formula 1

I benefici economici del
GP di Imola? 274 milioni

Uno studio sulla ricaduta economica del Gran Premio di F1 svoltosi a Imola, ha sancito il successo della manifestazione per q...

Leggi »
dtm

L'ADAC salva il DTM
La mediazione di Berger

Il DTM è salvo. L'ADAC, Allgemeiner Deutscher Automobil Club, sarà il nuovo organizzatore e promotore della serie più fam...

Leggi »
dtm

ITR non organizzerà il DTM
Berger spera nell'ADAC

Il 6 novembre Italiaracing aveva riportato la difficoltà da parte di Gerhard Berger e della ITR nell'organizzare il campi...

Leggi »
formula 1

Brawn se ne va in pensione
Un gigante che ha vinto tutto

"Ora è il momento giusto per me di ritirarmi". Una frase chiara, che sembra non ammettere repliche. L'ha scritt...

Leggi »
formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
30 Ott [17:27]

Monza, gara 3
1-2 Prema con Vips e Schumacher

Jacopo Rubino

Scende il sipario sull'edizione 2016 dell'Italian F4 Championship: a vincere gara 3 a Monza, ultimo atto in programma, è stato Juri Vips. Il pilota estone ha così festeggiato nel migliore dei modi il trofeo riservato ai rookies, riuscendo a prendersi con merito la sua prima vittoria assoluta. Partito ottavo, l'alfiere della Prema si è proiettato in testa lottando con Yifei Ye e Marino Sato, venuti però al contatto al giro 7 appena alle sue spalle. Da quel momento per lui la strada si è fatta in discesa, con il resto del gruppo ormai troppo staccato per recuperare.

Per la Prema, che si è confermata campione fra le scuderie, è maturata addirittura una doppietta grazie alla fantastica rimonta di Mick Schumacher dal fondo della griglia. Perso il titolo in favore di Marcos Siebert, il tedesco ha comunque dimostrato di non aver smarrito le motivazioni, macinando sorpassi su sorpassi: basti pensare che dopo tre tornate, da 26esimo, era già a ridosso della top 10. In chiusura il figlio di Michael ha dovuto piegare la resistenza di Sebastian Fernandez, ma il venezuelano è stato poi penalizzato di 5" per track limits come Raul Guzman (retrocesso 14esimo): entrambi avevano infatti tagliato poco prima la Variante della Roggia in una fase di bagarre con lo stesso Schumacher, che si è perciò garantito la medaglia d'argento in campionato.

La decisione dei commissari ha spalancato le porte del podio, il primo personale, per il guatemalteco Ian Rodriguez, seguito da Artem Petrov. Fernandez è stato appunto classificato quinto, davanti a Devlin DeFrancescom e alla coppia Bhaitech formata da Lorenzo Colombo e Giacomo Altoé, il quale raccoglie l'ultimo punticino in palio della stagione.

Epilogo agrodolce per il neocampione Siebert, che al secondo giro è stato centrato senza colpe da Diego Bertonelli in fondo al rettilineo principale, dopo che il toscano che si era a sua volta toccato in frenata con Leonard Hoogenboom. Proprio l'olandese ha poi sbattuto all'ingresso di Lesmo toccandosi con Kush Maini, costretto al pit-stop per sostituire l'ala anteriore danneggiata. Uscita di pista alla Variante Ascari invece per il brasiliano Giuliano Raucci.

Domenica 30 ottobre 2016, gara 3

1 - Juri Vips - Prema - 11 giri 21'05"668
2 - Mick Schumacher - Prema - 6"180
3 - Ian Rodriguez - DRZ Benelli - 8"981
4 - Artem Petrov - DR Formula - 10"759
5 - Sebastian Fernandez Wahbeh - Mucke - 10"865
6 - Devlin De Francesco - Mucke - 12"302
7 - Lorenzo Colombo - Bhaitech - 12"486
8 - Giacomo Altoè - Bhaitech - 14"789
9 - Job Van Uitert - Jenzer - 14"810
10 - Federico Malvestiti - Antonelli - 14"942
11 - Fabienne Wohlwend - DR Formula - 15"590
12 - Giacomo Bianchi - Jenzer - 15"772
13 - Mauro Auricchio - ADM - 15"836
14 - Jaden Conwright - VSR - 16"785
15 - Riccardo Ponzio - Teramo - 18"682
16 - Raul Guzman - DR Formula - 18"919
17 - Manuel Maldonado - Cram - 24"754
18 - Vaclav Safar - RB Racing - 48"946
19 - Juan Manuel Correa - Prema - 1'22"708
20 - Aldo Festante - Mucke - 1 giro
21 - Kush Maini - BVM - 2 giri

Giro più veloce: Artem Petrov 1'53"704

Ritirati
8° giro - Giuliano Raucci
7° giro - Yifei Ye
7° giro - Marino Sato
5° giro - Leonard Hoogenboom
2° giro - Marcos Siebert
2° giro - Diego Bertonelli

Non partiti
Diego Ciantini
Yan Leon Shlom

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone
gdlracinggdlhouse