indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
30 Giu [22:45]

WSK Super Master Series
Bene Antonelli e Badoer

E’ già tempo di prove cronometrate e di manches eliminatorie sul Circuito di Adria Karting Raceway, in scena per la terza prova della WSK Super Master Series (182 piloti) che terminerà con la fase finale sabato 4 luglio, mentre la quarta e ultima prova della serie (186 piloti), sempre ad Adria, terminerà con la fase finale di domenica 5 luglio, in diretta Streaming per tutti e due i giorni nel sito www.wskarting.it.

QUALIFICHE
Nella categoria più prestazionale, la KZ2, è stato lo svedese Viktor Gustafsson (BirelArt-TM Racing-Vega/ Leclerc by Lennox Racing Team) a realizzare il miglior tempo assoluto nella seconda serie in 47.713, mentre il suo compagno di squadra l’italiano Matteo Viganò è stato il più veloce nella prima serie in 47.772. Il leader provvisorio della classifica di campionato, Giuseppe Palomba (BirelArt-TM Racing-Vega/BirelArt Racing) ha ottenuto il secondo tempo nella seconda serie in 47.856.

Nella OK, il più veloce è stato il russo Nikita Bedrin (Tony Kart-Vortex-Bridgestone/Ward Racing) con il miglior tempo nella prima serie in 47.783. Nella seconda serie il miglior crono è stato realizzato dall’italiano Andrea Kimi Antonelli (KR-Iame-Bridgestone/KR Motorsport) in 47.984. Il leader di classifica, l’inglese Joe Turney (Tony Kart-Vortex-Bridgestone/Tony Kart Racing Team) si è confermato velocissimo con il secondo miglior tempo nella prima serie in 47.911.

Nella OKJ, il figlio d’arte Brando Badoer (KR-Iame-Vega/KR Motorsport) nella foto, è stato il più veloce della prima serie con il tempo di 48.714, davanti al leader provvisorio di classifica e compagno di squadra l’inglese Arvid Lindblad in 48.854. Nella seconda serie il migliore è stato l’altro pilota della KR Motorsport, l’americano Ugo Ugochukwu, in 48.975.

Nella MINI i migliori sono stati l’italiano Davide Bottaro (Parolin-TM Racing-Vega/AV Racing) nella prima serie con il tempo di 54.805, il suo compagno di squadra il polacco Jan Przyrowsky più veloce in assoluto con il tempo realizzato nella seconda serie in 54.461, e l’austriaco Nando Weixelbaumer (Parolin-TM Racing-Vega/Baby Race Driver Academy) più veloce nella terza serie in 54.885.

MANCHES
Conferme, ma anche alcune sorprese, nelle manches di martedì. In OKJ le vittorie nelle prime due manches se le sono divise l’inglese Arvid Lindblad (KR) e il polacco Karol Pasiewicz (Tony Kart-Vortex-Vega/Tony Kart Racing Team), mentre la terza manche l’ha vinta l’italiano Brando Badoer (KR). La quarta manche è andata ancora ad Arvid Lindblad (KR).

Nelle due manche della categoria OK, il russo Nikita Bedrin (Tony Kart) ha vinto la prima manche su Andrea Kimi Antonelli (KR), nella seconda manche è stato invece il brasiliano Rafa Camara (Exprit-TM Racing-Bridgestone/Forza Racing) a vincere dopo un buon recupero. Solamente sesto il leader di classifica l’inglese Joe Turney (Tony Kart).

Nelle quattro manches della MINI, la prima manche è andata al giapponese Kean Nakamura Berta (KR-Iame-Vega/Team Driver Racing Kart), la seconda al russo Dmitry Matveev (Energy-TM Racing-Vega/Energy Corse), la terza al polacco Jan Przyrowsky (Parolin). Nella quarta il giapponese Kean Nakamura Berta (KR) ha infine conquistato un altro successo.

In KZ2 successi per il finlandese Simo Puhakka (Tony Kart-Vortex-Vega/Tony Kart Racing Team) nella prima manche e per l’italiano Giuseppe Palomba (BirelArt) nella seconda manche.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone