21 Mag [0:13]

Winton, gare
Kelly riporta in alto la Nissan

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

A pochi giorni dall'annuncio del ritiro dal Supercars a fine stagione, la Nissan ha riassaporato il gusto della vittoria aggiudicandosi gara 1 a Winton grazie a Rick Kelly. Un successo, il terzo nella serie australiana, che mancava al costruttore giapponese da quasi due anni. Ancora più lungo il digiuno interrotto da Kelly, a secco da duecentodieci gare, che per la prima volta ha calcato il gradino più alto del podio al volante dell'Altima. Kelly ha eretto le basi del proprio successo sin dal via, quando dalla quarta piazzola in griglia si è portato in scia al poleman McLaughlin che ha mantenuto la testa alla prima curva. Il momento più importante della gara è stato il restart dopo una neutralizzazione causata da Blanchard, finito a muro intorno a metà gara.

All'esposizione della bandiera verde, Kelly ha tentato l'affondo constringendo McLaughlin a girare largo alla prima curva. Il neozelandese, nelle curve successive, ha pasticciato retrocedendo fino alla quinta posizione. A beneficiarne Pye, bravo a portarsi in seconda posizione tirando dietro di se anche Van Gisbergen che ha completato il podio. Ne ha approfittato anche Coulthard, il quale ha chiuso davanti al compagno di squadra in quarta piazza. Proprio Coulthard, che in Q2 domenica mattina si è aggiudicato la pole, è stato il grande protagonista della seconda corsa che lo ha visto centrare la prima vittoria stagionale.

Al via è stato impeccabile, controllando il gruppo sin dalle prime battutte. Lo stesso non si può dire per McLaughlin, partito a rilento dalla seconda posizione in griglia e risucchiato a centro gruppo. Il tutto mentre le Nissan di Kelly e Caruso si installavano in zona podio. McLaughlin si è fatto perdonare azzardando una strategia che lo ha visto anticipare entrambe le soste. La scelta ha pagato e nello stint finale si è ritrovato nuovamente in seconda posizione. Nei giri conclusivi si è dovuto guardare alle spalle da Van Gisbergen che, con pneumatici più freschi, ha provato a soffiargli al piazza d'onore. Le Nissan di Kelly e Caruso non hanno tenuto il passo dei primi chiudendo la top-five.

Weekend difficile per Whincup, incapace di andare oltre l'ottavo posto di gara 2 dopo aver accusato un problema al roll-bar il giorno prima. Peggio è andata a Reynolds, vittima di una foratura in gara 1 e soltanto sedicesimo in quella successiva dopo aver preso il via dal fondo dello schieramento. Tali vicessitudini sono costate al portacolori del team Erebus il terzo posto nella classifica piloti. Una classifica che vede sempre McLaughlin comandare su Van Gisbergen e Lowndes avanzare in terza posizione. Il Supercars tornerà in pista tra un mese per la prova di Darwin.

Sabato 19 maggio, gara 1

1 - Rick Kelly (Nissan Altima) - Kelly - 40 giri 57'29''053
2 - Scott Pye (Holden Commodore) - WAU - 0''531
3 - Shane Van Gisbergen (Holden Commodore) - Triple Eight - 1''119
4 - Fabian Coulthard (Ford Falcon) - DJR Penske - 1''528
5 - Scott McLaughlin (Ford Falcon) - DJR Penske - 2''201
6 - Michael Caruso (Nissan Altima) - Kelly - 3''773
7 - Tim Slade (Holden Commodore) - BJR - 4''494
8 - Garth Tander (Holden Commodore) - GRM - 4''921
9 - James Courtney (Holden Commodore) - WAU - 6''284
10 - Mark Winterbottom (Ford Falcon) - Tickford - 7''803
11 - Will Davison (Ford Falcon) - 23Red - 8''099
12 - Anton De Pasquale (Holden Commodore) - Erebus - 9''115
13 - Craig Lowndes (Holden Commodore) - Triple Eight - 9''567
14 - Chaz Mostert (Ford Falcon) - Tickford - 10''509
15 - Jack Le Brocq (Holden Commodore) - Tekno - 10''686
16 - Andre Heimgartner (Nissan Altima) - Kelly - 13''182
17 - Jamie Whincup (Holden Commodore) - Triple Eight - 14''461
18 - Simona De Silvestro (Nissan Altima) - Kelly - 14''654
19 - Nick Percat (Holden Commodore) - BJR - 15''074
20 - Todd Hazelwood (Ford Falcon) - Stone - 15''415
21 - James Golding (Holden Commodore) - GRM - 30''763
22 - Richie Stanaway (Ford Falcon) - Tickford - 33''975
23 - Lee Holdsworth (Holden Commodore) - Schwerkolt - 1 giro
24 - Tim Blanchard (Holden Commodore) - BJR - 2 giri
25 - David Reynolds (Holden Commodore) - Erebus - 6 giri

Giro più veloce: Shane Van Gisbergen 1'19''961

Ritirato
28° giro - Cameron Waters

Domenica 20 maggio, gara 2

1 - Fabian Coulthard (Ford Falcon) - DJR Penske - 67 giri 1.32'23''978
2 - Shane Van Gisbergen (Holden Commodore) - Triple Eight - 11''028
3 - Scott McLaughlin (Ford Falcon) - DJR Penske - 18''918
4 - Rick Kelly (Nissan Altima) - Kelly - 25''422
5 - Michael Caruso (Nissan Altima) - Kelly - 26''483
6 - Scott Pye (Holden Commodore) - WAU - 27''952
7 - Tim Slade (Holden Commodore) - BJR - 28''356
8 - Jamie Whincup (Holden Commodore) - Triple Eight - 29''687
9 - Richie Stanaway (Ford Falcon) - Tickford - 33''000
10 - Chaz Mostert (Ford Falcon) - Tickford - 35''062
11 - Andre Heimgartner (Nissan Altima) - Kelly - 35''59
12 - Craig Lowndes (Holden Commodore) - Triple Eight - 41''555
13 - Will Davison (Ford Falcon) - 23Red - 41''841
14 - Nick Percat (Holden Commodore) - BJR - 43''458
15 - David Reynolds (Holden Commodore) - Erebus - 50''591
16 - Anton De Pasquale (Holden Commodore) - Erebus - 53''520
17 - Jack Le Brocq (Holden Commodore) - Tekno - 54''131
18 - Tim Blanchard (Holden Commodore) - BJR - 55''874
19 - James Courtney (Holden Commodore) - WAU - 57''020
20 - Mark Winterbottom (Ford Falcon) - Tickford - 57''276
21 - Lee Holdsworth (Holden Commodore) - Schwerkolt - 57''52
22 - Garth Tander (Holden Commodore) - GRM - 58''288
23 - Simona De Silvestro (Nissan Altima) - Kelly - 1'1''821
24 - Todd Hazelwood (Ford Falcon) - Stone - 1'17''94
25 - James Golding (Holden Commodore) - GRM - 1'18''334
26 - Cameron Waters (Ford Falcon) - Tickford - 5 giri

Giro più veloce: Scott McLaughlin 1'19''940

Il campionato
1.McLaughlin 1487; 2.Van Gisbergen 1356; 3.Lowndes 1188; 4.Reynolds 1169; 5.Whincup 1123; 6.Pye 1114; 7.Coulthard 1079; 8.Kelly 1003; 9.Courtney 996; 10.Slade 992.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone