’evento quello disputato sul Circuito South Garda Karting per la prima delle due prove della WSK Open Cup, in una manifestazione che a Lonato ha visto ancora una volta una eccellente partecipazione internazionale del karting mondiale con 250 piloti in rappresentanza di ben 50 nazioni.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone