formula 1

La McLaren sorprende:
a Montecarlo livrea Gulf

La McLaren sorprende tutti: al Gran Premio di Monaco correrà con un'inedita livrea arancio-azzurro Gulf, una delle più ic...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 3
Tramnitz prende il largo

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'00"8222 - Oliver Bearman - VAR - 1"6683 - Vlad Lomko - US Racing - ...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 2
Tramnitz resiste a Browning

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'51"4232 - Luke Browning - US Racing - 0"6873 - Kirill Smal - Prema ...

Leggi »
indycar

Indy Road - Gara
VeeKay si prende la prima vittoria

1 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 86 giri2 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 4"9510 3 - Alex Palou (Dal...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 1
Smal e Prema in solitaria

Victor Bernier e Luke Browning sono stati penalizzati di 1" dai commissari di gara per non aver rispettato i track limit...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Qualifica 1-2
Smal, Bearman e Tramnitz in pole

1 - Kirill Smal - Prema - 2'04"0952 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'04"2303 - Oliver Bearman - VAR - 2'0...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
14 Mag [10:29]

Zengő completa lo schieramento
Confermato Boldizs, torna Huff

Michele Montesano

Il team Zengő Motorsport quest’anno vuole puntare al titolo WTCR: dopo gli annunci di Mikel Azcona e Jordi Gené, ora è arrivato l’ingaggio di Rob Huff e la conferma di Bence Boldizs. La compagine ungherese infatti vuole capitalizzare l’esperienza accumulata nella passata stagione con le Cupra Leon Competitión. La scuderia, forte di una formazione di prim’ordine, punta non solo alle vittorie di tappa ma dritto ai titoli piloti e squadre. 


Dopo un anno sabbatico torna nel WTCR Huff meglio conosciuto come Mister Macao, per le sue numerose vittorie nel cittadino dell’ex protettorato portoghese. L’inglese è uno specialista del Mondiale Turismo vantando oltre 350 partenze, 31 vittorie e il titolo WTCC nel 2012 al volante della Chevrolet Cruze. Huff lo scorso anno ha conquistato l’STCC (il TCR Scandinavia Touring Car Championship) con la Volkswagen Golf del Lestrup Racing Team. Per l’inglese quest’anno ci sarà un doppio impegno fra WTCR e STCC. Anche per questo sarà da valutare a quale dei due dare la priorità, in quanto ci saranno ben due concomitante nell’arco della stagione (leggasi Nürburgring-Ljungbyhed e Hungaroring-Gelleråsen).

Boldizs sarà ancora della partita mondiale dopo una prima stagione promettente. Infatti l’ungherese guiderà la Cupra sotto le insegne della Zengő Motorsport Drivers’Academy. Il 23enne, nonostante la sua poca esperienza, lo scorso anno ha conquistato la vittoria riservata ai Rookie nell’appuntamento del Nürburgring. Ora l’obiettivo è quello di conquistare il FIA WTCR Junior Driver riservato agli Under 24.

10 Mag [17:42]

Cambio di location per il Portogallo
Estoril sostituisce Vila Real

Michele Montesano

La situazione politico-sanitaria ha costretto gli organizzatori del WTCR a rivedere i piani, con la tappa portoghese che verrà trasferita dal cittadino di Vila Real al circuito permanente di Estoril. La seconda tappa del Mondiale Turismo, così come l’intero calendario, non subiranno ulteriori cambiamenti per non destabilizzare il lavoro dei team e degli addetti ai lavori.

Le restrizioni del governo portoghese, riguardanti gli eventi pubblici, saranno ancora stringenti fino al mese di agosto rendendo di fatto impossibile l’organizzazione dell’evento di Vila Real, essendo in un contesto prettamente urbano. Così l’unica soluzione praticabile è stata quella di trasferire il tutto sul circuito di Estoril, non distante della capitale Lisbona. Per il tracciato lusitano non si tratta di una prima assoluta, in quanto ha ospitato il WTCC nel 2008 con la vittoria del beniamino di casa Tiago Monteiro.

Per Villa Real, costretto a saltare il WTCR per il secondo anno consecutivo, sarà solamente un arrivederci. Infatti il Promoter Eurosport Events e gli organizzatori hanno già firmato un contratto triennale, con le vetture Turismo che torneranno sul cittadino portoghese dal 2022 fino al 2024.

Il calendario WTCR 2021

5 giugno - Nürburgring (Germania)
27 giugno - Estoril (Portogallo)
11 luglio - Alcaniz (Spagna)
1 agosto - Adria (Italia)
22 agosto - Hungaroring (Ungheria)
17 ottobre - Inje Speedium (Corea del Sud)
7 novembre – Ningbo (Cina)
21 novembre - Circuito de Guia (Macau)

28 Apr [19:16]

Accordo fra Eurosport e WSC
Si continua con le TCR fino al 2025

Michele Montesano

Il Promoter Eurosport Events, WSC e la FIA hanno firmato l’accordo per estendere il contratto dell’attuale regolamento tecnico del WTCR. Le vetture TCR animeranno il Mondiale Turismo per altri tre anni, ovvero fino al 2025. Si è deciso di proseguire nel segno della stabilità vedendo che il regolamento, introdotto nel 2018 per sostituire l’ormai logoro WTCC, è stato ampiamente apprezzato dai piloti e soprattutto dalle case costruttrici. Basti vedere i numerosi modelli di auto realizzati finora ed è facile paragonare il successo del TCR alle GT3 che affollano le serie Gran Turismo.

Nello specifico il Promoter Eurosport continuerà, assieme alla FIA, ad occuparsi della gestione sportiva e finanziaria del campionato. Inoltre si indirizzerà lo sguardo verso la sostenibilità, sulla falsariga di quanto ci si appresta a fare quest’anno con l’introduzione dei biocarburanti della
P1 Racing Fuels. L’obiettivo ambizioso è quello di utilizzare entro il 2023 un carburante al 100% sostenibile.

Soddisfatto Marcello Lotti, presidente del gruppo WSC nonché ideatore del TCR: “Avere un campionato come il WTCR in cima alla piramide del TCR è essenziale per continuare a riscuotere l’ampio successo che la categoria sta ottenendo in tutto il mondo”.

Pragmatico François Ribeiro a capo di Eurosport Events: “In questo momento così delicato dare un segnale di stabilità è di fondamentale importanza per tutti gli addetti ai lavori. Con l’arrivo del PURE ETCR non vuol dire che chiuderemo il capitolo WTCR, anzi tutte le nostre iniziative avranno un investimento a lungo termine”.

22 Apr [10:43]

Baldan wildcard con Target Competition
Su Hyundai ad Adria e Hungaroring

Michele Montesano

Esordio nel WTCR per Nicola Baldan, il pilota veneto sarà al via in due eventi con il team Target Competition. Al volante della Hyundai Elantra N TCR, sarà della partita mondiale nella gara di casa ad Adria e nell’appuntamento successivo all’Hungaroring. Inoltre Baldan parteciperà all’intera stagione del TCR Italy, sempre nelle file del team altoatesino ma con la collaudata Hyundai i30 N.

Un rientro a tempo pieno nelle gare Turismo per Baldan che, pur di non si farsi cogliere impreparato, ha già iniziato a prendere le misure alla i30 N con un test a Misano. L’obiettivo è ovviamente quello di bissare il titolo nazionale conquistato nel 2017 e fare bene nel suo debutto mondiale.

“Il WTCR è un sogno che si avvera - ha commentato il veneto - due gare da wild card con i migliori al mondo! Erano anni che aspettavo questa opportunità e sta finalmente diventando realtà. Sarà durissimo ma bellissimo. È un’occasione da non perdere, non vedo l’ora che inizi la stagione!”

Dopo due stagioni in GT, lo scorso anno Baldan è stato colpito da un ritorno di fiamma risalendo su una trazione anteriore. La causa scatenante è stata sicuramente la gara spot a Spa-Francorchamps, valida per la TCR Europe, dove ha portato in zona punti la nuovissima Cupra Leon Competitión. In seguito ha partecipato anche all’ultima tappa della TCR Italy a Imola, infine ha conquistato il titolo DSG, del TCR Iberico, a bordo della Volkswagen Golf di Elite Motorsport.

19 Apr [19:47]

Cupra rilancia con Zengő Motorsport
Gené affianca il confermato Azcona

Michele Montesano

Cupra non lascia, anzi raddoppia! Nel WTCR saranno ben due i piloti ufficiali che rappresentano il costruttore spagnolo: Mikel Azcona e Jordi Gené. Il duo iberico prenderà il via fra le fila dello Zengő Motorsport, la compagine ungherese che già nella passata stagione ha portato al debutto le Cupra Leon Competitión. Il team schiererà, proprio come lo scorso anno, quattro vetture ma gli altri due piloti verranno annunciati in seguito.

Il coinvolgimento di Cupra nel Mondiale Turismo quest’anno sarà ancora più intenso, grazie all’apporto dei suoi piloti ufficiali e alla vettura ulteriormente sviluppata. Inoltre sia Gené che Azcona prenderanno parte anche al PURE ETCR, il campionato riservato alle vetture Turismo elettriche ai nastri di partenza a giugno sul circuito di Vallelunga.

La conferma di Azcona era da considerarsi una semplice formalità in quanto il basco, oltre ad aver sviluppato la Leon, l’ha portata anche al successo ad Alcaniz, nel penultimo evento del WTCR 2020. Quello di Gené sarà invece un gradito ritorno, il fratello del ferrarista Marc manca nel Mondiale dal 2010, quando prese parte al WTCC da ufficiale al volante della Leon turbo diesel S.2000. Lo spagnolo è rimasto sempre nell’orbita Seat gareggiando anche nella TCR International Series nel biennio 2015-16.

Con la conferma dello Zengő Motorsport salgono a 20 le vetture in lizza per l’assoluto nel WTCR, 4 per ogni marchio. Le Leon incroceranno le armi con le Lynk & Co. 03, le Honda Civic Type R e le nuove Audi RS3 LMS e Hyundai Elantra N.

12 Apr [10:51]

Hyundai passa alla Elantra N TCR
Confermati i team BRC ed Engstler

Michele Montesano

Dopo tre anni di onorata carriera in Hyundai hanno deciso di pensionare la i30 N TCR, a prendere il testimone nel WTCR sarà la Elantra N TCR. Confermate le due squadre che gestiranno la Turismo coreana: la BRC Racing, con Gabriele Tarquini e Norbert Michelisz, e l’Engstler Motorsport con Luca Engstler e la new entry Jean-Karl Vernay.

Si chiude così un ciclo pieno di successi per la i30 N con due titoli piloti conquistati rispettivamente dal nostro Tarquini, nel 2018, e dall’ungherese Michelisz l’anno seguente. Per la Elantra N TCR non sarà un debutto assoluto, in quanto la vettura è impegnata negli Stati Uniti nell’IMSA Michelin Pilot Challenge. La tre volumi coreana farà il suo debutto mondiale sulla temibile Nordschleife nel weekend del 5 giugno.

Stabilità per quanto riguarda le forze in campo, con la BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse che schiererà i due campioni Tarquini e Michelisz. Mente, per quanto riguarda l’Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing, ad affiancare il giovane Engstler ci sarà Vernay. Il francese, chiamato come pilota di sviluppo del programma ETCR, sostituirà Nicky Catsburg.

La scelta di abbandonare la i30 N è stata quasi obbligata per Andrea Adamo, Team Principal di Hyundai Motorsport, non soddisfatto dei risultati ottenuti nella passata stagione: “Abbiamo incluso i nostri quattro piloti Customer Racing e i due team in ogni fase dello sviluppo della Hyundai Elantra N TCR, con l’obiettivo di acquisire esperienza con l’auto. Supportati dai nostri ingegneri Customer Racing effettueremo altri test prima della gara del Nürburgring per garantire il miglior inizio di stagione possibile.”

30 Mar [10:26]

Completato il calendario 2021
C’è il ritorno di Ningbo

Michele Montesano

È stato aggiunto anche l’ultimo tassello, il WTCR ha il suo calendario definitivo. A completare la stagione 2021 sarà il circuito di Ningbo, nel fine settimana del 7 novembre. Il tracciato cinese sarà il penultimo degli otto eventi originariamente previsti. Tuttavia gli ultimi tre round asiatici sono ancora in bilico, in attesa della definitiva ripresa degli spostamenti di merci e persone in tutto il mondo.

Soddisfatto Xavier Gavory, direttore del WTCR: “ Con l’annuncio del Ningbo International Speedpark abbiamo completato il calendario 2021. La conformazione del tracciato permette gare interessanti e le strutture sono di alto livello grazie al partner MiTime Group proprietario dell’impianto”.

Il circuito di Ningbo torna quindi dopo un anno sabbatico, dovuto alle vicissitudini della pandemia globale di COVID-19. L’evento in Cina si andrà ad aggiungere agli altri sette già annunciati a gennaio (
leggi qui). Confermata l’apertura stagionale del Nürburgring sul mitico Nordschleife, anche se per ora gli organizzatori hanno bloccato le vendite dei biglietti, sperando che a inizio giugno la situazione sia più serena.

Si proseguirà in Europa sul cittadino di Vila Real, il 27 giugno, per poi andare in Spagna ad Alcaniz. Il primo agosto segnerà il ritorno del Mondiale Turismo in Italia sul rinnovato circuito di Adria. A chiudere il primo blocco nel vecchio continente toccherà all’Hungaroring, il 22 agosto.

Le ostilità riprenderanno in Asia a metà ottobre in Corea del Sud, all’Inje Speedium. Per poi proseguire appunto a Ningbo, gran finale nella spettacolare cornice di Macao il 21 novembre.

Il calendario WTCR 2021

5 giugno - Nürburgring (Germania)
27 giugno - Vila Real (Portogallo)
11 luglio - Alcaniz (Spagna)
1 agosto - Adria (Italia)
22 agosto - Hungaroring (Ungheria)
17 ottobre - Inje Speedium (Corea del Sud)
7 novembre – Ningbo (Cina)
21 novembre - Circuito de Guia (Macau)

23 Mar [10:31]

Coronel resta con Comtoyou Racing
Continua lo sviluppo dell’Audi RS3

Michele Montesano

Tom Coronel continua la permanenza nel WTCR e lo farà, per il terzo anno consecutivo, fra le file del Comtoyou Racing. L’esperto pilota olandese sarà al volante della nuova Audi RS3 LMS TCR della squadra Comtoyou DHL Team Audi Sport. La nuova vettura dei quattro anelli nelle prime gare sarà dotata di una particolare colorazione mimetica, visto che non è stato ancora presentato il suo corrispettivo modello stradale.

Coronel è sicuramente fra i piloti più esperti nel Turismo, tanto da superare la soglia delle 500 gare finora disputate. Nella passata stagione è riuscito ad artigliare anche una vittoria allo Slovakia Ring, terminando undicesimo nella classifica assoluta e quarto nel WTCR Trophy.

“A volte dico che WTCR sta davvero per ‘World of Tom Coronel Racing’, quindi questo è il posto a cui appartengo! – ha esordito il 48enne olandese – Sono felice che tutto sia stato confermato per questa stagione, correre è la cosa che amo di più. Mi sento sempre a mio agio sia all’interno del team che nel WTCR, dopotutto sono il pilota con il maggior numero di gare disputate, considerando anche i campionati europei e il WTCC. L’anno scorso ho dimostrato che sono ancora in grado di competere per il podio e la vittoria, infatti a metà stagione ero al secondo posto nella classifica piloti”.

Coronel si è definito entusiasta della nuova Audi RS3 LMS: “L’Audi RS3 della passata generazione è stata una delle vetture di maggior successo nel TCR con quasi 280 vittorie su 1051 partecipazioni in tutto il mondo. La nuova RS3 LMS TCR è stata migliorata su molti fronti, sia a livello di maneggevolezza che di performance. L’auto è talmente nuova che, nei primi due eventi della stagione, correremo con una livrea mimetica perché fino ad allora la vettura non sarà ancora in commercio!”

François Verbist, team manager del Comtoyou Racing, ha aggiunto: “Sono contento che Tom resti con noi per il terzo anno consecutivo. Il 2021 rappresenta per noi l’inizio di un nuovo progetto, con la RS3 LMS TCR potremo beneficiare della sua grande esperienza nello sviluppo della vettura. Siamo soddisfatti di quanto ottenuto nel 2020 e l’obiettivo di quest’anno è di essere ancora più competitivi”.

A tal proposito continua lo sviluppo della nuova arma di casa Audi Sport. La RS3 LMS TCR è stata messa alla frusta dal pilota ufficiale Frederic Vervisch dapprima al Parcmotor Castellolí, in Spagna, e poi a Vallelunga. L’Audi si è dimostrata subito affidabile e reattiva alle regolazioni, oltre a confermare il corretto funzionamento della nuova centralina unica Marelli.

Vervisch si è detto più che soddisfatto: “L’affidabilità è stata uno dei nostri punti deboli in passato, ora siamo nettamente migliorati. Siamo ancora nella fase di sviluppo iniziale ma finora sta andando tutto per il verso giusto. Dopo il roll-out in Spagna a Vallelunga abbiamo trovato condizioni di asfalto miste, questo ci ha aiutato molto per capire più a fondo la vettura. Abbiamo ancora in programma altri test, ma non vedo l’ora che inizi il campionato!”

PrevPage 1 of 10Next

News

wtcr
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone